Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

NEWS FLASH 20/27 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH 20/27 dicembre 2011 - ARMI DA CACCIA-PUBBLICA SICUREZZA

27.12.2011, Potenza. Si terrà oggi l'autopsia sui corpi delle tre vittime della strage della vigilia di Natale a Genzano di Lucania in cui quasi un'intera famiglia è stata sterminata da un pensionato 77enne, Ettore Bruscella. L'arresto dell'uomo è stato convalidato ma l'omicida si è chiuso nel silenzio. Sabato scorso, nel pomeriggio, ha ucciso a colpi di fucile una donna e i suoi due figli ed ha ferito il capofamiglia. La prima a cadere sotto i colpi dell'uomo è stata Maria Antonia Di Palma, uccisa davanti alla lavanderia che gestiva in via Vulture. Poco distanti sono stati colpiti ed assassinati i figli, Matteo e Maria Donata Menchise, di 27 e 31 anni, che correvano in soccorso della madre. Sono stati esplosi diversi colpi, alcuni proiettili hanno infranto la vetrina della lavanderia. Dopo la strage, Bruscella con tutta calma si è recato nella vicina abitazione ed ha sparato a Leonardo Menchise, colpendolo al piede destro. (...) I carabinieri stanno indagando per cercare di capire quale sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, armando la mano del pensionato che ha imbracciato il suo fucile da caccia, regolarmente detenuto, ed in pochi minuti, con notevole freddezza, ha compiuto la strage.... Fonte: www.adnkronos.com

27.12.2011 (news del 28.12) Capalbio (GR), Pontremoli (MS) e a San Giovanni Valdarno (AR): tre incidenti: un morto e due feriti. Un uomo è rimasto ucciso nei boschi di Capalbio. Altri due colpiti a Pontremoli e a San Giovanni Valdarno. Tre incidenti hanno coinvolto altrettanti cacciatori nella giornata di mercoledì. Il più grave è avvenuto nella mattinata nei boschi di Monte Verro, a Capalbio, dove un cacciatore, il 67enne Guelfo Lucchetti, è stato raggiunto da proiettile nel corso di una battuta di caccia ed è morto sul colpo. (...) Un altro cacciatore è rimasto ferito da una fucilata sparata da un compagno di battuta al cinghiale in località Casella, vicino a Grondola, frazione del Comune di Pontremoli (Massa Carrara). (...)
Infine, un cacciatore di 36 anni si è ferito alla spalla con un colpo di fucile partito accidentalmente dalla sua arma mentre la stava ripulendo all'interno dell'auto, dopo una battuta di caccia. L'incidente è accaduto a San Giovanni Valdarno nel pomeriggio. (...) attivato l'elicottero Pegaso.... Fonte: http://iltirreno.gelocal.it

27.12.2011 Pordenone. Cacciatore ferito al volto da una scarica di pallini sparati da un compagno di battuta. . In data 26.12.2011 una persona è rimasta ferita al volto da una scarica di pallini durante una battuta di caccia nelle campagne di Fiume Veneto. A sparare, si è appreso, sarebbe stato un 32enne del luogo mentre il cacciatore ferito sarebbe un 62enne di Chions (Pordenone). Il fatto è avvenuto ieri mattina ma si è appreso soltanto nel pomeriggio di oggi. La persona ferita ha deciso tuttavia di non sporgere denuncia contro l'amico che lo ha inavvertitamente colpito..... Fonte: www.ilgazzettino.it

26.12.2011 Mestre (VE). Minaccia di morte la moglie. Gli sequestrano cinque fucili. Le volanti intervengono per sedare una furiosa lite tra coniugi. VENEZIA - Il Natale non ha portato la tranquillità in una casa di Mestre dove, in seguito alle minacce di morte rivolte da un marito alla moglie, la polizia ha sequestrato cinque fucili che l'uomo deteneva. Le volanti sono intervenute a Mestre per una furiosa lite tra coniugi. La moglie era riuscita a contattare il 113 perchè temeva per la propria incolumità dopo le pesanti minacce di morte perpetrate nei suoi confronti dal marito.A quest'ultimo gli agenti giunti sul posto hanno sequestrato in via preventiva cinque fucili, anche se legalmente detenuti, proprio in considerazione di quanto emerso durante l'intervento... Fonte: Ansa

26.12.2011 Avellino. Sparano col fucile in piena città: arrestati due fratelli. Inervengono i Carabinieri della Stazione di Avellino che, sentendo ravvicinati gli scoppi di un fucile da caccia, scorgevano in un campo sotto via Acciani (rione San Tommaso) due fratelli mentre facevano il tiro a segno contro le infrastrutture di un fondo agricolo, creando anche dei danni alle stesse. Il fucile risultava con la matricola abrasa e i Carabinieri stanno indagando per capirne la provenienza... Fonte: www.irpinianews.it

26.12.2011 Rimini, incidente di caccia a Montefiore Conca: scivola e spara all'amico. Incidente di caccia la vigilia di Natale a Montefiore Conca. Un commerciante di 46 anni è rimasto ferito dopo esser stato colpito al ginocchio destro da un proiettile partito accidentalmente dal fucile calibro 12 (regolarmente denunciato) dell'amico, un operaio di 51 anni. Quest'ultimo, che imbracciava l'arma, è scivolato mentre stava affrontato un percorso particolarmente impervio. Il fatto è avvenuto intorno alle 11 nella zona di via Vallone. Il ferito è stato soccorso dall'elisoccorso... Fonte: www.riminitoday.it

26.12.2011 Udine. Incidente di caccia nella riserva di Taipana: un ferito grave. Un cacciatore, G.F., di 43 anni, e' rimasto gravemente ferito. L'uomo, che e' della zona, operaio e celibe, era impegnato in una battuta di caccia insieme con un compagno quando, o per un colpo partito accidentalmente o perche' l'altro lo ha scambiato per un animale, e' stato ferito al ventre da una cartuccia caricata a pallettoni. Nonostante la ferita, l'uomo e' riuscito a raggiungere a piedi il luogo dove lo attendeva un'ambulanza. Dopo i primi soccorsi si e' deciso per il trasferimento in elicottero ... Fonte: www.blitzquotidiano.it

26.12.2011 Villacidro, Cagliari. Cacciatore si ferisce al piede col suo fucile tra Villacidro e Vallermosa. Un pensionato di Serramanna, di 64 anni, e' rimasto ferito accidentalmente durante una battuta di caccia nelle campagne fra Villacidro e Vallermosa... Fonte: www.ansa.it

24.12.2011 Genzano di Lucania, Potenza. Spara ai vicini di casa. Tre vittime, un ferito. La sparatoria a  vicino Potenza. Un uomo di 77 anni ha fatto fuoco con un fucile, dopo un litigio. Uccisi una donna e i suoi due figli. Ferito il marito. All'origine, l'ossessione per la canna fumaria della lavanderia delle vittime. Tre persone sono morte e un'altra è rimasta ferita a Genzano di Lucania (Potenza), in una sparatoria. E. B.,  77 anni, ha fatto fuoco con un fucile automatico, al culmine di un litigio con vicini di casa, la famiglia Menchise. Con loro E.B. aveva un vecchio dissidio da cui oggi, dopo l'ennesimo litigio, sarebbe scaturita la sparatoria... Fonte: www.repubblica.it
AGGIORNAMENTI SUL CASO, 26 dicembre: www.repubblica.it

ALTRI AGGIORNAMENTI: Omicidio di Genzano Rito immediato per Ettore Bruscella
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=525006&IDCategoria=12

23.12.2011 Aosta. Incidente di caccia a Saint-Marcel: ferito al volto un aostano. Non è grave l'uomo di 38 anni, R.T. di Aosta, ferito al volto dai frammenti di una pietra colpita da un proiettile nel corso di una battuta di caccia al cinghiale a Saint-Marcel. L'incidente è avvenuto ieri nel primo pomeriggio in località Mezein... Fonte: www.aostaoggi.it

23.12.,2011 Laconi, Nuoro. Incidente di caccia mortale a Laconi. Un autotrasportatore di Laconi, Alessandro Cossu, di 52 anni, è morto in un incidente di caccia avvenuto ieri mattina nelle campagne del paese. Si tratta, secondo le prime indagini dei carabinieri, di una fatalità dovuta alla pioggia e al terreno bagnato. L'incidente non avrebbe avuto testimoni ed è avvenuto in una zona impervia. Cossu sarebbe scivolato sul terreno reso viscido dalla pioggia degli ultimi giorni e dal suo fucile caricato a pallini è partito un colpo che lo ha raggiunto al collo provocando la morte per dissanguamento... Fonte: www.sardegnaoggi.it

23.12.2011. Olbia. Uomo ucciso in Gallura è giallo, interrogati amici di caccia.E' stato accertato che Molino è morto dopo essere stato raggiunto da un unico colpo di fucile alle spalle. I Carabinieri del reparto territoriale di Olbia continuano ad interrogare in caserma gli amici e alcuni parenti (...) A 24 ore dal ritrovamento del cadavere, resta il mistero sull'uccisione di Domenico Molino, l'operaio di 55 anni di Loiri (Olbia-Tempio), ammazzato con un colpo di fucile alle spalle vicino al suo podere in località Sa Silvaredda. Gli inquirenti, infatti, non hanno ancora certezze sul movente e sull'autore del delitto, così come non è dato sapere ancora se si sia trattato di un incidente di caccia... Fonte: http://notizie.tiscali.it

21.12.2011 Treviso. «Impallinato dai cacciatori, salvo per caso». La denuncia di un residente in via Boiago: qui continuano a sparare troppo vicino alle case. Investito da una pioggia di pallini mentre lava l’auto. E’ successo nei giorni scorsi a pochi passi dall’aeroporto Canova, fra le case di via Boiago. Un episodio che non sembra però isolato e che alimenta nuove accuse nei confronti dei cacciatori. A farne le spese Vito Ragusa, da anni residente nella via. «Stavo controllando l’auto poco dopo le 10, quando ho sentito uno sparo, e subito dopo i pallini sono caduti vicino a me e sull’auto. Fortunatamente non mi sono fatto nulla» - spiega. L’uomo è andato immediatamente a ripararsi dietro casa con la paura che non fosse l’unica pioggia di schegge in arrivo. E infatti dopo pochi minuti un nuovo sparo e stavolta la rosa di pallini ha investito la casa vicina... Fonte: http://tribunatreviso.gelocal.it

 

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner