Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

DOSSIER AVC©2017-2018-Cronologia generale - 6

E-mail Stampa PDF
Indice
DOSSIER AVC©2017-2018-Cronologia generale
Ottobre
Novembre
Dicembre
Gennaio
Tutte le pagine

GENNAIO 2018

 

 

02.01.2018 – GROSSETO – TOSCANA - AMBITO EXTRAVENATORIO

ALLEVAMENTO CINGHIALI – MALTRATTAMENTO ANIMALI DOMESTICI – SISTEMA CACCIA- LEX -- ILLECITI, REATI VENATORI – GLI ALTRI ASPETTI DELLA CACCIA -

Scoperto dalle guardie della LAC un allevamento abusivo di cinghiali durante un controllo avvenuto nel Comune di Roccastrada (GR). Una delle tante, troppe, situazioni riguardo gli allevamenti abusivi, scoperta grazie all'efficienza delle guardie venatorie competenti e motivate. Come mai tanti ne uccidono e tanti se ne trovano sempre in giro? Il "problema cinghiali" esiste per creare il caos e far fare quattrini a gente senza scrupoli, è tutto chiaro da anni ma nessuno vuole prendere provvedimenti! Perché i cinghiali sono soldi, o voti?

Come se non bastasse, nel luogo sono stati trovati alcuni cani legati con catene di due metri, senza idonei ripari e uno con gravi lesioni procurate probabilmente dal collare. Sul posto è giunto il medico della USL 9 di Grosseto che ha sequestrato immediatamente il cane. Denunciato il proprietario per maltrattamento e detenzione di animali pericolosi privi di autorizzazione.

Fonte: https://www.facebook.com/LACItalia/photos/a.10152810389477844.1073741825.46524962843/10155199568917844/?type=3&theater

Fonte: https://www.facebook.com

 

02.01.2018 – ANCONA – MARCHE - AMBITO EXTRAVENATORIO –

MINACCE – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – LICENZA C. - ILLECITI E ALTRI REATI -

«Farai la fine del Solengo», «Egr. Presidente le mandiamo un regalo per la sua gestione dell’Associazione xxx Farai la fine del Solengo !!…. A presto …». lettera con cartucce e minacce di morte al presidente di un'associazione incaricato di assegnare le zone di competenza per la caccia.: condannato un cacciatore 70enne. Si è concluso con una condanna il procedimento penale istruito presso la Procura di Ancona. A seguito di perizia balistica effettuata dagli specialisti del locale Gabinetto Interregionale di Polizia Scientifica effettuata sui due bossoli, gli uomini della Squadra Mobile di Ancona hanno effettuato 22 perquisizioni domiciliari che hanno permesso di risalire al responsabile. Oltre alla condanna inflitta, il responsabile è stato privato della licenza di caccia in suo possesso.

Fonte: http://www.anconatoday.it/cronaca/minacce-morte-ancona-cacciatore.html

Fonte: http://www.anconatoday.it

 

03.01.2018 – AVELLINO – CAMPANIA - AMBITO EXTRAVENATORIO

1 FERITO CACCIATORE – CUSTODIA ARMI – DISTANZE – CAPODANNO – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - PUBBLICA SICUREZZA - ORDINE PUBBLICO

Ferito da un fucile a Capodanno in Contrada Sant’Eustachio, i pallini sparati per errore dal padre, un 70enne pensionato. L'incidente si è verificato durante i festeggiamenti di mezzanotte. L’arma da caccia era intestata allo stesso 35enne rimasto ferito. B.M.. All’ospedale Moscati che gli hanno diagnosticato lesioni guaribili in cinque giorni agli arti inferiori, alla schiena e ad un gluteo. Denunciati entrambi dalla Polizia: uno per lesioni colpose, l’altro per omessa custodia di armi. Inoltre, scatteranno di conseguenza gli accertamenti amministrativi volti al ritiro delle licenze.

Fonte: http://www.irpiniafocus.it/cronaca/17009-ferito-da-un-fucile-a-capodanno

Fonte: http://www.irpiniafocus.it

 

03.01.2018 – ISERNIA – MOLISE - AMBITO VENATORIO

1 MORTO CACCIATORE

Sessano del Molise - Battuta di caccia, muore per errore un 52enne: si procede per omicidio colposo. Domenico Tamasi, originario di Carpinone, è stato raggiunto da un colpo di fucile durante una battuta di caccia, in una zona impervia, a colpirlo, per errore, un compagno dello stesso gruppo di cacciatori.

Fonte: https://www.isnews.it/cronaca/51779-battuta-di-caccia-muore-per-errore-un-52enne-si-procede-per-omicidio-colposo.html#.Wk0bXnWNGRg.facebook

Fonte: https://www.isnews.it

 

03.01.2018 – LATINA – LAZIO - AMBITO VENATORIO

12 FOLAGHE UCCISE – BRACCONAGGIO – AREA PROTETTA – MEZZI VIETATI - SISTEMA CACCIA – GLI ALTRI ASPETTI DELLA CACCIA -

Fondi, bracconieri a caccia di folaghe per rifornire i ristoranti. Il blitz del Nipaf all’alba di oggi lungo le sponde del lago di Fondi facente parte del parco regionale Monti Ausoni: i carabinieri forestali del Nucleo investigativo di Latina hanno sorpreso tre bracconieri mentre facevano incetta di folaghe destinate ai ristoranti della zona di Monte San Biagio. Identificati, quali P.A. classe ’86, R.G. classe ’48, L.S.M. classe ’49, due di Monte San Biagio, già noti alle forze dell’ordine come i più grandi bracconieri della zona, e il terzo di Fondi, e denunciati a piede libero per bracconaggio nel Parco con arma modificata e utilizzo di barca a motore, vietata nell’area protetta. Posti sotto sequestro 130 cartucce, il fucile e 12 folaghe abbattute.

Fonte: https://www.latinacorriere.it/2018/01/03/fondi-bracconieri-caccia-folaghe-rifornire-ristoranti-blitz-del-nipaf/

Fonte: https://www.latinacorriere.it

 

04.01.2018 - PARMA – EMILIA ROMAGNA - AMBITO VENATORIO

1 MORTO CACCIATORE – C.CINGHIALE - PUBBLICA SICUREZZA - AUTOLESIONE

Terenzo (PR) - Stava attraversando un torrente aiutandosi con il fucile per non perdere l’equilibrio, quando all'improvviso gli è partito un colpo ed è morto, un 61enne di Ghiare di Berceto. Maurizio Gabelli stava recuperando un cinghiale in località Scanzo. Il corpo, che si trovava in un dirupo, è stato recuperato da una squadra del Soccorso Alpino di Parma.

Fonte: http://www.gazzettadiparma.it/news/montagna/485185/cade-in-un-dirupo-e-muore-durante-una-battuta-di-caccia-nella-valle-del-grontone-scanzo-terenzo-berceto-parma.html

Fonte: http://www.gazzettadiparma.it

 

04.01.2018 – LUCCA – TOSCANA - AMBITO VENATORIO

1 CANE FERITO -. MALTRATTAMENTO ANIMALI DOMESTICI – DISTANZE – CACCIA VIETATA - ILLECITI, REATI VENATORI - - PUBBLICA SICUREZZA

Fivizzano - Cane ferito a fucilate nel giardino di un'abitazione poco fuori Fivizzano, sulla strada che porta al passo del Cerreto. Una lupa cecoslovacca di tre anni, è rimasta gravemente ferito. Keya, è stata colpita da pallini di fucile da caccia mentre si trovava nel giardino di casa. I cane rischia di perdere un occhio. Sul fatto sarà presentata una denuncia.

Fonte: http://www.toscanamedianews.it/lunigiana/fivizzano-sparano-al-cane-nel-giardino-di-casa.htm

Fonte: http://www.toscanamedianews.it

 

04.01.2018 – FORLI' – EMILIA ROMAGNA - AMBITO VENATORIO

SPECIE PROTETTE – MEZZI VIETATI – GLI ALTRI ASPETTI – TESTIMONIANZA - ILLECITI, REATI VENATORI – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – CACCIA VIETATA - PUBBLICA SICUREZZA

Meldola - La testimonianza: "Auto a folle velocità e caccia con fucili spianati. Lupi e caprioli terrorizzati"La segnalazione di una residente: "Sembrava un safari. Questi cacciatori hanno terrorizzato gli animali spingendoli ad attraversare la Bidentina". "Ho sentito i primi colpi di fucile intorno alle 7. Salita in auto con mia figlia adolescente, siamo partite per scendere a valle, quando abbiamo schivato numerose auto, tra pick up e 4x4, che sfrecciavano ad alta velocità, tagliando ogni curva. Alcuni che si trovavano a bordo delle vetture avevano addirittura dei fucili spianati". "Per un attimo ho creduto di essere ad un safari di caccia o in Texas" dice ancora la residente. "Appena sono arrivata sulla Bidentina, ha attraversato ad appena tre metri dalla mia auto un lupo terrorizzato. Ed ho rallentato per farlo passare. Dopo neanche 800 metri un gruppo di poveri caprioli si sono lanciati in mezzo alla strada". Conclude la testimonianza della lettrice: "Faccio questa strada circa sei volte al giorno e veramente di rado gli animali selvatici la attraversano spaventati in questo modo mettendo a repentaglio la sicurezza delle persone che vi circolano e la loro stessa incolumità. Ma dei cacciatori impazziti li hanno spinti fino a valle"

Fonte: : http://www.forlitoday.it/cronaca/caccia-questa-mattina-zona-monte--vescovo-4-gennaio-2018.html

Fonte: : http://www.forlitoday.it

 

05.01.2018 – CROTONE - CALABRIA - AMBITO EXTRAVENATORIO

DISTANZE – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – CUSTODIA ARMI - CAPODANNO

Crotone: sparano con fucile a Capodanno e postano video su social network, denunciati. Tre persone sono state denunciate dai Carabinieri di Crotone per i reati di accensioni/esplosioni pericolose e omessa custodia di armi. Due operai trentenni e uno sessantenne, avrebbero esploso da un balcone, diversi colpi di fucile, in un’area densamente abitata. L’arma utilizzata per sparare è stata sequestrata: anche se legalmente detenuta era custodita senza le prescritte cautele.

Fonte: http://www.wereporter.it/crotone-sparano-con-fucile-a-capodanno-e-postano-video-su-social-network-denunciati/

Fonte: http://www.wereporter.it

 

05.01.2018 – BRESCIA – LOMBARDIA - AMBITO VENATORIO

n.x UCCELLI PROTETTI - SPECIE PROTETTE - ARMI IRREGOLARI – DISTANZE – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – PUBBLICA SICUREZZA – FURTO VENATORIO - ILLECITI, REATI VENATORI

Pontoglio (BS): Si era costruito un fucile artigianale e sparava dal giardino di casa ad alcuni uccelli, alcuni dei quali appartenenti a specie protette : arrestato. Nei guai un 65enne di Pontoglio, ex cacciatore: è stato pizzicato dalle guardie del Wwf. La sua licenza era scaduta dal 1992, ma la sua passione per la caccia non si era mai spenta. Per il 65enne sono scattate le manette per porto abusivo di arma, accensione ed esplosione pericolose e furto venatorio. Inizialmente sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, è stato rimesso in libertà in attesa del processo..

Fonte: http://www.bresciatoday.it/cronaca/pontoglio-bracconiere-arrestato.html

Fonte: http://www.bresciatoday.it

 

06.01.218 - BRINDISI - PUGLIA

FALSO/SIMULAZIONE - ILLECITI E ALTRI REATI -

Tuturano: Simulano atto intimidatorio per attirare l'attenzione su presunti ripetuti furti: denunciati. Una giovane coppia di coniugi ha ammesso di aver cosparso di liquido infiammabile la porta della propria villetta. Si sono così beccati una denuncia a piede libero per simulazione di reato e procurato allarme. I carabinieri, inoltre, hanno cautelativamente ritirato le armi regolarmente detenute dall’uomo, insieme al porto di fucile per uso caccia

Fonte: http://www.brindisireport.it/cronaca/simulano-atto-intimidatorio-per-attirare-l-attenzione-dell-arma-denunciati.html

Fonte: http://www.brindisireport.it

 

07.01.2018 - LATINA – LAZIO - AMBITO VENATORIO

BRACCONAGGIO - MEZZI VIETATI - C.CINGHIALE

Sul monte Leano a Terracina. Blitz nel bosco, individuati due bracconieri dediti alla caccia al cinghiale dal Nipaf che ha effettuato un blitz. In seguito agli appostamenti sono stati fermati due uomini di Terracina, di cui uno con il fucile e le cartucce a palla e un'altro con al seguito i suoi segugi da caccia. Un terzo uomo è fuggito, ma è in corso l'identificazione. Per i due fermati è scattata la denuncia per bracconaggio mentre sono state sequestrate munizioni, armi e radio.

Fonte: http://www.ilcaffe.tv/articolo/40377/blitz-nel-bosco-individuati-due-bracconieri-dediti-alla-caccia-al-cinghiale

Fonte: http://www.ilcaffe.tv/

+ Fonte: https://www.latinacorriere.it/2018/01/07/caccia-illegale-nel-mirino-nipaf-wwf-lultimo-blitz-monte-leano-tema-degli-incidenti/

Fonte: https://www.latinacorriere.it

 

07.01.2018 - PALERMO SICILIA - AMBITO EXTRAVENATORIO

8 LUCHERINI, 17 CARDELLINI, 22 VERZELLINI 2 FRINGUELLI - BRACCONAGGIO - COMMERCIO SPECIE PROTETTE – GLI ALTRI ASPETTI – MALTRATTAMENTO ANIMALI – FURTO VENATORIO - ILLECITI, REATI VENATORI

Palermo. Attività delinquenziale, quella del traffico illecito di fauna selvatica protetta e del bracconaggio organizzato. Fenomeno che arreca notevoli danni agli ecosistemi. Sequestrati (e poi liberati) 61 uccelli al mercato di Ballarò. Denunciate due persone trovate in possesso di minuscole gabbie dove gli animali non riuscivano neanche a muoversi, due palermitani, di 41 e 54 anni, accusati di ricettazione e detenzione di esemplari di specie animali o vegetali selvatiche protette. Il primo era in possesso di una gabbia in ferro con all'interno 8 lucherini mentre l'altro è stato trovato in possesso anche lui di una gabbia in ferro contenente 4 cardellini. Abbandonati in strada, 17 cardellini, 8 lucherini, 22 verzellini e 2 fringuelli rinchiusi in 11 gabbiette anguste e sporche, impossibilitati a volare, in condizioni di evidente sofferenza. Dopo la visita dei veterinari dell'A.S.P. di Palermo, gli animali sono stati liberati presso il parco della Favorita in un'area idonea e compatibile con la stessa specie.

Fonte: http://www.quotidiano.net/benessere/animali/animali-uccelli-ballaro-1.3649692

Fonte: http://www.quotidiano.net

 

07.01.2018 POTENZA - BASILICATA - AMBITO VENATORIO

1 MORTO CACCIATORE -

San Chirico Raparo. Muore colpito da una fucilata nei boschi di San Chirico Raparo in provincia di Potenza, dove un 67enne, Rodolfo Pesce, di Castronuovo di Sant’Andrea, ma residente a Roccanova, ha perso la vita durante una battuta di caccia.. Sembrerebbe che la vittima sia stata colpita alle spalle da una fucilata sparata da un altro cacciatore.

Fonte: https://www.basilicata24.it/2018/01/muore-colpito-fucilata-battuta-caccia-finita-tragedia-51828/

Fonte: https://www.basilicata24.it

 

07.01.2018 - VITERBO – LAZIO - AMBITO VENATORIO

1 FERITO CACCIATORE - ELISOCCORSO – ARMI – C.CINGHIALE – AUTOLESIONE - PUBBLICA SICUREZZA

Blera - Giovane ferito per un incidente durante una battuta di caccia al cinghiale nelle campagne tra Blera e Monte Romano. Gli parte un colpo dal fucile che gli sfiora la testa e colpisce il ginocchio.

Fonte: http://www.tusciaweb.eu/2018/01/gli-parte-un-colpo-dal-fucile-si-sfiora-la-testa/

Fonte: http://www.tusciaweb.eu

 

07.01 LATINA LAZIO - AMBITO VENATORIO

1 FERITO CACCIATORE – ELISOCCORSO – ARMI C.CINGHIALE - PUBBLICA SICUREZZA

Lenola - Incidente di caccia, un uomo di 47 anni colpito e ferito a una gamba. Il cacciatore è stato raggiunto da un proiettile durante una battuta di caccia al cinghiale. Sul posto l'eliambulanza che ha trasferito l'uomo all'ospedale di Latina.

Fonte: http://www.latinatoday.it/cronaca/incidente-caccia-lenola-ferito-cacciatore.html

Fonte: http://www.latinatoday.it

 

08.01.2018 - NUORO - SARDEGNA - AMBITO EXTRAVENATORIO

1 MORTO NON CACCIATORE - MINORI – CUSTODIA ARMI

Tragedia a Galtellì: 14enne ucciso da un colpo di fucile da caccia del padre, Giovanni Santo Porcu, sindaco 47enne del paese. Il ragazzo ha esploso un colpo che gli è stato fatale. Si tratta di un suicidio, diversamente da quanto si era ritenuto in un primo momento.

Fonte: https://www.sardegnalive.net/news/in-sardegna/21572/tragedia-a-galtelli-14enne-ucciso-da-un-colpo-di-fucile-da-caccia

Fonte: https://www.sardegnalive.net

 

08.01.2018 - BRINDISI - PUGLIA - AMBITO VENATORIO

n.x MERLI UCCISI - BRACCONAGGIO - MINORI A CACCIA - SPECIE PROTETTE - FAUNA NON CACCIABILE - FAUNA NON CACCIABILE

Brindisi: a caccia con papà abbatte merli. Denuncia e sequestro del fucile. I militari della Stazione forestale di Ostuni hanno identificato il conducente di un’auto, G.L. 46enne di Ostuni, che rientrava da una giornata di caccia, accompagnato dal figlio minore. Mentre la verifica dei documenti dava esito positivo, da uno sguardo più approfondito all’ interno del veicolo è stata notata, parzialmente occultata da una giacca, selvaggina di specie non cacciabile in questo periodo . Contestato il reato di abbattimento di specie non cacciabile, (art. 18 comma 1 della legge 157 del 1992), con denuncia a piede libero alla Procura della Repubblica di Brindisi. La selvaggina abbattuta, fucile e munizioni sono stati sequestrati.

Fonte: http://www.forestalinews.it/brindisi-aa-caccia-papa-abbatte-merli-denuncia-sequestro-del-fucile/

Fonte: http://www.forestalinews.it

 

08.01.2018 - PIACENZA - EMILIA ROMAGNA - AMBITO VENATORIO

1 CANE UCCISO - ANIMALI DOMESTICI - MALTRATTAMENTO ANIMALI -

Fiorenzuola /Cadeo - Cagnolino picchiato e poi ucciso con un colpo di carabina, indagini in corso. A Lucky, questo il nome del meticcio di 7 chili, avrebbero sparato alla schiena. I fatti sono avvenuti il 6 gennaio in strada Riglio a Saliceto di Cadeo. L'avrebbero anche picchiato fino a rompergli le anche. È morto poche ore dopo essere stato colpito da un piombino, il cane di una famiglia Racconta il proprietario, un 34enne di Roveleto - lo abbiamo cercato e alla fine lo abbiamo ritrovato intorno alle 22.30 agonizzante in un lago di sangue vicino a casa. Forse si è trascinato per un lungo tratto di strada per cercare di ritornare dalla sua famiglia. «Sembra che qualcuno gli abbia sparato stando in piedi, a una distanza di due centimetri, e il proiettile sarebbe entrato dalla colonna vertebrale, trapassando gli organi interni».

Fonte: http://fiorenzuola.ilpiacenza.it/cagnolino-ucciso-da-un-colpo-d-arma-da-fuoco.html

Fonte: http://fiorenzuola.ilpiacenza.it

 

08.01.2018 - ISERNIA - MOLISE - AMBITO VENATORIO

ANIMALI DOMESTICI - GLI ALTRI ASPETTI – C.CINGHIALI

Conca Casale: Cani da caccia nel burrone, il salvataggio dei vigili del fuoco. L’incidente durante una battuta di caccia al cinghiale. I caschi rossi si sono calati in una profonda forra e li hanno recuperati, per restituirli ai cacciatori.

Fonte: https://www.isnews.it/cronaca/51864-cani-da-caccia-nel-burrone-il-salvataggio-dei-vigili-del-fuoco.html

Fonte: https://www.isnews.it

 

09.01 - TERAMO – ABRUZZO - AMBITO EXTRAVENATORIO

STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - MINACCE - LITI FAMILIARI - PUBBLICA SICUREZZA – ORDINE PUBBLICO - VIOLENZA DOMESTICA

Bellante – Ottantenne in evidente stato confusionale minaccia la nipote con un fucile da caccia legalmente detenuto e seminando il panico. L’anziano è stato trasportato all’ospedale di Sant’Omero è ricoverato in osservazione.

Fonte: https://www.lanuovariviera.it/category/cronaca/minaccia-la-nipote-poi-si-barrica-incasa-con-un-fucile-da-caccia-anziano-semina-il-panico/

Fonte: https://www.lanuovariviera.it

 

09.01.2018 PISA– TOSCANA - AMBITO VENATORIO

MINACCE, VIOLENZE - LESIONI – LEX – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - PUBBLICA SICUREZZA – ARMI – ORDINE PUBBLICO

Pisa. «Che ci fate nel mio terreno? Andate via». Sgrida 6 cacciatori e viene aggredito. “Doppietta” alla sbarra accusata di lesioni. L’accusa: pensionato colpito a un orecchio con un pugno. L'invito del proprietario del fondo non fu accolto. Ma neanche ignorato. La reazione del cacciatore livornese 44enne fu un pugno a un orecchio con danni al timpano tradotti in un referto di quaranta giorni... La storia risale al 2013. Il pensionato, “armato” di macchina fotografica vuole trasformare in immagini il passaggio a suo dire illegale dei cacciatori nella sua proprietà. È l’innesco di una lite che, secondo l’accusa, vede uno dei quattro strappare la macchina fotografica dalle mani del settantenne per evitare gli scatti.

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/pontedera/cronaca/2018/01/09/news/sgrida-i-cacciatori-e-viene-aggredito-1.16331211

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it

 

10.01.2018 - GROSSETO - TOSCANA - AMBITO EXTRAVENATORIO

1 FERITO CACCIATORE - ELISOCCORSO - AUTOLESIONE - PUBBLICA SICUREZZA

Gavorrano: Ottantaquattrenne ferito all’addome con il fucile da caccia . L’anziano era in soffitta quando è rimasto ferito da quel colpo di arma da fuoco che gli ha perforato l’intestino. Operato d’urgenza al colon perforato da un pallino da caccia partito dal suo fucile all’addome domenica pomeriggio. Ricoverato alle Scotte di Siena dove lotta tra la vita e la morte dopo l’intervento al quale è stato sottoposto quando è arrivato all’ospedale con Pegaso.

Fonte: https://necrologie.iltirreno.gelocal.it/news/64742

Fonte: https://necrologie.iltirreno.gelocal.it

 

13.01.2018 TRENTO - TRENTINO A.A. - AMBITO VENATORIO

1 CANE FERITO - MALTRATTAMENTO ANIMALI DOMESTICI – ARMI C.CINGHIALE - PUBBLICA SICUREZZA - ILLECITI, REATI VENATORI –

Mezzolombardo. Sparano ad un cane, Cico, con pallettoni da caccia, un meticcio pastore di due anni, molto buono e dolce, che ha avuto la colpa di scappare da casa e poi trovato agonizzante in località Pineta. Cico viene trovato dai proprietari con una bruttissima ferita sulla scapola, provocata da un proiettile: ha perso sangue. Il veterinario: "Cico è salvo per miracolo".

Fonte: http://www.giornaletrentino.it/cronaca/lavis-e-rotaliana/sparano-al-cane-con-pallettoni-da-caccia-1.1492305

Fonte: http://www.giornaletrentino.it

 

13.01.2018 VERONA - VENETO - AMBITO VENATORIO

1 CANE UCCISO - ANIMALI DOMESTICI - MALTRATTAMENTO ANIMALI - DISTANZE – ARMI C.CINGHIALE - CACCIA VIETATA - ILLECITI, REATI VENATORI

Roccia, il cane ucciso da un colpo di fucile alla schiena a Fasena, sopra la Costeggiola di Negrar: è la triste fine di Roccia, un maremmano bianco incrociato con un Dogo argentino, di un anno d'età mentre si trovava in giardino. E' morto subito in seguito al colpo molto forte, inferto con un fucile da cinghiali. Colpito alla schiena il proiettile, ritrovato sull'erba, ha attraversato il cuore. «Abbiamo fatto denuncia. Ora i Carabinieri della stazione di Negrar stanno esaminando i video delle telecamere comunali della zona».

Fonte:http://www.larena.it/territori/valpolicella/negrar/roccia-il-cane-ucciso-da-un-colpo-di-fucile-alla-schiena-1.6225300

Fonte:http://www.larena.it

 

13.01.2018 - VITERBO - LAZIO - AMBITO VENATORIO

1 FERITO CACCIATORE - ELISOCCORSO

Civita Castellana: Cinquantenne ferito da un colpo di fucile trasportato all'ospedale Gemelli in codice rosso. In una zona boschiva nei pressi dell'hotel Aldero, un uomo che stava partecipando ad una battuta di caccia è rimasto ferito ad una gamba a causa di un colpo di fucile.

Fonte: http://www.viterbonews24.it/news/incidente-di-caccia,-uomo-in-codice-rosso_82167.htm

Fonte: http://www.viterbonews24.it

+

Fonte: http://www.tusciaweb.eu/2018/01/colpito-alla-gamba-durante-una-battuta-di-caccia-grave/

Fonte: http://www.tusciaweb.eu

 

15.01.2018 - TARANTO – PUGLIA - AMBITO VENATORIO

3 ANATRE UCCISE - BRACCONAGGIO – SPECIE PROTETTE – AREA PROTETTA - FAUNA NON CACCIABILE - PUBBLICA SICUREZZA -

Bracconaggio nella salina, tre anatre di specie particolarmente protetta uccise a colpi di fucile da caccia in pieno giorno e al centro di una riserva naturale. È accaduto intorno alla salina dei Monaci, a nord di Torre Colimena, in territorio di Manduria. Al centro della “Riserva naturale regionale orientata del litorale tarantino orientale”, c’è la salina, nota per i fenicotteri rosa che la popolano e, più in generale, per la biodiversità e la ricchezza della fauna presente.

Fonte: https://www.quotidianodipuglia.it/taranto/taranto_bracconaggio_anatre-3483887.html

Fonte: https://www.quotidianodipuglia.it

 

15.01.2018 - BERGAMO - LOMBARDIA - AMBITO EXTRAVENATORIO

MINORI – ARMI – CACCIA VIETATA - PUBBLICA SICUREZZA – GLI ALTRI ASPETTI DELLA CACCIA -

Paura nel parco giochi di via Brigata Orobica, in centro a Cisano.di Cisano. Bambino trova cartuccia inesplosa. Paura domenica mattina al parco giochi di un bambino di dieci anni ha trovato nell’erba la cartuccia inesplosa di un fucile. Dell’accaduto è stato avvisato il sindaco Andrea Previtali che ha subito denunciato il fatto alla locale stazione dei carabinieri. «Non siamo vicino al bosco - prosegue Previtali - quindi non siamo certo in zona di caccia.

Fonte: https://www.ecodibergamo.it/stories/isola/paura-in-un-parco-di-cisanobambino-trova-cartuccia-inesplosa_1267222_11/

Fonte: https://www.ecodibergamo.it

 

15.01.2018 PISA - TOSCANA - AMBITO VENATORIO

1 GATTO UCCISO - ANIMALI DOMESTICI - MALTRATTAMENTO ANIMALI - PUBBLICA SICUREZZA

Pisa, Tiro a segno con il gatto nel Parco. "Giri è morto dopo giorni di agonia, ucciso da proiettili e calci". Dagli esami e radiografie hanno visto che aveva pallini da caccia nel corpo ma, fatto anomalo e preoccupante, 2 proiettili di carabina per il tiro a segno: uno a ridosso della colonna vertebrale e una all’interno del torace». – Aveva un versamento pleurico e una frattura dello sterno. In pratica avevano fatto il tiro a segno con lui e la frattura era stata provocata da un calcio e o una bastonata. E’ rimasto diversi giorni in clinica, ma poi soffriva troppo. E ho acconsentito affinché lo sopprimessero».

Fonte:http://www.lanazione.it/pisa/cronaca/gatto-tiro-segno-carabina-parco-1.3663007

Fonte:http://www.lanazione.it

 

15.01.2018 - BRESCIA LOMBARDIA - AMBITO VENATORIO

1 FERITO NON CACCIATORE – MINORI A CACCIA - PUBBLICA SICUREZZA – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA

Parte un colpo di fucile. Impallinato 17enne a Tavernole sul Mella, che assieme ad altre due persone si trovava in un capanno. Per cause accidentali, è partito un colpo di fucile che ha colpito il giovane alla gamba. Il ragazzo è stato soccorso e trasferito al Civile dove è stato medicato e ricoverato. Le sue condizioni non sono gravi.

Fonte: http://m.bresciaoggi.it/parte-un-colpo-di-fucile-impallinato-17enne-1.6230208

Fonte: http://m.bresciaoggi.it/

 

15.01.2018 – SONDRIO - LOMBARDIA - AMBITO VENATORIO

1 CANE UCCISO – AREE PROTETTA - MALTRATTAMENTO UCCISIONE ANIMALI DOMESTICI - PUBBLICA SICUREZZA - ILLECITI, REATI VENATORI – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – CACCIA VIETATA – MEZZI VIETATI - BRACCONAGGIO

La terribile fine del cane Thor. Ritrovato senza vita in un fosso il cane pastore scomparso il 6 gennaio scorso. La proprietaria: «È morto per un laccio destinato ai cervi con la testa spaccata, abbiamo sporto denuncia». Thor era un pastore tedesco che abitava con la sua famiglia nella Riserva naturale del Pian di Spagna, oasi protetta al confine tra le province di Sondrio, Como e Lecco.

Fonte: https://www.laprovinciadisondrio.it/stories/Cronaca/la-terribile-fine-del-cane-thor-il-pian-di-spagna-non-e-unoasi_1267271_11/

Fonte: https://www.laprovinciadisondrio.it

 

16.01.2018 ORISTANO SARDEGNA - AMBITO VENATORIO

1 CANE FERITO - MALTRATTAMENTO ANIMALI DOMESTICI - PUBBLICA SICUREZZA – ARMI - ILLECITI, REATI VENATORI –

Cagnetta sfigurata da una fucilata in testa. Un nuovo caso disperato: I veterinari della clinica Duemari sperano di salvare il povero animale ritrovato a Simaxis. Prima Palla, poi Freccia, in mezzo tanti casi di animali maltrattati finiti all'ambulatorio. Si sa solo che qualcuno le ha sparato sul muso una fucilata caricata a pallini. «È un delirio, non finisce mai», dice amareggiata Monica Pais, veterinaria. «Ha pallini ovunque, forse perderà la vista. L’immagine fornita dalla clinica è eloquente e molto forte. Addirittura è stata scelta accuratamente per non mostrare in tutta la loro crudezza le condizioni dell’animale.

Fonte: http://www.lanuovasardegna.it/regione/2018/01/16/news/cagnetta-sfigurata-da-una-fucilata-1.16358497

Fonte: http://www.lanuovasardegna.it

 

16.01.2018 - RIETI LAZIO - AMBITO VENATORIO

MEZZI VIETATI – DUE CASI - ILLECITI, REATI VENATORI – CACCIA VIETATA -

Poggio Mirteto, a caccia con strumenti vietati: due denunciati dai carabinieri forestali. Sequestrati fucili e richiami acustici elettromagnetici. Il cacciatore, un sessantenne residente in Comune di Forano, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Rieti per aver esercitato la caccia con mezzi non consentiti. Il secondo cacciatore, un cinquantenne della provincia di Terni è stato deferito alla Procura della Repubblica di Rieti anche lui per l’utilizzo di un richiamo a funzionamento elettromagnetico.

Fonte: http://www.ilmessaggero.it/rieti/rieti_caccia_carabinieri_forestali-3487519.html

Fonte: http://www.ilmessaggero.it

 

16.01.2018 SONDRIO – LOMBARDIA - AMBITO VENATORIO

MEZZI VIETATI - DANNEGGIAMENTO AGGRAVATO - STORIE DI ORDINARIA FOLLIA -- PUBBLICA SICUREZZA

Ponte di Valtellina: denunciato il "vecchietto" dei chiodi. Disseminava la strada di chiodi per dissuadere gli automobilisti a passare dove voleva cacciare. I Carabinieri individuavano l’uomo, a bordo della propria autovettura parcheggiata ai lati della strada interessata dagli episodi. La perquisizione ha prodotto il ritrovamento di 3 artifizi identici, per fattura, a quelli già segnalati e nastro isolante usato per il loro confezionamento ed anche un richiamo elettronico per uccelli dispositivo vietato per la caccia. I militari ipotizzano che l’aumento del transito veicolare causato da certi lavori disturbasse l’uomo appassionato di caccia in quella particolare zona boschiva. L’ideazione di ostacoli quindi serviva per dissuadere i passanti e limitare così rumori secondo lui molesti.

Il pensionato, detentore di porto d’armi è stato segnalato a Prefettura e Questura per la proposta di provvedimenti interdettivi alla detenzione di armi e munizioni sia a causa delle violazioni riscontrate in materia di armi sia a causa del venir meno del requisito della buona condotta richiesto per la licenza di detenzione di armi.

Fonte: http://www.valtellinanews.it/articoli/ponte-di-valtellina-pensionato-semina-fiori-chiodati-i-carabinieri-intervengono-20180116/

Fonte: http://www.valtellinanews.it

 

16.01.2018 - ROVIGO - VENETO - AMBITO EXTRAVENATORIO

MALTRATTAMENTO UCCISIONE ANIMALI - BRACCONAGGIO - FAUNA NON CACCIABILE - SPECIE PROTETTE - - SISTEMA CACCIA – GLI ALTRI ASPETTI DELLA CACCIA - STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - STATO, REGIONI, PROVINCE, ENTI LOCALI -

Polesella - Il Cras è a rischio chiusura. Il centro recupero animali selvatici, al quale tanti esemplari di varie specie devono la vita, rischia di cessare la propria attività. Una struttura di eccellenza come il Cras a un passo dalla fine a causa della mancanza di risorse, in una Regione nella quale, invece, attacca il Wwf, viene sovvenzionata abbondantemente la caccia. Il disperato appello del Wwf ai politici "Soldi alla caccia, ma rischia di chiudere chi salva gli animali". Incredibile. Servono finanziamenti, altrimenti proseguire sarà davvero dura. 1500 gli esemplari accolti e salvati all’anno.

Fonte:http://www.rovigooggi.it/articolo/2018-01-16/soldi-alla-caccia-ma-rischia-di-chiudere-chi-salva-glianimali/#.WmKeqnlG34a

Fonte:http://www.rovigooggi.it

 

17.01.2018 - ORISTANO – SARDEGNA - AMBITO VENATORIO

ILLECITI, REATI VENATORI – BRACCONAGGIO -

Gli agenti del corpo forestale della stazione di Villaurbana lo hanno sorpreso un cacciatore 64enne nelle campagne di Ollastra Simaxis mentre era a caccia senza la licenza di porto di fucile per l'attività venatoria.

Fonte: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/01/17/ollastra_denunciato_un_cacciatore_senza_la_licenza_per_il_fucile-68-687597.html

Fonte: http://www.unionesarda.it/

 

17.01.2018 – MACERATA – MARCHE - AMBITO VENATORIO

1 FERITO CACCIATORE - ELISOCCORSO - C.CINGHIALE

Esanatoglia, ferito cacciatore. Parte un colpo durante una battuta di caccia al cinghiale, lesione a un braccio per un 68enne.

Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it/macerata/cronaca/cacciatore-ferito-1.3667841

Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it

 

17.01.2018 ASCOLI PICENO - MARCHE - AMBITO VENATORIO

1 CANE FERITO - ANIMALI DOMESTICI – MALTRATTAMENTO ANIMALI - AREA DIVIETO CACCIA – SILENZIO VENATORIO

Grottammare, fucilate contro un cane. Follia a Montesecco. Sono state le radiografie fatte nello studio veterinario a confermare, ai padroni di Tommy, un beagle di tre anni, la conferma di ciò che era accaduto, Un colpo, stando alle misurazioni effettuate dal medico, esploso da distanza ravvicinata evidenziavano decine di pallini da caccia. Il cane, per fortuna, non corre pericolo di vita ma lo aspettano lunghe e dolorose medicazioni.

Fonte: https://www.lanuovariviera.it/category/cronaca/fucilate-cane-grottammare/

Fonte: https://www.lanuovariviera.it

 

17.01 - COSENZA - CALABRIA - AMBITO VENATORIO

6 TORDI BOTTACCI E 3 MERLI - BRACCONAGGIO CACC. - FAUNA NON CACCIABILE - LEX - MANCATA ANNOTAZIONE TESSERINO - ILLECITI, REATI VENATORI - SPECIE PROTETTE -

San Demetrio Corone Abbatte specie non cacciabile in questo periodo, nei guai 37enne reggino. È stato sorpreso nei boschi di San Demetrio Corone dagli agenti della polizia provinciale di San Giovanni in Fiore. Sequestrati anche fucile e cartucce. L’uomo, inoltre, non avrebbe annotato sul prescritto tesserino venatorio gran parte della selvaggina cacciabile abbattuta (sei tordi bottacci, a fronte di uno solo registrato e tre merli).

«In aperta sfida alle leggi dello Stato, ma anche a quelle del rispetto ambientale e del semplice buon senso - ha commentato il presidente della Provincia, Franco Iacucci - quotidianamente sul nostro territorio provinciale...».

Fonte: http://lacnews24.it/ambiente/lotta-bracconaggio-sorpreso-cacciatore-reggino-san-demetrio-corone-cosenza_40291/

Fonte: http://lacnews24.it

 

17.01. 2018 - REGGIO C. - CALABRIA - AMBITO VENATORIO

BRACCONAGGIO - ILLECITI, REATI VENATORI – CACCIA VIETATA - AREE PROTETTE -

Pantano di Saline Joniche: “caccia abusiva nel Pantano di Saline Joniche!”. La nota del CABS che lancia l’allarme su attività di caccia abusiva all’interno del Pantano di Saline Joniche, unica zona umida della provincia di Reggio Calabria. “Riceviamo di continuo segnalazioni da parte di privati cittadini riguardanti attività venatoria e bracconaggio esercitati nelle prime ore del giorno in questa zona umida”.

Fonte: http://www.strettoweb.com/2018/01/allarme-del-cabs-caccia-abusiva-nel-pantano-di-saline-joniche/648096/

Fonte: http://www.strettoweb.com

 

17.01.2018 - PERUGIA - UMBRIA - AMBITO VENATORIO

BRACCONAGGIO - ILLECITI, REATI VENATORI – C.CINGHIALE – CACCIA VIETATA - SILENZIO VENATORIO - PUBBLICA SICUREZZA - ILLECITI E ALTRI REATI - SISTEMA CACCIA – GLI ALTRI ASPETTI DELLA CACCIA

Sorpresi a cacciare il cinghiale nei giorni di silenzio venatorio: sessanta cacciatori nei "guai". A renderlo noto è il Coordinatore regionale delle Guardie del Wwf., Sauro Presenzini, che spiega: “Durante i mesi di novembre e dicembre, alcune squadre di cinghialisti (in 3 distinte battute), una a Foligno, una a Gualdo Cattaneo e l’altra a Castiglion del Lago, sono state sorprese a cacciare all’interno di aree normalmente interdette alla caccia”. Inoltre le Guardie del WWF hanno provveduto ad identificare tutti gli ‘attori’, i responsabili di battuta e la Guardia Giurata addetta ai controlli, che avrebbe dovuto attestarne la legittimità e la regolarità. Denunciate quindi anche le tre guardie Giurate, che in concorso tra loro, in qualità di Pubblici Ufficiali non hanno impedito il fatto, omettendo di segnalare l’ipotesi di reato alla Procura competente”. Appena saranno concluse le indagini, invierò la doverosa ed obbligatoria comunicazione al Questore, per la valutazione discrezionale circa la sospensione e/o revoca del porto d’armi”.

Fonte: http://www.perugiatoday.it/cronaca/caccia-al-cinghiale-wwf-denuncia-guardie-cacciatori-licenze-saltate.html

Fonte: http://www.perugiatoday.it

 

18.01.2018 COMO - LOMBARDIA - AMBITO VENATORIO

2 CANI UCCISI - ILLECITI, REATI VENATORI – MALTRATTAMENTO UCCISIONE ANIMALI DOMESTICI - PUBBLICA SICUREZZA

Bellagio, 31enne esce per una battuta di caccia e uccide due cani. L'incidente era successo durante un'uscita organizzata il 4 gennaio a Brogno, zona boschiva nel territorio comunale di Bellagio. L'uomo, classe 1986, aveva premuto il grilletto del fucile uccidendo due cani impegnati nella battuta di caccia.

Fonte: http://www.ilgiorno.it/como/cronaca/bellagio-uccide-cani-da-caccia-1.3669831

Fonte: http://www.ilgiorno.it/

 

18.01.2018 - CASERTA – CAMPANIA – AMBITO VENATORIO

150 PETTIROSSI E PICCIONI UCCISI - ILLECITI, REATI VENATORI - FAUNA NON CACCIABILE - SPECIE PROTETTE - LEX - - PUBBLICA SICUREZZA – ARMI - AREE PROTETTE -

Falciano del Massico, Fermata la mattanza di colombi e pettirossi nel Casertano: uccisi più di 150 esemplari. Quattro deferiti a Falciano del Massico: sparavano all’impazzata all’interno di un’azienda bufalina. I quattro bracconieri (D.C., 62 anni, P.P., 62 anni, e D.A., 64, tutti residenti a Giugliano; M.N., 56 anni, residente a Marano di Napoli) hanno evidentemente violato le norme di tutela della fauna selvatica e le misure di conservazione delle zone di protezione speciale e dei siti di interesse comunitario.

Fonte: http://napoli.repubblica.it/cronaca/2018/01/18/news/fermata_la_mattanza_di_colombi_e_pettirossi_nel_casertano_uccisi_piu_di_150_esemplari-186779335/

Fonte: http://napoli.repubblica.it

 

19.01.2018 - PALERMO – SICILIA - AMBITO EXTRAVENATORIO

– STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – CACCIA VIETATA – CUSTODIA ARMI - PUBBLICA SICUREZZA - STORIE DI ORDINARIA FOLLIA

Partinico. 18enne insieme al nonno 80enne spara dal balcone con un fucile da caccia, poi posta il video su Instagram: denunciati. “E’ stata solo una bravata, non volevo fare del male a nessuno”. I carabinieri, dopo averlo visto, sono riusciti a risalire all’autore, un diciottenne G.L.R, che è stato denunciato per accensione ed esplosioni pericolose. Nelle immagini è stato immortalato anche il nonno, P.I. di 80 anni, che “amorevolmente” si vede intento a dispensare consigli per migliorare la mira e perfezionare il tiro. Denunciato anche l’ottantenne per istigazione a delinquere e omessa custodia delle armi.

Fonte: http://fattieavvenimentisciacca.altervista.org/18enne-insieme-al-nonno-spara-dal-balcone-un-fucile-caccia-posta-video-instagram-denunciati/

Fonte: http://fattieavvenimentisciacca.altervista.org

 

19.01.2018 - TERNI – UMBRIA – AMBITO EXTRAVENATORIO

– STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - PUBBLICA SICUREZZA – ARMI – GLI ALTRI ASPETTI DELLA CACCIA - ORDINE PUBBLICO

Terni, uomo con fucile semina panico in palazzina, dove, dal primo pomeriggio il 60enne armato di fucile, teneva in ‘ostaggio’ la via, ha improvvisamente imbracciato una delle armi da fuoco che detiene regolarmente puntandola contro se stesso.A dare l’allarme i familiari. Strada chiusa per questioni di sicurezza. Circa sette ore di trattativa, ma alla fine i Carabinieri di Terni sono riusciti a sbloccare una situazione sempre più complicata. Intorno alle 22.00 i militari sono riusciti a farsi aprire la porta dell’appartamento all’interno del quale l’uomo si era asserragliato col proprio fucile; l’uomo, in stato confusionale, è stato affidato alle cure del personale sanitario del 118. Nel frattempo, per questioni di sicurezza, la strada dove si è verificato il fatto è stata chiusa al traffico.

Fonte: http://tuttoggi.info/terni-uomo-con-fucile-semina-panico-in-palazzina-messo-in-salvo-da-negoziatore-dei-carabinieri/436229/

Fonte: http://tuttoggi.info

 

20.01.2018 – CESENA FORLI'- EMILIA ROMAGNA – AMBITO VENATORIO

1 FERITO CACCIATORE - PUBBLICA SICUREZZA - ELISOCCORSO

Rocca San Casciano - Spara per errore a un amico: ferito 19enne. Giovane ferito alle gambe trasportato in elicottero a Cesena. Rocca San Casciano, 20 gennaio 2018 – Nei dintorni di Rocca San Casciano si è udito uno sparo, e subito dopo un grido. Il 19enne faceva parte della squadra. Il giovane non è in pericolo di vita.

Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it/forl%C3%AC/cronaca/incidente-caccia-spara-gamba-1.3673032

 

20.01.2018

SISTEMA CACCIA – GLI ALTRI ASPETTI DELLA CACCIA -- STATO, REGIONI, PROVINCE, ENTI LOCALI - LEX -

“Orso marsicano: ancora un “protocollo”L’Orso marsicano ha notoriamente fame. E’ alla disperata ricerca di cibo in tutti i luoghi abitati dall’uomo, ha quindi praticamente lasciato tutte le sue montagne e foreste che furono protette con un Parco Nazionale per salvaguardarlo per scendere nei paesi e fuori dall’area protetta...

– Ce lo ha insegnato la politica: quando non sai cosa fare, cambia nome al problema, indici una conferenza, pubblica un libro o crea una struttura nuova la quale dovrà a sua volta, cambiare nome a qualche problema e magari crea una sottostruttura, indici qualche conferenza, dà alle stampe un rapporto, sottoscrivi un protocollo d’intesa! L’Orso marsicano ha notoriamente fame. E’ alla disperata ricerca di cibo in tutti i luoghi abitati dall’uomo (perché da generazioni ha imparato che dove c’è l’uomo c’è cibo), ha quindi praticamente lasciato tutte le sue montagne e foreste che furono protette con un Parco Nazionale per salvaguardarlo per scendere nei paesi e fuori dall’area protetta; hanno istituito altri Parchi Nazionali un poco in tutto l’Abruzzo, ed ora si accingono ad ampliarli ed a collegarli l’un l’altro con “corridoi” vari, fino a fare della Regione Abruzzo non una Regione dei Parchi come dice uno slogan turistico attuale, ma un Abruzzo Parco Nazionale!”

Fonte: https://www.cacciapassione.com/orso-marsicano-ancora-un-protocollo/

 

21.01.2018 – FROSINONE – LAZIO - AMBITO VENATORIO

1 FERITO CACCIATORE - AUTOLESIONE- PUBBLICA SICUREZZA - ELISOCCORSO

Villa Santa Lucia - Battuta di caccia finisce nel sangue: 35enne cade e si colpisce con un colpo di fucile Salvato in extremis dal fratello. L'uomo era uscito da solo per andare a caccia.

Fonte: https://www.ciociariaoggi.it/news/cronaca/59843/battuta-di-caccia-finisce-nel-sanguea-cade-ed-a-colpito-da-un-colpo-di-fucile

Fonte: https://www.ciociariaoggi.it

 

21.01.2018 – LATINA – LAZIO - AMBITO VENATORIO

(non conteggiato tra le vittime di armi) 1 FERITO CACCIATORE DA UN TORO - ELISOCCORSO

Anzio - Cacciatore ferito da un toro: ferito 52enne di Anzio da un toro durante una battuta di caccia al cinghiale. L'uomo recuperato dall'elicottero dal Soccorso Alpino è stato poi trasportato all'Aurelia Hospital

Fonte: http://www.romatoday.it/cronaca/cacciatore-anzio-incornato-toro-bassiano.html

Fonte: http://www.romatoday.it

 

21.01.2018 – TARANTO - PUGLIA – AMBITO VENATORIO

BRACCONAGGIO – C.CINGHIALE - MEZZI VIETATI – AREE PROTETTE - ILLECITI, REATI VENATORI – CACCIA VIETATA -

Ginosa - Sorpreso dai carabinieri forestali un uomo a caccia di cinghiali con carabina e visore ottico notturno, in territorio di Marina di Ginosa.Il bracconiere riceveva in tempo reale sullo smartphone i filmati degli animali caduti in trappola (lacci). Una delle tecniche più atroci, utilizzate dai bracconieri per la cattura e l’uccisione di cinghiali.

Fonte: http://www.studio100.it/usava-tecnica-atroce-per-cacciare-preso-bracconiere/

Fonte: http://www.studio100.it

 

21.01.2018 – AOSTA – VAL D'AOSTA – AMBITO VENATORIO

C.CINGHIALE - FAUNA NON CACCIABILE - DISTANZE - PUBBLICA SICUREZZA – ORDINE PUBBLICO – CACCIA VIETATA - ILLECITI, REATI VENATORI –

Cacciatori sparano vicino alle case con armi a lunga gittata: paura tra gli abitanti. A raccontare l'episodio è il sindaco di Gignod Gabriella Farcoz che abita in zona e che ha prontamente segnalato la situazione alla forestale. Un gruppo di 4 o 5 cacciatori stava inseguendo un cinghiale e per ucciderlo si è avvicinato alle case. “E’ stata una scena inquietante, proprio per la vicinanza ai centri abitati: in quella zona ci sono tanti prati dove gli abitanti portano a passeggio i cani”.

Fonte: http://www.aostasera.it/articoli/cacciatori-sparano-vicino-alle-case-a-gignod-paura-tra-gli-abitanti

Fonte: http://www.aostasera.it

 

22.01.2018 – CASERTA – CAMPANIA – AMBITO EXTRAVENATORIO

1 MORTO + 5 FERITI NON CACCIATOR- LITI FAMILIARI - MOGLIE – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - PUBBLICA SICUREZZA – ARMI – ORDINE PUBBLICO - OMICIDIO - MINACCE,VIOLENZE – VIOLENZA DOMESTICA

Bellona, uccide la moglie, spara dal balcone con un fucile da caccia, ferendo 5 passanti. Poi si ammazza. L'uomo, una guardia giurata, ha aperto il fuoco prima in un bar, poi in casa, quindi dalla finestra. La figlia 14enne è riuscita a scappare. Un 48enne, Davide Mango, ha scatenato un vero e proprio far west, barricato in casa, uccideva la moglie poi si affacciava al balcone sparando in strada contro chiunque gli capitasse sotto tiro. Mango, è emerso, deteneva due fucili da caccia e tre pistole, un mini-arsenale, regolarmente detenuto. Era un militante di Forza Nuova e, secondo Il Mattino, era già stato denunciato tre volte per violenza.

Fonte: https://www.quotidiano.net/cronaca/spara-sui-passanti-1.3678398

Fonte: https://www.quotidiano.net

 

22.01.2018 - PADOVA – VENETO – AMBITO EXTRAVENATORIO

- MINACCE,VIOLENZE - PUBBLICA SICUREZZA – ARMI - ILLECITI, REATI VENATORI – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – CACCIA VIETATA -

Brusegana, spari contro ristorante vegano. Esplosi tre colpi di fucile da caccia contro la facciata del locale, aperto per il servizio della cena. Domenica sera, verso le 20, mentre i clienti si apprestavano a cenare all’interno delle sale del Ca’ Sana in via Santi Fabiano e Sebastiano, sono stati esplosi tre colpi di fucile da caccia contro le pareti del locale...

Fonte: http://corrieredelveneto.corriere.it/padova/cronaca/18_gennaio_22/padova-spari-contro-ristorante-vegano-cb75a0ea-ff86-11e7-b075-9a7e00374ecb.shtml

Fonte: http://corrieredelveneto.corriere.it

 

22.01.2018 – CAGLIARI - SARDEGNA – AMBITO VENATORIO

1 CANE FERITO - MALTRATTAMENTO ANIMALI DOMESTICI - PUBBLICA SICUREZZA - CACCIA VIETATA - ILLECITI, REATI VENATORI – TESTIMONIANZE

Capoterra, Nebbia, colpito al muso da cacciatori: “Ferito e lasciato soffrire” ancora un cane ferito dai proiettili dei cacciatori a pochi metri da zone abitate. La denuncia arriva da una lettrice residente a Poggio dei Pini...”.

Fonte: http://www.castedduonline.it/nebbia-colpito-al-muso-cacciatori-poggio-dei-pini-ferito-lasciato-soffrire/

Fonte: http://www.castedduonline.it

 

23.01.2018 – REGGIO C. - CALABRIA – AMBITO EXTRAVENATORIO

OMICIDIO - PUBBLICA SICUREZZA – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA –

Omicidio Franzè, i Ris confermano: i Matalone hanno sparato nelle ore del delitto in cui Michele Franzè veniva ucciso. Lo stub sui fratelli è risultato positivo, mentre dal libretto di caccia non risulterebbero uscite nei giorni precedenti all’omicidio. Il delitto è avvenuto il 9 gennaio 2014, data in cui è stato assassinato il 64enne di Galatro. Per quanto riguarda il libretto di caccia, secondo quanto il giovane aveva dichiarato ai carabinieri, il giorno prima dell’omicidio si sarebbe recato a caccia, ma dal libretto non risulterebbe. Da qui i dubbi su quello stub sui due imputati risultato positivo.

Fonte: http://www.zoom24.it/2018/01/23/omicidio-franze-ris-confermano-i-matalone-64174/

Fonte: http://www.zoom24.it

 

24.01.2018 – VIBO VALENZA – CALABRIA – AMBITO VENATORIO

BRACCONAGGIO – ARMI - - ILLECITI, REATI VENATORI – - ILLECITI E ALTRI REATI -

Arena: caccia abusiva con fucile rubato, due arresti. Due persone, Carmelo D.e Mimmo S., entrambi di Dasà e di 50 anni, legati da rapporti di parentela (sono cognati), sono state arrestate e poste ai domiciliari dai carabinieri perché sorprese mentre praticavano abusivamente la caccia.

Fonte: http://www.lameziainstrada.com/cronaca/arena-caccia-abusiva-con-fucile-rubato-due-arresti

Fonte: http://www.lameziainstrada.com/

 

24.01.2018 – BELLUNO – VENETO – AMBITO VENATORIO

- ILLECITI, REATI VENATORI – CACCIA VIETATA - PUBBLICA SICUREZZA – ARMI - DISTANZE

Cacciatori indisciplinati: licenza sospesa e multa salata. Sono due le persone finite nei guai: si tratta di un uomo di Vallada Agordina e di un altro di Ponte nelle Alpi. Entrambi hanno messo un atto comportamenti non sicuri, violando quanto previsto dalla legge sulla caccia: Uno era a caccia vicino alla strada comunale in località Cave Losego, l'altro ha lasciato il fucile senza custodia e carico sul lato passeggero.

Fonte: https://www.ilgazzettino.it/nordest/belluno/cacciatori_multati-3504273.html

Fonte: https://www.ilgazzettino.it

 

24.01.2018 – VITERBO - LAZIO – AMBITO EXTRAVENATORIO

MINACCE,VIOLENZE - ILLECITI, REATI VENATORI – STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – GLI ALTRI ASPETTI DELLA CACCIA – ARMI

Vetralla - Minaccia di morte il compagno di caccia, gli ritirano le armi. Un ex colonnello di Blera e un uomo di Vetralla da 30 anni andavano a caccia insieme. Motivo della discussione, le regole di caccia che l'ex colonnello pare non rispettasse. Al cacciatore di Vetralla sarebbero iniziate ad arrivare delle telefonate dove una voce lo minacciava di morte. L’uomo si è quindi rivolto ai carabinieri, denunciando il fatto. I militari sono poi risaliti al telefono da cui partivano le chiamate anonime accertando che si trattasse di quello dell’ex colonnello. I carabinieri quindi hanno provveduto al ritiro cautelativo delle armi e dei fucili posseduti dall’ex colonnello.

Fonte: http://www.tusciaweb.eu/2018/01/minaccia-morte-compagno-caccia-gli-ritirano-le-armi/

Fonte: http://www.tusciaweb.eu

 

24.01.2018 – PERUGIA – UMBRIA - AMBITO VENATORIO

1 FALCO PESCATORE UCCISO – BRACCONAGGIO - SPECIE PROTETTE – LEX - ILLECITI, REATI VENATORI –

Todi - Rarissimo falco pescatore ferito, colpito con una fucilata, caccia al bracconiere. E' una specie protetta e in via di estinzione, l'animale colpito da un colpo di arma da fuoco: indagano i carabinieri forestali dell’Umbria che hanno ritrovato l’animale ferito in località San Martino.In più era inanellato e provvisto di Gps satellitare montato a zainetto sulle spalle per il monitoraggio. La specie estinta in Italia fino dagli anni 60 del secolo scorso attualmente è presente con 3 sole coppie nidificanti. Il falco colpito da un bracconiere è nato in Toscana lo scorso anno. A seguito dell’ispezione veterinaria è emerso che la ferita riportata è stata causata da arma da fuoco e che il rapace fa parte di un progetto scientifico di studio. Il falco, dopo le prime cure veterinarie è stato e trasportato presso il Centro di Recupero Fauna Selvatica “Formichella”, gestito dall’Ufficio Territoriale Carabinieri per la Biodiversità di Assisi, per la necessaria riabilitazione. E ora è caccia al bracconiere.

AGGIORNAMENTO: Il Falco pescatore, nonostante le cure, è morto il 27 gennaio.

Fonte: http://www.perugiatoday.it/cronaca/todi-falco-pescatore-bracconaggio-carabinieri-forestale.html

Fonte: http://www.perugiatoday.it

 

26.01.2018 COSENZA - CALABRIA - AMBITO VENATORIO -

3.125 uccelli uccisi - BRACCONAGGIO - SPECIE PROTETTE – LEX - ILLECITI, REATI VENATORI – SISTEMA CACCIA – GLI ALTRI ASPETTI – FAUNA NON CACCIABILE

Corigliano - Una vera e propria organizzazione costituita da cittadini di Corigliano e Rossano che gestivano un giro di turismo venatorio è stata scoperta dai carabinieri Forestali che hanno denunciato 4 persone e sequestrato 3.125 uccelli di varie specie abbattuti, 28 fucili e circa 600 cartucce. Secondo la ricostruzione dei militari, una volta giunti sul posto, i cacciatori, provenienti in gran parte dalle provincie di Vicenza, Padova, Brescia e Bergamo, trovavano tutto organizzato nei minimi dettagli, dall'alloggio al vitto fino ai fucili e al munizionamento per effettuare la caccia a specie protette e non cacciabili. I cacciatori venivano accompagnati nelle battute da persone del luogo che poi si preoccupavano della conservazione degli esemplari abbattuti e della spedizione tramite autobus di linea diretti al nord...

Fonte: http://www.ansa.it/calabria/notizie/2018/01/26/da-nord-in-calabria-per-caccia4-denunce_8599a7fb-9732-4a73-ba1f-80175847c7d5.html

 

27.01.2018 – PARMA – EMILIA R. – AMBITO VENATORIO

1 FERITO CACCIATORE – C.CINGHIALE – PUBBLICA SICUREZZA

Riano di Langhirano: Un 68enne è stato ferito da un compagno della battuta di caccia al cinghiale. Colpito ad una gamba, l'uomo è stato trasportato d'urgenza nell'area codici rossi del Maggiore.

Fonte: http://www.gazzettadiparma.it/video/tg-parma/490307/incidente-di-caccia-a-riano-di-langhirano-68enne-ferito.html

Fonte: http://www.gazzettadiparma.it

 

29.01.2018 – CESENA/FORLI' – EMILIA R. - AMBITO VENATORIO

STORIE DI ORDINARIA FOLLIA – ARMI – ILLECITI REATI VENATORI – SPARI DALL'AUTO – FAUNA NON CACCIABILE

Cesenatico - Spari dall'auto sospetta, inseguito e bloccato: "Miravo alle nutrie". Nei guai è finito un 70enne cesenaticense, denunciato per il reato di "esplosioni pericolose". All'interno, oltre al conducente, è stata accertata la presenza di un fucile da caccia appoggiato sul sedile del passeggero. L'arma era scarica, ma fuori fodera vi erano delle cartucce. L'uomo ha affermato di avere sparato a delle nutrie ed è risultato munito di licenza per il porto di armi da fuoco da caccia. Dopo averlo identificato, gli agenti hanno proceduto al sequestro del fucile e delle cartucce ed alla denuncia per il reato di esplosioni pericoloso

Fonte: http://www.cesenatoday.it/cronaca/spari-fucile-contro-nutrie-cesenatico-27-01-2018.html

Fonte: http://www.cesenatoday.it

 

31.01.2018 - ROMA - LAZIO - AMBITO VENATORIO

1 FERITO CACCIATORE - C.CINGHIALE - ELISOCCORSO

Incidente di caccia: cacciatore colpito da proiettile destinato ad un cinghiale
Guarcino - L'uomo è stato elitrasportato al Policlinico Umberto I di Roma dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Indagini in corso per chiarire eventuali responsabilità . Si trovava a caccia con altri due cacciatori l'uomo che, qualche ora, fa è stato colpito da un proiettile destinato ad un cinghiale. Stando ad una prima ricostruzione, alla vista dell'animale i due cacciatori che si trovavano su un versante opposto a quello dell'uomo ferito, hanno esploso dei colpi. Uno di questi ha, però, colpito il terzo cacciatore. Il proiettile è fuoriuscito dal corpo dell'uomo che è rimasto a terra. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi. I sanitari del 118 giunti sul posto hanno disposto il trasferimento dell'uomo all'Umberto I di Roma dove è giunto in eliambulanza. Tuttora la vittima dell'incidente è ricoverata al Policlinico. Il magistrato di turno ha disposto il sequestro delle armi e delle munizioni e sono state aperte le indagini per chiarire la dinamica del fatto.

https://www.ciociariaoggi.it/news/cronaca/60090/incidente-di-cacciaa-cacciatore-colpito-da-proiettile-destinato-ad-un-cinghiale

TORNA AI CONTENUTI PRINCIPALI DEL DOSSIER- LINK

 

*Rispetta il nostro lavoro, cita sempre la fonte "www.vittimedellacaccia.org" se pubblichi e/o usi quanto contenuto nel Dossier©. Grazie

 

 

DOSSIER VITTIME CACCIA©2017/2018 wwwvittimedellacaccia.org -

-o-

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.


 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner