Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Agguato nel brindisino imprenditore ferito al volto

E-mail Stampa PDF
L'uomo è stato raggiunto da un colpo di fucile caricato a pallini all'uscita dal suo ufficio, a Ceglie Messapica. Fermato un disocuppato ritenuto l'autore del tentato omicidio

Un imprenditore edile, Rocco Cavallo, è stato ferito in modo grave al volto con un colpo di fucile caricato a pallini all'uscita dal suo ufficio, a Ceglie Messapica. L'imprenditore non sarebbe in pericolo di vita. Un uomo disoccupato, sospettato di essere l'autore del ferimento, è stato rintracciato dalle forze dell'ordine e viene ora interrogato dai carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, un uomo ha atteso che Cavallo uscisse dal suo ufficio, nei pressi della chiesa di San Lorenzo, per poi sparare. L'imprenditore si è reso conto di quanto stava per accadere e ha tentato di nascondersi prima nella sua Fiat Stilo e poi in un garage, ma è stato inutile. Subito dopo il ferimento, alcuni passanti hanno telefonato il '118' e Cavallo è stato trasportato all'ospedale Perrino di Brindisi dove i sanitari stanno tentando di salvargli la vista e di ricostruirgli le guance dilaniate dai pallini.

Sul luogo dell'agguato sono intervenuti gli agenti della squadra mobile di Brindisi e i carabinieri. Questi ultimi, poco più tardi, hanno rintracciato un uomo di Ceglie Messapica, disoccupato, sospettato di essere l'autore del ferimento. L'uomo avrebbe fatto fuoco per contrasti su interessi collegati alle numerose attività di Cavallo. Vengono escluse al momento altre piste che portino alla criminalità organizzata.

Fonte: http://bari.repubblica.it

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner