Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Armi da caccia-Pubblica sicurezza-News

NEWS ARMI DA CACCIA E PUBBLICA SICUREZZA - 1/15 giugno 2013

E-mail Stampa PDF

NEWS ARMI DA CACCIA E PUBBLICA SICUREZZA

- 1/15 giugno 2013 -

in aggiornamento...


NAPOLI, 17 giugno 2013 - I bambini fanno chiasso, lui spara in aria dal balcone. L'uomo, 67 anni, del quartiere di Poggioreale, ha usato un fucile da caccia. E' stato denunciato in stato di libertà e gli è stato ritirato il porto d'armi. Infastidito dal vocio di bambini che giocavano a pallone, ha sparato in aria alcuni colpi di arma da fuoco...FONTE: napoli.repubblica.it

AVEZZANO, 15 giugno 2013 - Va in fabbrica e minaccia il datore che non gli rinnova la mobilità, operaio nei guai. Alla fine viene indagato dai carabinieri che gli sequestrano un fucile da caccia. Nei guai è finito un celanese di 58 anni, G.V., con moglie e figli. TUtto è accaduto quando all’operaio di un’azienda del nucleo industriale di Avezzano non hanno  rinnovano la mobilità....A scopo precauzionale, gli agenti gli hanno sequestrato un fucile da caccia regolarmente detenuto... FONTE: www.marsicalive.it

Zanoni: «Troppe armi incustodite nelle case. Mancano controlli adeguati» - Comunicato del 11 Giugno 2013 -  FONTE: www.andreazanoni.it

PADOVA, Puntava il fucile da caccia contro gli attivisti Condannata allevatrice di visoni. Dal terrazzo una donna li minacciò puntando loro contro un fucile da caccia. Paolo Mocavero (leader del movimento Centopercentoanimalisti) denunciò il fatto alla magistratura padovana. Nell'ottobre dello stesso anno il gip Fino Martella condannò la ...FONTE: www.padovaoggi.it

GENOVA, 14 giugno 2013 Nel parco di Portofino cecchini contro i cinghiali ""... FONTE: www.ilsecoloxix.it

PERUGIA, 13 giugno 2013 - CON IL FUCILE SPARA ALLA MOGLIE. Aveva imbracciato il fucile da caccia e sparato alla moglie perche' passava ore al telefono con un servizio di cartomanzia a pagamento e arrivavano bollette esorbitani. FONTE: www.lanazione.it

TIVOLI (RM), 12 giugno 2013 - Caccia i ladri dalla sua casa a colpi di fucile, un ferito. Vede i ladri fuori casa, spara per farli fuggire ma ne ferisce uno. Denunciato il ladro ma anche il proprietario della villetta agli Arci. Il primo è stato deferito per tentato furto mentre il secondo per lesione aggravata. Il ladro, romeno di 43 senza fissa dimora, è stato trovato in una pozza di sangue vicino ai cassonetti dell’immondizia all’inizio di Strada Arci...FONTE: www.notizialocale.it

STRA (VE),12 giugno 2013 - Due cani litigano col suo, cacciatore ne uccide uno a coltellate: denunciato. Il povero “Lupo” è morto dissanguato. Il suo cane da caccia si azzuffa con altri due scappati da un cortile di una casa, e per tutta risposta un 47enne di Stra estrae un coltello da caccia e ne uccide uno, di nome Lupo, tirando una raffica di ...FONTE: nuovavenezia.gelocal.it

BRESCIA, 8 giugno 2013 - MINORENNE A SCUOLA IN MIMETICA E FUCILE DA CACCIA CON COLPO IN CANNA: ARRESTATO. Uno studente del liceo Bagatta di Desenzano (Brescia) si è presentato stamani nell'istituto indossando una tuta mimetica e con una scatola contenente un fucile da caccia con 30 cartuccel. È stata un'insegnate, durante le lezioni dell'ultimo giorno di scuola, a insospettirsi per la scatola e a scoprire l'arma. Sono stati fatti intervenire i carabinieri... Il diciassettenne è stato arrestato con l'accusa di porto illegale di armi aggravato dal fatto che l'episodio è avvenuto in un edificio scolastico. Il 17enne, secondo quanto è stato ricostruito, è entrato a scuola con il fucile da caccia regolarmente detenuto dal padre nascosto nella custodia della sua chitarra... FONTE: www.leggo.it AGLI ARRESTI DOMICILIARI IL 17ENNE: www.articolotre.com

PERUGIA, 7 giugno 2013  Lite per il confine del terreno: cacciatore ferisce il cugino a una mano col decespugliatore, denunciato per lesioni aggravate. La polizia, intervenuta lungo la strada del Pantano, gli ritira in via cautelare anche licenza e fucili da caccia. È stato il limite di un terreno a scatenare la lite tra due cugini vicini di casa, lungo la strada del Pantano. E uno dei due, in base alla ricostruzione della polizia, ha colpito l’altro col decespugliatore. Risultato: una mano ferita e sette giorni di prognosi. Data la situazione, è scattato il ritiro cautelare dei fucili da caccia e della licenza posseduti dall’uomo che è stato denunciato per lesioni aggravate... FONTE: www.corrieredellumbria.it

SAVONA, 7 giugno 2013 - Cinghiali vicino all'ospedale. Intensificate le battute - MAH..."... ogni intervento è stato effettuato nella massima sicurezza, dopo aver effettuato un accurato sopralluogo nella zona, da parte di cacciatori esperti che nell’azione si sono tenuti adeguatamente distanti dalle case della zona."... FONTE: www.bighunter.it

SAVONA, 6 giugno 2013 - Battuta di caccia a pochi passi dalle case. Per il secondo anno di fila alcuni residenti in Via Privata Rio Termine 9 a Savona hanno assistito impotenti allo svolgersi di una battuta di caccia che si è tenuta a pochi passi dalle loro case. La denuncia arriva dai residenti della zona.Parliamo di una zona verde, spesso frequentata da animali selvatici nella quale trovano riparo anche i gatti randagi di un’oasi felina. La presenza di cinghiali e volpi di passaggio non è certamente una novità, si avvicinano al fiume per bere, ma nessuno è mai stato attaccato così come nessuna proprietà è mai stata danneggiata. Ciò nonostante basta un po’ di allarmismo e una denuncia anonima ed ecco che la polizia locale si presenta armata di tutto punto, dando un preavviso di sole due ore, per togliere la vita anche ai cuccioli. In questo stesso periodo, nel 2012, ci è toccato restare in silenzio ad ascoltare le urla agonizzanti di una madre alla quale hanno ucciso i tre cuccioli, così piccoli da avere ancora il manto a chiazze. A nulla servono le lamentele, chi protesta anzi viene deriso e chi cerca di fare fotografie viene allontanato tra battute goliardiche e risa.... FONTE: www.ivg.it

 


Read 0 Comments... >>
 

NEWS ARMI DA CACCIA E PUBBLICA SICUREZZA - maggio 2013

E-mail Stampa PDF

NEWS ARMI DA CACCIA E PUBBLICA SICUREZZA

maggio 2013

in aggiornamento...

IMPORTANTE SONDAGGIO DELLA COMMISSIONE EUROPEA SU "Un approccio comune per ridurre i danni causati dall’uso di armi da fuoco nell’UE a fini criminali".

Si può rispondere sia a livello personale, sia come organizzazione. Importante partecipare e fare proposte per una restrizione delle armi in Europa.
"La Commissione europea desidera consultare i cittadini e i soggetti interessati sugli interventi necessari per ridurre la minaccia delle armi da fuoco nell’UE. I contributi inviati confluiranno nella comunicazione che la Commissione sta preparando in vista dell'adozione alla fine di quest’anno e verranno integrati nelle eventuali future proposte legislative e altre iniziative..." VAI ALLA FONTE: ec.europa.eu

CRONACHE D'ITALIA

- TERNI, 11 maggio 2013: 93enne Si spara al volto mentre pulisce il fucile da caccia. Poteva costare cara una distrazione ad un anziano cacciatore ternano, che se l'è cavata con una profonda ferita. L’uomo, 93 anni, era nella sua casa di borgo Rivo e probabilmente voleva pulire il suo fucile da caccia, ma aveva dimenticato di scaricare l’arma, dalla quale è partito un colpo che lo ha raggiunto al volto. L’anziano è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per una profonda ferita ed una bruciatura alla guancia sinistra, ma la fucilata non ha provocato danni irreparabili... FONTE: www.umbria24.it
+ Altra fonte: www.ternioggi.it

- SONDRIO, 11 maggio 2013: Punta fucile contro il fratello. Serata di paura ad Ardenno. Protagonisti due anziani fratelli residenti nella zona che proprio d'amore e d'accordo non vanno, probabilmente da anni, visto che uno dei due è arrivato al punto di minacciare l'altro con un fucile da caccia.... FONTE: www.laprovinciadisondrio.it

- VIDOR (TV), 14 maggio 2013: Niente porto d’armi per chi si è macchiato di reati su rifiuti e tutela delle acque. Zanoni: «Sentenza molto importante».Il Tribunale Amministrativo Regionale del Veneto ha respinto il ricorso di un cacciatore di Vidor (TV), che aveva contestato il mancato rinnovo del porto d’armi ad uso caccia da parte della Questura di Treviso, dopo una condanna per reati ambientali.... FONTE: www.andreazanoni.it

- BRUGNATO (SP) 31 maggio 2013:  Spara a un cinghiale in mezzo alle case, paura a Brugnato. Al di là della responsabilità penale, in corso di accertamento, la Forestale sottolinea come non sia da sottovalutare la pericolosità di sparare colpi di fucile da caccia in prossimità di abitazioni, tanto più in un periodo, come quello attuale... FONTE: www.cittadellaspezia.com


Read 0 Comments... >>
 

Vittime armi da caccia: 90 vittime al 18 novembre...

E-mail Stampa PDF

VITTIME PER ARMI DA CACCIA
Stagione venatoria 2012-2013:

In totale dal 1 settembre al 18 novembre 2012 sono state rintracciate news di

20 MORTI e 70 FERITI = 90 VITTIME in totale

Di cui: 21 VITTIME tra la GENTE COMUNE (5 MORTI e 16 FERITI)

tra questi, 6 i MINORI VITTIME: 3 MORTI e 3 FERITI

e 69 tra i CACCIATORI (15 MORTI e 54 FERITI)


Criterio adottato: - vittime per armi da caccia - L'Associazione Vittime della caccia esclude casi di vittime per cadute, infarti o incidenti di altra natura che non siano le armi da caccia. Sono esclusi casi di suicidio con armi da caccia, salvo se trattasi di minori di età.

*la pubblicazione dei dati raccolti dall'Associazione Vittime della caccia, implica obbigatoriamente la citazione della fonte stessa. Grazie*

 


Read 0 Comments... >>
 

CACCIA: Vidracco, scatta l’ordinanza

E-mail Stampa PDF

VIDRACCO (TO), ORDINANZA DI DIVIETO DI CACCIA

VIDRACCO. L’amministrazione comunale ha deciso di vietare la caccia, a tutela della pubblica incolumità, in alcune aree del paese: regione Costei, Carpineto, Feipano e Truc del Tossic.

Questo quanto contenuto nell’ordinanza del sindaco Antonio Bernini che ora dice: «Abbiamo ascoltato le istanze dei cittadini che abitano in quelle zone. La legge vieta l’esercizio venatorio a meno di 100 metri dalle abitazioni ed a meno di 50 metri dalle strade. Abbiamo applicato semplicemente la normativa e limitato l’area della caccia».
In quelle zone, dunque, non ci sarebbero state le distanze di sicurezza necessarie e sufficienti a garantire l’incolumità dei residenti. Di qui il provvedimento del sindaco Bernini.

Troppe case, insomma, e l’esercizio dell’attività venatoria avrebbe potuto avere delle ripercussioni negative, non solo sulla sicurezza, ma pure sulla quiete ed il riposo dei cittadini. Obiettivo di Bernini mettere pace tra chi la caccia la vuole esercitare e chi, invece, non la tollera proprio. Specie troppo vicina alle proprie abitazioni. Un equilibrio difficile soprattutto in una Regione come il Piemonte che attende ancora la sua legge sulla caccia. (mt.b.) - 26 ottobre 2012 - Fonte: lasentinella.gelocal.it


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA 1/7 agosto 2012

E-mail Stampa PDF

in aggiornamento...

ARMI DA CACCIA - PUBBLICA SICUREZZA - NEWS 1/7 agosto 2012

Esce e spara ai conigli. Denunciato un pensionato.

6 agosto 2012 – Garbagnate Milanese, La caccia non è ancora stata ufficialmente aperta, ma questo non ha fermato il 70enne di Garbagnate. L'accusa è di sparo in luogo pubblico. A quanto riferiscono i militari, avrebbe sparato una fucilata in una zona rurale a ridosso del centro urbano. E per questo, oltre alla denuncia, gli è stato sequestrato il fucile da caccia, regolarmente detenuto....LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.ilgiorno.it

Belvedere Ostrense: uomo armato sequestra i familiari

6 agosto 2012 – È stato arrestato ieri a Belvedere Ostrense un artigiano di 47 anni, P. D., che in preda a uno stato di agitazione ha obbligato i familiari - tra i quali due figli minorenni - a chiudersi in casa sotto la minaccia delle armi. Fermato dai carabinieri e condotto in ospedale. Attorno alle 10 del mattino l'uomo, in preda a uno stato di agitazione, armato di pistola aveva obbligato i familiari - tra i quali due figli minorenni - a chiudersi in casa, si era barricato all'interno e aveva impedito agli ostaggi, sotto la minaccia delle armi (oltre alla Beretta l'uomo deteneva legalmente 4 fucili da caccia), ogni libero movimento, minacciandoli di morte e usando maltrattamenti nei loro confronti.... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.anconatoday.it

Litiga con il figlio in giardino e spara due colpi di fucile in aria. Tragedia sfiorata

4 agosto 2012 - Vicenza - Un vicentino di 63 anni è stato denunciato dai carabinieri dopo che aveva sparato in aria due colpi di fucile durante una lite con il figlio di 33 anni. L'episodio è avvenuto venerdì sera a Campiglia dei Berici (Vicenza): l'uomo, incensurato, annebbiato dalla rabbia per una controversia con il figlio che vive con lui, ha esploso due colpi con il fucile sovrapposto Beretta calibro 12 regolarmente detenuto. I militari giunti sul posto lo hanno ritenuto responsabile di esplosioni pericolose, hanno sequestrato l'arma utilizzata e in via cautelativa altri fucili da caccia e cartucce, regolarmente detenuti. All'uomo è stato infine ritirato il porto d'armi. (Ansa) FONTE: corrieredelveneto.corriere.it

Gatto della vicina sporca in giardino, gli spara

2 agosto 2012 - (ANSA) Un 46enne trevigiano dovra' rispondere tentata uccisione animali. Stanco dei 'blitz' del gatto della vicina di casa nel suo giardino un uomo ha impallinato l'animale, ferendolo gravemente. Per questo un 46enne di Montebelluna, con regolare possesso del porto d'armi, e' stato denunciato per tentata uccisione di animali ed esplosioni pericolose. (ansa)... FONTE: www.ansa.it

Uccide il genero con un fucile da caccia

1 agosto 2012 - Rapallo, dopo l'ennesima lite in famiglia, un uomo di 78 anni ha ucciso il genero sparandogli con un fucile dal balcone di casa. La vittima, Sandro Campodonico, 46enne, è stata raggiunta dai colpi di fucile mentre si accingeva a prendere la sua auto a pochi metri dall'abitazione. Il pensionato, che è stato fermato dai carabinieri con l'accusa di omicidio volontario, avrebbe sparato al genero dal balcone della propria abitazione con un fucile da caccia regolarmente detenuto.... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.rainews24.rai.it
AGGIORNAMENTO:
Accolta richiesta dei 'domiciliari', a casa il suocero omicida
Rapallo - Il gip di Chiavari Fabrizio Garofalo ha concesso gli arresti domiciliari a M. D. B., il 78enne di Rapallo che l'altra sera ha ucciso con un colpo di fucile da caccia il genero, Sandro Campodonico, 46 anni, di Sestri Levante ... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.primocanale.it


Read 0 Comments... >>
 

follie di fine luglio - ARMI DA CACCIA - PUBBLICA SICUREZZA

E-mail Stampa PDF

ARMI DA CACCIA - PUBBLICA SICUREZZA

FOLLIE DI FINE LUGLIO

 

- Uccide il genero con un fucile da caccia.


Dopo l'ennesima lite in famiglia, un uomo di 78 anni ha ucciso il genero sparandogli con un fucile dal balcone di casa. E' avvenuto a Rapallo, nel Tigullio (Genova). La vittima, Sandro Campodonico, 46enne, è stata raggiunta dai colpi di fucile mentre si accingeva a prendere la sua auto a pochi metri dall'abitazione. Sarebbero stati gli stessi familiari della vittima a dare l'allarme. I Carabinieri hanno fermato l'omicida...Leggi tutto alla fonte: www.rainews24.rai.it

- Operaio ucciso a Casalbordino: si indaga sui cacciatori del posto

31.07. 2012- Operaio ucciso a Casalbordino: Verifiche in corso su fucili dei cacciatori di Casalbordino per accertare se abbiano sparato il colpo che nella notte tra domenica e lunedì ha provocato la morte di Gabriele Di Tullio, 54 anni, scambiato per un cinghiale...Leggi tutto alla fonte: www.chietitoday.it

 

- Cagliari: minaccia di morte la moglie e gli trovano munizioni da guerra, arrestato.

30.07.2012- (Adnkronos) - Aveva un campionario di munizioni da guerra, insieme ai due fucili da caccia regolarmente denunciati, e per questo e' stato arrestato. E' successo a Carbonia, quando i carabinieri sono stati chiamati da una donna che era appena stata aggredita e minacciata dal marito... Leggi tutto alla fonte: www.liberoquotidiano.it

 

- Con un fucile per sparare al barista.

31.07.2012- Una banale lite al bar rischia di trasformarsi in tragedia. Un 45enne che pretendeva di bere gratis, infatti, dopo aver preso a schiaffi il barista e avergli detto frasi del tipo “ti faccio vedere chi sono io” e “ti sparo”, è andato a casa, ha infilato un fucile da caccia in un borsone e due cartucce in tasca ed è tornato verso il bar. Quali fossero le sue reali intenzioni non è chiaro, visto che è stato fermato dai poliziotti delle Volanti prima che potesse fare qualsiasi cosa con quell’arma. È stato quindi arrestato e portato in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria. È accusato di porto abusi di arma da sparo, minacce aggravate e lesioni. Nei guai è finito anche il padre, proprietario del fucile: pur avendo un regolare porto d’armi, è stato denunciato per “omessa custodia”.... Leggi tutto alla fonte: www.ilcittadino.it

 


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 2 di 20
Banner