Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Armi da caccia-Pubblica sicurezza-News

Treviso: investito dai pallini di piombo mentre lava l'auto, salvo per caso

E-mail Stampa PDF

«Impallinato dai cacciatori, salvo per caso». La denuncia di un residente in via Boiago: qui continuano a sparare troppo vinico alle case

Investito da una pioggia di pallini mentre lava l’auto. E’ successo nei giorni scorsi a pochi passi dall’aeroporto Canova, fra le case di via Boiago. Un episodio che non sembra però isolato e che alimenta nuove accuse nei confronti dei cacciatori. A farne le spese Vito Ragusa, da anni residente nella via.


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 17/19 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH 17/19 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

19.12.2011 Iglesias, cacciatore ferito gravemente. Proiettile lo colpisce durante una battuta. Uno sparo per colpire il cinghiale, un secondo colpo per finirlo ma il pallettone centra una pietra, rimbalza e colpisce un cacciatore appostato tra i cespugli. Fra gli alberi sono risuonate le urla dell'uomo disteso a terra e gravemente ferito a un fianco. Si è sfiorata la tragedia ieri sera nelle campagne tra San Benedetto e Sant'Angelo: un cacciatore di Iglesias è finito in ospedale dopo un incidente avvenuto durante una battuta di caccia al cinghiale. Si chiama Antonello Benizzi e ha sessant'anni: lavora nell'ospedale Santa Barbara di Iglesias, lo stesso dove è stato ricoverato ieri sera dopo l'incidente nel quale ha rischiato la vita... Fonte: www.unionesarda.it

18.12.2011 - FASANO - Protesta contro i cacciatori rischia di essere ammazzato. Di Mimmo Mongelli - Protesta contro i cacciatori, che stavano sparando a pochi metri dalla sua abitazione e rischia di essere ammazzato. Il bilancio finale di una mattinata di straordinaria follia è di un 30enne finito in ospedale, raggiunto da una fucilata alla nuca e due giovanissimi cacciatori in galera con le accuse di tentato omicidio aggravato in concorso e percosse. In ospedale è finito Marco Capriati, 30 anni, nato a Bari, residente a Roma, domiciliato in una masseria ubicata in contrada Montepizzuto, agro di Cisternino. Dietro le sbarre sono finiti T. P., 18 anni, e A. C., 22 anni, entrambi di Fasano.

Il fatto è successo ieri, poco prima delle 7, nelle campagne a ridosso della strada provinciale che collega Fasano a Cisternino. Capriati è stato svegliato dalle fucilate esplose nelle vicinanze della sua abitazione da alcuni cacciatori. Non era la prima volta che succedeva. Solo che ieri mattina – stando alle ricostruzione dell’accaduto operata dai carabinieri – il 30enne è uscito dalla masseria e ha iniziato a protestare all’indirizzo dei due cacciatori. Non lo avesse mai fatto. La discussione è rapidamente degenerata e dalle parole si è passati alle mani. Anzi, sempre stando a quello che hanno ricostruito gli investigatori dell’Arma, a menare le mani sarebbero stati i due giovanissimi cacciatori, che avrebbero aggredito il proprietario della masseria che aveva “osato” protestare per il fatto che stavano cacciando troppo vicino alla sua magione. Ad un certo punto uno dei due fasanesi ha premuto il grilletto del fucile da caccia e i pallini hanno raggiunto il 30enne all’altezza della nuca.

Immediatamente soccorso dal personale di un’ambulanza del 118, il giovane è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Perrino. Per fortuna il colpo di fucile lo ha attinto solo di striscio. Poteva essere una tragedia.

Resisi conto di averla fatta grossa, i due cacciatori si sono immediatamente dileguati, ma la loro fuga è durata poco. I detective del capitano Gianluca Sirsi, li hanno rintracciati e arrestati poco dopo. I due giovani fasanesi avevano con loro il fucile con cui avevano sparato contro il 30enne. La doppietta, che era regolarmente detenuta da A. C., è stata posto sotto sequestro. Analogo destino è toccato a 339 cartucce, che i due cacciatori si erano portati a seguito per la battuta venatoria... Leggi tutto alla fonte: www.lagazzettadelmezzogiorno.it

foto dal web

  17.12.2011 Livorno. Scoperta trappola esplosiva nel bosco: denunciati due bracconieri. Due persone che stavano approntando una trappola esplosiva lungo la via della Sambuca, all'interno del Parco dei Monti Livornesi. La Polizia Provinciale ha sorpreso, nei giorni scorsi, due persone che stavano approntando una trappola esplosiva lungo la via della Sambuca, all'interno del Parco dei Monti Livornesi. L'operazione ha avuto origine da una serie di segnalazioni di bracconaggio nella zona che hanno fatto scattare le indagini. L'arma, posizionata a 2 metri di altezza vicino a un'abitazione, era in grado di sparare una cartuccia calibro 12... Fonte e foto: http://www.quilivorno.it/approfondimento/6493-scoperta-trappola-esplosiva-nel-bosco-denunciati-due-bracconieri.html



17.12.2011 Vinchiaturo (CB). Anziano custodiva un fucile da caccia senza averlo denunciato. I Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per detenzione abusiva di arma comune da sparo un 67enne del luogo, il quale a seguito di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di un fucile da caccia cal. 12, detenuto illegalmente perché mai denunciato... Fonte: www.termolionline.it

 


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 12/16 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH 12/16 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

15.12.2011 Cesena.  Fucile fai da te: arrestato. L'uomo, un 59enne residente a San Carlo, titolare di fucili da caccia legalmente detenuti, non aveva rinnovato il porto d'armi. Così i militari dovevano solo verificare le armi che aveva in casa ma trovavano un fucile che risultava costruito artigianalmente... Fonte: www.corriereromagna.it

13.12,2011 Terracina. Minacce alla ex moglie. La polizia gli sequestra due fucili. L'uomo, CC di anni 50, aveva continuato a molestarla telefonicamente giungendo, spesso a  pedinarla. Esasperata, la donna nella giornata di ieri ha telefonato al numero di soccorso pubblico 113 perché l’ex marito le aveva annunciato che stava per raggiungerla nella nuova abitazione con l’intenzione di ucciderla.(...) . Veniva inoltre effettuata un’accurata ricerca delle armi che, a dire della ex moglie, erano state citate dall’uomo nella sua telefonata minatoria quale strumento di cui si sarebbe avvalso per indurla a farla ritornare nella vecchia casa coniugale. Dette armi, due fucili da caccia, pur regolarmente custoditi e detenuti venivano però cautelarmente ritirati , si rinvenivano anche 15 proiettili da guerra, illegalmente detenuti.L’uomo è stato così denunciato a piede libero per detenzione illegale di armi e fatto oggetto anche del ritiro della licenza da caccia, scaduta da anni a mai rinnovata... Fonte: www.h24notizie.com

12.12.2011 Sarzana. Si costruisce in casa una pistola e i proiettili Settantenne nei guai. Si è sparato da solo a una gamba. Si costruisce in casa una pistola e i proiettili Settantenne nei guai. La bugia: per non tradirsi aveva raccontato di un furto in casa. E’ RIUSCITO a fabbricare da solo una pistola ad avancarica (avete presenti le prime armi da fuoco, quelle che si caricavano dalla canna?) si costruiva anche i proiettili e probabilmente usava l’arma per andare a caccia nei boschi. Un 77enne, denunciato dai carabinieri di Fivizzano per fabbricazione e detenzione illegale di arma da fuoco. Per sua sfortuna, il mese scorso si è sparato, involontariamente, ad una gamba...Fonte: www.lanazione.it

11.12.2011 Viganò, Lecco. Lite per un parcheggio, minaccia vicina col fucile. Per un pensionato è scattata la denuncia. L'uomo è ora accusato di minaccia aggravata, porto abusivo e omessa custodia di armi. Per una banale lite per un parcheggio non ha esitato ad imbracciare un fucile, seminare il panico tra i condomini e minacciare una vicina puntandole in faccia l’arma. Il responsabile della vicenda è un pensionato di 72 anni di Viganò, nel Lecchese. A casa sua i carabinieri hanno trovato tre fucili calibro 12, uno calibro 20 ed un quinto calibro 24, oltre a duecento cartucce e ad un chilogrammo di polvere da sparo. L’anziano è stato denunciato per minaccia aggravata, porto abusivo e omessa custodia di armi. L’uomo l’altro pomeriggio, al termine di un’accesa discussione per un posto auto all’interno del complesso residenziale di via Vittoria dove abita, è salito nel suo appartamento ed ha afferrato una delle armi regolarmente denunciate perché cacciatore, poi è tornato in cortile l’ha mostrata per intimidire gli altri inquilini del palazzo.... Fonte: www.ilgiorno.it


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 08/12 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH  08/12 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

11.12.2011 Pordenone. Incidenti caccia: scivola e parte colpo, cacciatore muore. Un cacciatore di 69 anni di Maniago (Pordenone), Gianfranco Fabbruzzo, e' morto questa mattina a causa di un colpo partito accidentalmente dal suo fucile. L'uomo stava effettuando una battuta al fagiano con due amici in localita' Cossana... Fonte: www.ansa.it - Vedi anche: www.blitzquotidiano.it

10.12.2011 Incidente a Teverina (AR), cacciatore colpito all'inguine. Trasferito a Siena in elicottero. Un cacciatore è rimasto seriamente ferito in un incidente di caccia avvenuto nel pomeriggio a Teverina, nella zona di Cortona. L'uomo, R.G. 54enne residente a Monte Santa Maria Tiberina in provincia di Perugia, è stato colpito da un proiettile tra coscia e inguine durante una battuta.... Fonte: www.arezzonotizie.it

08.12.2011  San Giovanni in Fiore (Cosenza). Parte colpo di fucile, cacciatore ferito a San Giovanni in Fiore. Un cacciatore e' rimasto ferito accidentalmente durante un incidente di caccia stamattina in localita' borgo Fantino di San Giovanni in Fiore, nel Cosentino. Secondo la ricostruzione degli investigatori, Pietro Paolo Barberio e' stato colpito al fianco da un colpo partito dal suo fucile dopo essere caduto a terra mentre inseguiva un cinghiale. L'uomo e' stato ricoverato in prognosi riservata nell'ospedale di Cosenza. Fonte: www.agi.it


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 05/07 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH  05/07 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

07.12.2011 Bagnolo, Cremona. Camionista investe il cane, cacciatore spara per fermarlo. Un’autocisterna investe il cane, un setter inglese. Il proprietario dell’animale, un cacciatore, imbraccia allora il fucile e decide di esplodere due colpi in aria per far fermare il mezzo pesante. Il veicolo, adibito al trasporto di latte, viene però accidentalmente colpito (lievi danni alla parte posteriore). Gli accertamenti sono stati eseguiti dai carabinieri della stazione di Bagnolo Cremasco (tutto è avvenuto proprio nel territorio bagnolese; l’uomo armato era impegnato in una battuta di caccia in località Moso)... Fonte: www.cremaoggi.it

06.12.2011 Cologne (BS).La rosa di pallini vaganti sfiora una escursionista. Illesa la consigliere comunale Caterina Fortunato. Il tema della sicurezza degli escursionisti lungo i sentieri del Monte Orfano durante la stagione venatoria irrompe con prepotenza sul tavolo dell'Amministrazione comunale di Cologne. A riportare alla ribalta una questione che si ripropone ogni anno durante il periodo di caccia è stata una tragedia sfiorata che ha avuto protagonista il consigliere di opposizione Caterina Fortunato. L'avvocato è stata lambita da una rosa di pallini esplosa dal fucile di un cacciatore a dir poco irresponsabile che inseguiva delle prede nelle vicinanze di un itinerario frequentato da famiglie e cicloescursionisti. L'episodio è accaduto durante una delle consuete passeggiate... Fonte: www.bresciaoggi.it

05.12.2011. Parma. Tragedia in viale Fratti: un colpo di fucile uccide un anziano di 83 anni. La scena che si sono trovati di fronte i primi soccorritori è stata agghiacciante. Un pensionato di 83 anni riverso sul divano di casa, senza vita. Sangue ovunque, il volto dell’uomo è irriconoscibile. Al suo fianco c’è un fucile calibro 12... Fonte: www.parmaoggi.it


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 02/04 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH  02/04 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

03.11.2011 Gessate, Milano. Battuta di caccia finisce in tragedia. Un 46enne muore per un colpo accidentale. L'uomo sarebbe caduto e inciampato e a quel punto uno delle armi che imbracciava avrebbe sparato il proiettile fatale. Il 46enne era in gita con il fratello in una località di campagna vicino a Gessate. Erano partiti per una battuta di caccia tra fratelli, ma la gita si  è conclusa in tragedia. V.C., 46enne di Cinisello Balsamo, è morto questa mattina per un colpo accidentale esploso da un fucile... Fonte: www.ilgiorno.it

02.12.2011 Udine. Pensa di sparare a un'anatra su un isolotto a Sedegliano: cacciatore ferisce il fratello. Sfiorata la tragedia durante una battuta serale: i due stavano cercando di colpire il volatile che era appena sfuggito loro. È finita quasi in tragedia una battuta di caccia all'anatra nella zona di Sedegliano. Protagonisti due fratelli residenti a Gradisca di Sedegliano, Adriano e Dionigi Venier, rispettivamente di 65 e 71 anni. I fatti sono accaduti nelle vicinanze della cava Parussini a Pannellia di Sedegliano... Fonte: www.gazzettino.it

 

 


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 5 di 20
Banner