Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Bracconaggio

NEWS FLASH 17/20 novembre 2011 - CACCIA DI FRODO-BRACCONAGGIO

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH  17/20 2011 - CACCIA DI FRODO-BRACCONAGGIO

19.11.2011 Avola (SR)– Arresato dai carabinieri G. M.. Giovane avolese di 19 anni sorpreso mentre nasconde fucile e munizioni. Arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto, durante un servizio di controllo del territorio, un giovane avolese di 19 anni, colto in flagranza di reato, per detenzione illegale di armi e munizioni. Il giovane, già noto per precedenti contro il patrimonio e la normativa sulle armi... Fonte: www.giornaledisiracusa.it

18.11.2011 WWF: allarme bracconaggio in Toscana. Negli ultimi giorni, due esemplari di Aquila minore, raro e bellissimo rapace migratore, sono stato feriti a colpi di fucile in Toscana. Gli animali sono stati dopo l’abbattimento fortuitamente recuperati e quindi consegnati al Centro di recupero l’Assiolo del WWF, per ricevere le cure possibili in collaborazione con il Centro di recupero CRUMA della LIPU di Livorno. La prima Aquila minore è stata rinvenuta in località Fossone... Fonte: www.nove.firenze.it

18.11.2011 Ascoli Piceno, morto il lupo ferito da bracconiere. La mattina dell’8 novembre a Santa Maria in Capriglia, gli agenti del Corpo Forestale sono stati chiamati da un uomo che ha trovato un lupo gravemente ferito: la povera bestia era intrappolata in un laccio per cinghiale. Il laccio è uno strumento illegale, proibito dalla legge sulla caccia, costituito da un filo metallico, lo spessore del filo dipende dal tipo di preda che si voglia catturare, di cui una delle due estremità è legata ad un paletto, l’altra estremità è un cappio in attesa della vittima designata o di un malcapitato qualsiasi. Lupi, cervi e caprioli solitamente incappano in questa tortura con una zampa e più si muovono cercando di scappare e più il cappio si stringe attorno all’arto, alle volte sino ad amputarlo... Fonte: www..net1news.org

18.11.2011 Pistoia - Caccia senza porto d'armi: denunciato 50enne. Il corpo forestale dello stato del comando di Pistoia ha denunciato a piede libero un cacciatore, 50enne residente ad Agliana, per esercizio di caccia senza porto d’armi, detenzione di specie protette (n. 1 fringuello) e utilizzo a scopo di richiamo di mezzi non consentiti (registratore a diffusione sonora di richiami di uccelli).... Fonte: www.tvl.it

17.11.2011 Brescia - Caccia e pesca abusiva: è tolleranza zero. Il bilancio della Polizia Provinciale. Allarmante il trend di violazioni aggiornate a metà novembre: nelle valli bresciane si sta decimando il patrimonio faunistico. La task force anti bracconaggio ha neutralizzato 1300 archetti Centodieci le sanzioni scattate sul fronte dei prelievi ittici illegali. Una task force nelle valli bresciane. Per combattere il bracconaggio a tutela della fauna e dell'ambiente e soprattutto per far rispettare leggi e normative che regolano l'attività venatoria in una delle zone a più alta densità di cacciatori d'Italia... Fonte: www.bresciaoggi.it


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 16/17 novembre 2011 - CACCIA DI FRODO-BRACCONAGGIO

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH 16/17 novembre 2011 - CACCIA DI FRODO-BRACCONAGGIO

17.11.2011 Gagliano del Capo (Lecce) – Vede i forestali e scappa, su un muretto trovato richiamo acustico. Cacciatore scorge da lontano gli agenti e scappa, lasciando su un muretto a secco un riproduttore elettronico del verso del tordo. E' successo durante la notte, nelle campagne del comune di Gagliano del Capo, in località “Scampirre”... Fonte: www.ilpaesenuovo.itFucile-124_0.jpg

17.11.2011 Sedico (BL). Cacciatori con fucile "artigianale": arrestati. Fermati su un’auto a Candaten dalla polizia provinciale. L’arma non aveva matricola. Perquisizioni della questura. Per questo motivo è scattato l’arresto per due cacciatori di Sedico, fermati sull’auto, per un controllo, dalla polizia provinciale. L’arma sarebbe stata costruita artigianalmente e dunque non avrebbe neanche il numero di matricola.... Fonte: http://corrierealpi.gelocal.it

17.11.2011 Nocera Inferiore, aveva in casa un falco imprigionato e un arsenale: arrestato 25enne. Fucili, pistole, spade e numerose cartucce e munizioni, oltre ad una poiana imprigionata, legata con un cavo d'acciaio: l'animale è stato liberato... Fonte:  www.salernotoday.it

17.11.2011 Reggio Calabria, catturava cardellini, bracconiere denunciato a Reggio dal CFS. Denunciato un uomo, R.S. di 40 anni, sorpreso in localita' "Sorgente" del capoluogo mentre esercitava l'attivita' di uccellagione, nascosto in un sito da lui stesso approntato per la cattura dei volatili. L'appostamento, costituito da una fitta rete di siepi ed arbusti ad arte disposti per meglio nascondere la sagoma del bracconiere, si trovava ad opportuna distanza da una rete posizionata a terra, che veniva utilizzata per la cattura delle prede... Fonte: www.agi.it

16.11.2011 Pizzo (VV): Trovato sparviere ferito da cacciatori. Un esemplare di Sparviere trovato ferito in località "Savelli" del comune di Pizzo da un cittadino e consegnato al Wwf per il ricovero in una struttura idonea, è stato soccorso e curato dall'associazione ambientalista. Dopo la staffetta che ha coinvolto alcuni attivisti dell'associazione, il rapace, tipico frequentatore di habitat boschivi, è stato affidato alle cure dei veterinari del Centro Recupero Animali Selvatici di Catanzaro, che hanno riscontrato attraverso una radiografia la presenza di pallini di piombo e la frattura di un'ala...

 

Fonte: www.cn24.tv


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 12/15 novembre 2011 - CACCIA DI FRODO-BRACCONAGGIO

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH  12/15 novembre 2011 - CACCIA DI FRODO-BRACCONAGGIO

15.11.2011 Arzignano. Bracconieri con le reti denunciati padre e figlio. Scoperti dalla Polizia provinciale, avevano sistemato fra gli olivi nella loro proprietà reti e gabbie per catturare uccelli di specie protette. Nel corso dell'operazione sono stati trovati 169 uccelli vivi, molti con fascetta non regolamentare, e una decina di esemplari conservati in un congelatore. I reati ipotizzati dalla Polizia provinciale riguardano in particolare la cattura di uccelli con reti e la detenzione di uccelli protetti e non provvisti di certificati di provenienza, come disposto dalla legge 157/92.   Padre e figlio rischiano sanzioni che potrebbero ammontare complessivamente a 4-5 mila euro... Fonte: www.ilgiornaledivicenza.it

15.11.2011. Crotone - Parco Nazionale della Sila: fermato bracconiere petilino. Ulteriore operazione di repressione di attività illecita di caccia all’interno del territorio del Parco Nazionale della Sila è stata messa a segno dal Corpo Forestale dello Stato. che ha provveduto a segnalare alla competente Autorità Giudiziaria di Crotone M.M. 51enne, di Petilia Policastro, già noto alle forze dell’ordine per circostanze analoghe. Il Cacciatore dovrà ora rispondere dei reati di attività venatoria ed introduzione di armi all’interno di area protetta. Fonte: www.cn24.tv

15.11.2011 - Pontinia, allevatore di bufale e bracconiere. E' un allevatore di bufale l'uccellatore individuato dagli agenti Forestali del CTA di Sabaudia. Dopo una segnalazione da parte di privati, i Forestali guidati dall'Ispettore superiore Scelto Ignaz Reichegger hanno organizzato degli appostamenti che infine hanno portato alla scoperta di una grossa rete per uccellagione, lunga 12 metri e alta 6 che serviva a catturare l'avifauna migratoria... Fonte: www.dimmidipiu.com

15.11.2011 - Santa Maria la Carità - Va a caccia senza licenza, denunciato dai carabinieri della stazione di Sant'Antonio Abate.
Un 59enne del luogo è stato bloccato dai carabinieri mentre esplodeva alcuni colpi di fucile nei pressi di abitazioni. Fucili da caccia e munizioni detenuti senza alcuna licenza... Fonte: www.stabiachannel.it

15.11.2011. Perugia - il servizio Cites territoriale del Corpo forestale dello Stato sequestra 500 chili di selvaggina all'aeroporto San Francesco cacciata e importata illegalmente dall'Albania durante i controlli nei bagagli dei passeggeri in transito.Si tratta di migliaia di esemplari tra fringillidi (friguelli, verdoni, eccetera), pispole, ballerine bianche, specie queste non cacciabili in Italia in base alla legge 157/92 che ne punisce anche penalmente la detenzione, indipendentemente dalla provenienza. Fonte: www.ansa.it

14.11.2011 Si è aperta la caccia, boom di ferimenti e uccisioni di specie protette. Si spara anche con il fucile utilizzato per la caccia al cinghiale, che dimostra che si spara tanto per il gusto di uccidere: l'uomo, è noto, è nato cacciatore. E' la triste denuncia della Lipu-BirdLife Italia i cui Centri di recupero fauna selvatica ... Fonte: www.cilentonotizie.it

14.11.2011 Serravalle (AR) Con la carabina nel Parco nazionale, fermati due bracconieri A caccia nell’area protetta delle Foreste Casentinesi: denunciati dalla Forestale. L’episodio risale a venerdì, quando gli agenti della Stazione forestale di Camaldoli hanno effettuato un servizio di sorveglianza nei pressi della frazione di Serravalle, nel territorio del Parco nazionale. Era ormai quasi del tutto buio... Fonte: www.arezzonotizie.it

13.11.2011 Brescia - Gavardo ad Agnosine. Capannista e allevatore (Aveva il patentino di allevatore rilasciato dalla FOI, la Federazione ornitologica italiana) nei guai per le reti illegali. Da una parte ci sono gli uccellatori, dall'altra gli agenti del corpo forestale dello Stato capaci di infliggere colpi importanti all'illegalità superando le carenze imposte dalle politiche governative. Stavolta gli agenti hanno scoperto un capannista che, vicino al proprio appostamento fisso, in località Selva, aveva piazzato un roccolo abusivo montando reti per una lunghezza complessiva di 40 metri. Per attirare i volatili da intrappolare e rivendere... Fonte: www.bresciaoggi.it

12.11.2011  Montemerano (GR). Catturava gli istrici con le trappole.  Un cacciatore di Montemerano è stato denunciato dopo alcune segnalazioni e sopralluoghi effettuati dal responsabile regionale della Lega per l’abolizione della caccia. L’uomo aveva posizionato all’interno del suo terreno una gabbia-trappola per catturare anche istrici, una specie oltretutto protetta... Fonte: www.lanazione.it


Read 0 Comments... >>
 

Abruzzo: Quell'orsa dalla zampa amputata dai bracconieri che cerca senza sosta il compagno morto

E-mail Stampa PDF

Ha adottato i cuccioli di una femmina travolta in strada

di Giusi Fasano - MILANO. Dicono che quell'orsa femmina senza nome torni spesso nel luogo dove si accoppiò con Bernardo. Le guardie del Parco Nazionale d'Abruzzo l'hanno avvistata più volte mentre si aggirava da quelle parti, località Acqua Ventilata, tra Gioia dei Marsi e Pescasseroli. Ci arriva sbandando un po', come fa da quando una tagliola per cinghiali piazzata dai bracconieri le ha tranciato di netto la zampa anteriore destra.

Dicono che non si sia mai rassegnata alla morte del suo «compagno», uno dei tre orsi marsicani ritrovati avvelenati nel 2007. Può darsi, com'è propensa a credere la responsabile scientifica del Parco Cinzia Sulli, che questa sia «un'interpretazione un po' troppo "umana" del suo comportamento».

Può darsi, certo. Ma anche no. Perché questa femmina dev'essere un po' speciale se è vero, come dice chi l'ha vista, che si è presa anche cura di due cuccioli di un'altra orsa meno fortunata di lei.... Leggi tutto alla fonte: www.corriere.it


Read 0 Comments... >>
 

Abruzzo: Orsa zoppa vittima di cacciatori di frodo

E-mail Stampa PDF

11.11.2011. Gioia dei Marsi (L'Aquila) - Un esemplare femmina di orso marsicano, dell'eta' compresa tra 7 e 8 anni, e' stata avvistata piu' volte in localita' Acqua Ventilata, tra Gioia dei Marsi e Pescasseroli. Non vi sarebbe nulla di strano essendo l'area in piano Parco Nazionale d'Abruzzo, se non fosse che all'orsa manca la parte finale della zampa anteriore destra, probabilmente recisa da un laccio d'acciaio utilizzato dai bracconieri per la cattura illegale dei cinghiali.

L'animale, da indiscrezioni trapelate, si aggira in quella zona da diverso tempo in quanto sarebbe ancora alla ricerca del suo "compagno" Bernardo, l'orso che assieme ad altri due plantigradi fu ritrovato morto nella stessa localita' i primi di ottobre del 2007. L'orsa tra il 2005 e il 2006 sarebbe stata vista accoppiarsi con 'Bernardo' ma senza generare la prole. In ultimo, dopo l'investimento di un'orsa avvenuto nel maggio scorso alle porte di Pescasseroli, fatto che ha reso orfani i suoi due cuccioli, l'orsa zoppa ha piu' volte avvicinato questi ultimi nel tentativo di adottarli e forse coronare il suo sogno di essere mamma.

 

Fonte: www.agi.it


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 6 di 60
Banner