Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Natalia Festa uccisa con tre colpi di pistola dal convivente

E-mail Stampa PDF

di Roberto Galasso  - LUZZI - Ennesima tragedia domestica. Questa volta è accaduta a Luzzi. Con tre colpi di pistola calibro 7,65, questa mattina è stata uccisa Adriana Natalia Festa, 30 anni, nata in Argentina da genitori luzzesi emigrati oltreoceano. La ragazza, madre di un bambino avuto da una relazione con un giovane in terra argentina, circa dieci anni fa aveva deciso di vivere e lavorare nel paese di origine dei genitori. Ad uccidere la giovane il suo convivente Emilio Tolmino, di 55 anni, autista di autobus, nell'abitazione situata al piano terra di un palazzo che la coppia, insieme da oltre due anni, aveva diviso fino al mese scorso quando i due si erano separati.

La giovane donna stamattina si era recata nell’abitazione di Via San Francesco probabilmente per discutere della separazione. Così l’ennesima discussione si è trasformata in tragedia. Tolmino, accecato forse dall’ira per gelosia, ha impugnato l’arma, legalmente detenuta assieme ad altri tre fucili da caccia, ed ha fatto fuoco contro l’ex convivente che è morta sul colpo... Leggi tutto alla fonte: www.dirittodicronaca.it

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner