Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Ucciso dal cognato (cacciatore)

E-mail Stampa PDF

di Livio Ramolini Fonte: www.viaemilianet.it - Sono bastate poche ore per imprimere una svolta alle indagini sull'omicidio di Rodolfo Moretti, l'operaio di 43 anni freddato ieri sera a Tagliata di Luzzara. All'alba i carabinieri hanno arrestato il cognato della vittima, Matteo Zanetti, 43 anni, marito di una delle sorelle di Moretti. (...) 'Ha ammesso di aver usato un fucile da caccia - spiega il sostituto Padula - e utilizzato proiettili di grosso calibro, di quelli normalmente utilizzati per la caccia al cinghiale, e di aver sparato un solo colpo'.

Zanetti lavora nel mantovano, in un'azienda del gruppo Marcegaglia, ed è appassionato di caccia. Proprio con uno dei fucili che detiene regolarmente avrebbe colpito alla schiena il cognato. L'arma è stata sequestrata dai carabinieri.
Nella casa di Gazoldo degli Ippoliti insieme agli zii M. e D. vive Ylenia Moretti. La ventenne è agli arresti domiciliari perché accusata, insieme alla madre Roberta Franchi, a sua volta ai domiciliari, di aver architettato per ben due volte, nel gennaio e nel marzo 2010, piani per uccidere il padre. Piani entrambi falliti (...)...Leggi tutto...

Altre news sul caso: www.adnkronos.com

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner