Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

OPTA - ELEZIONI EUROPEE 2019 - INDICE

E-mail Stampa PDF

Associazione Vittime della caccia

ELEZIONI EUROPEE 2019

OPTA - Osservatorio Politico Trasversale Anticaccia -

Pagina in aggiornamento

Domenica 26 maggio, gli italiani andranno a votare per rinnovare il Parlamento Europeo, che guiderà gli Stati membri fino al 2024.

Che Europa sarà per gli animali a partire dalle prossime elezioni europee del 26 maggio? Per quanto riguarda il contributo italiano alle politiche di Strasburgo molto dipenderà dal raggiungimento del quorum da parte degli unici due partiti che nel programma toccano, uno in maniera molto esaustiva, tutte le questioni che riguardano molto da vicino il mondo degli animali e delle persone miti che li rispettano e li vogliono vivi e tutelati.

Il tema caccia, nello specifico, con quello che comporta in termini di vite, sofferenze e maltrattamenti, ricadute negative sull'ambiente e gli ecosistemi, non ultimi i danni difficilmente reversibili della scellerata gestione a fini venatori di animali considerati (non a caso) in esubero, non può essere solo sfiorato o addirittura ignorato nei programmi politici, fosse solo per l'impatto sulle vite umane che questa attività comporta ogni anno.

Le altre forze politiche lambiscono solo superficialmente, anche se per la prima volta forse per adeguarsi alla nuova tendenza, i temi a Noi cari.

Alcuni dicono bianco e hanno sempre fatto nero. Allevamenti, agricoltura e alimentazione: in questi ambiti si trova il maggior numeri di riferimenti ad un generico benessere per gli animali destinati al macello. Ci sembra davvero poco, non abbiamo bisogno di altre belle parole ma di reale e sincera motivazione politica mirata ad edificare un nuovo tipo di società, in cui gli altri Animali non umani siano autenticamente tutelati e diventino soggetti portatori di naturali  Diritti. AVC

"Nel pensiero maya sono sette i punti cardinali: sopra, sotto, destra, sinistra, avanti, indietro e il cammino che si sogna. Gli zapatisti percorrono il settimo, cioè il cammino che sognano...”. Sono parole di don Andrea Gallo.


Questi i partiti sinora osservati (al 06.06.2019):

- PARTITO ANIMALISTA EUROPEO (e PARTITO ANIMALISTA ITALIANO - PAE e PAI)

http://www.vittimedellacaccia.org/component/content/article/49-opta/3250-opta-elezioni-eu-2019-partito-animalista-eu-pae.html

- EUROPA VERDE -

http://www.vittimedellacaccia.org/component/content/article/49-opta/3251-opta-elezioni-eu-2019-europa-verde.html

- MOVIMENTO 5 STELLE -

http://www.vittimedellacaccia.org/component/content/article/49-opta/3252-opta-elezioni-europee-2019-mov-5-stelle.html

- LEGA -

http://www.vittimedellacaccia.org/component/content/article/49-opta/3253-opta-elezioni-eu-2019-lega.html

- FORZA ITALIA -
http://www.vittimedellacaccia.org/component/content/article/49-opta/3255-opta-elezioni-eu-2019-forza-italia.html

- FRATELLI D'ITALIA -

http://www.vittimedellacaccia.org/component/content/article/49-opta/3256-opta-elezioni-eu-2019-fratelli-ditalia.html

- LA SINISTRA

http://www.vittimedellacaccia.org/component/content/article/49-opta/3254-opta-elezioni-eu-2019-la-sinistra.html

- PARTITO DEMOCRATICO

http://www.vittimedellacaccia.org/component/content/article/49-opta/3257-opta-elezioni-eu-2019-partito-democratico.html

-o-

LA CAMPAGNA EUROPEA "VOTE FOR ANIMALS 2019"

rappresentata a Bruxelles dall'Eurogroup for animals (di cui fa parte la LAV) si prefigge di raccogliere trasversalmente i candidati di tutte le forze politiche europee che si impegneranno a migliorare le condizioni degli animali in Europa e nel proprio Stato, sottoscrivendo un "impegno generale", disponibile a questo LINK
La lista dei Candidati che hanno aderito è disponibile a questo LINK https://www.voteforanimals2019.eu/it/candidati-favorevoli/

-o-

NOTA AVC: Di questa sigla sopra non fa parte il PAE (PARTITO ANIMALISTA EUROPEO) aderente invece al gruppo europeoANIMAL POLITICS EU. assieme ad Olanda e Germania (che già contano su 2 Eurodeputati, con il “Partij voor de Dieren” ed il “Tierschutzpartei”) nonchè Belgio, Francia, Spagna, Portogallo, Svezia, U.K., Finlandia, Cipro e Italia. Tutti hanno sottoscritto un programma comune. presentato con proprio Manifesto il 4 Aprile 2019 al Parlamento Europeo di Bruxelles in favore di comuni politiche animaliste.

-oOo-

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner