Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Deroghe

Caccia in deroga: a Natale scaduto l’ultimatum UE. In arrivo le sanzioni per il Veneto

E-mail Stampa PDF

Caccia in deroga: a Natale scaduto l’ultimatum UE. In arrivo le sanzioni per il Veneto

 

Il 24 dicembre scorso è scaduto l'ultimatum che l’Unione Europea aveva lanciato alla regione Veneto per la caccia in deroga. La regione Veneto aveva concesso di cacciare alcune specie protette dalla “Direttiva Uccelli”, una norma europea. Al 24 dicembre, data della scadenza dell’ultimatum Ue, la regione Veneto non ha cercato di mettere riparo alla situazione e pertanto dovrà corrispondere, secondo il settimanale un milione di euro all’Europa. A tutt’oggi negli uffici della regione Veneto nessuno sa quali saranno e prossime mosse del presidente Zaia e degli assessori competenti.

Andrea Zanoni, deputato europeo per l’IDV ha dichiarato: “Se dovessero arrivare queste sanzioni – rassicura Zanoni – scriverò alla Corte dei Conti per chiedere che questo danno erariale ricada su Stilal, Zaia e la sua Giunta e non su tutti i cittadini del Veneto, essendoci anche una legge dello Stato che prevede che in caso di tali violazioni lo Stato si possa rivalere sulle Regioni. Zaia e Stival” continua “stanno legittimando il bracconaggio”.

La Regione Veneto, invece di annullare le sue leggi come hanno fatto la Liguria e la Lombardia nei giorni scorsi, da quanto racconta Stival in un’intervista alla stampa locale, ha inviato al Governo un documento a sostegno della caccia in deroga che secondo lui sarebbe stato fatto proprio dallo stesso ministro all’Ambiente Clini e inviato alla Commissione europea.

“Ritengo inverosimile un simile atto da parte del ministero anche perché il Governo è ben consapevole che il Veneto è la causa di queste nuove procedure di infrazione da parte della Commissione Europea e non ha certo intenzione di rischiare di pagare multe miliardarie in periodo di vacche magre” ha detto Zanoni. Fonte: http://gaianews.it

 


Read 0 Comments... >>
 

’Europa minaccia multe milionarie. E anche la Lombardia abroga la “caccia in deroga”

E-mail Stampa PDF

’Europa minaccia multe milionarie. E anche la Lombardia abroga la “caccia in deroga”

La Lega Nord è già pronta a riproporre il provvedimento “illegale” per la prossima stagione venatoria: "E’ una forzatura della Ue contro l'Italia e soprattutto contro Lombardia e Veneto. Faremo di tutto per far valere i diritti dei cacciatori”. Zanoni, eurodeputato Idv: “Farò il possibile perché nessuno faccia il furbo e vengano rispettate le direttive comunitarie, tra agosto e settembre 2012 li aspetterò al varco"
L’Europa mette in mora l’Italia con multe milionarie per la caccia illegale alle specie protette e super protette. E la giunta Formigoni la fa franca cambiando una legge all’ultimo momento. Nel mirino della commissione europea alcune regioni italiane (Veneto e Lombardia in testa ma anche Liguria, Toscana, Puglia e Lazio) che hanno introdotto nell’elenco delle specie cacciabili piccoli uccelli migratori, uccisi in barba ai regolamenti comunitari nonché italiani.

Il provvedimento d’infrazione contro l’Italia, che prevede il pagamento di sanzioni molto onerose, inviato dalla commissione europea il 24 novembre scorso ha costretto la regione Lombardia e il presidente Formigoni a un’imbarazzante e frettolosa retromarcia dell’ultimo momento poco prima delle feste natalizie: “Il Consiglio regionale modifichi immediatamente le legge sulla caccia in deroga e sui richiami vivi per porre fine a un’infrazione comunitaria che espone la Regione a gravi rischi”, ha spiegato il governatore della Lombardia, “la si smetta con pratiche che espongono i cittadini al pagamento di multe salatissime. E con la crisi e i tagli, è un rischio assolutamente da scongiurare”.

Il dietrofont di Formigoni. La commissione europea aveva concesso un mese di tempo alla regioni italiane per adeguarsi alle normative comunitari... Leggi tutto alla fonte: www.ilfattoquotidiano.it


Read 0 Comments... >>
 

DEROGHE: La caccia? Ci costerà un miliardo

E-mail Stampa PDF

di Federico Formica - La Commissione Europea potrebbe presto multare l'Italia a causa dei regolamenti venatori di Veneto, Liguria, Puglia e Lombardia, che violano la direttiva comunitaria e permettono di cacciare in periodi off limits

E adesso chi lo racconta a Mario Monti? Sull'Italia sta per piovere un altro salasso da oltre un miliardo di euro. E' la maxi multa che la Commissione Europea ci comminerà presto. Motivo: le ripetute violazioni della direttiva Ue che regola la caccia agli uccelli selvatici.

Al centro della querelle giudiziaria ci sono le deroghe che le Regioni continuano a concedere ai cacciatori violando la Direttiva Uccelli... Leggi tutto alla fonte: http://espresso.repubblica.it


Read 0 Comments... >>
 

Caccia, deroghe: ultimatum Ue. E il Pirellone va verso lo stop

E-mail Stampa PDF

Caccia, deroghe: ultimatum Ue. E il Pirellone va verso lo stop

 

Dall'Ue arriva di fatto un ultimatum, e il Pirellone si prepara a stoppare i provvedimenti sulla caccia in deroga e sulla cattura dei richiami vivi. Nei giorni scorsi, la Commissione europea ha inviato al nostro Paese tre lettere di messa in mora sul tema della protezione degli uccelli selvatici.

I rilievi riguardano sia lo Stato, sia varie Regioni, tra cui la nostra, per violazioni già contestate in passato (con sentenze della Corte di giustizia), che in alcuni casi, scrivono da Bruxelles, non sarebbero ancora state corrette, o sarebbero state ripetute... Leggi tutto alla fonte: www.ecodibergamo.it

ALTRE NEWS SULL'ARGOMENTO:  03.12.2011 - "Formigoni: basta deroghe sulla caccia"


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 27/30 novembre 2011 - CACCIA-SPECIALE DEROGHE

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

NEWS FLASH  27/30 novembre 2011 - CACCIA-SPECIALE DEROGHE


28.11.2011. Brescia. Un video documenta le carneficine autorizzate di piccoli uccelli migratori con la caccia in deroga. ANDREA ZANONI: “CARNEFICINA”, non ci sono altre parole per descrivere la strage di uccelli migratori sul valico di Colle San Zeno in provincia di Brescia filmato dai volontari del CABS (Commettee against bird slaughter Italia). Quello che si vede nel VIDEO girato dall’associazione fa letteralmente rabbrividire. Spari da tutte le parti, poveri uccelli morti o agonizzanti caduti nei prati, una vera e propria scenda di guerra, consumata a due passi dalle nostre case, in un tranquillo weekend autunnale. Si tratta di una testimonianza unica e terribile, che ci permette di vedere con i nostri occhi gli effetti della caccia in deroga denunciati sempre a parole o scritte sulle pagine dei giornali. Parole che non sempre rendono l’atrocità di quello che la caccia comporta, ovvero dolore e morte, ma che sembrano piuttosto la descrizione di qualcosa di lontano e sbiadito... Fonte: www.andreazanoni.it

28.11.2011 Caccia in deroga, l'Italia rischia sanzioni europee milionarie. Sanzioni milionarie in vista per l’ Italia a causa del mancato rispetto delle direttive sulla caccia. Bruxelles ha infatti aperto una seconda procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia in merito alla direttiva sulla protezione degli uccelli selvatici. La Commissione europea ha inviato una lettera di messa in mora in cui chiede a Roma «di conformarsi a tre sentenze della Corte di giustizia Ue». Il passo successivo, in caso di inadempienza, è un nuovo ricorso alla Corte Ue insieme a sanzioni pecuniarie. Nel mirino c’è la caccia in deroga in Liguria e in Veneto, che hanno autorizzato le doppiette a colpire specie non cacciabili come gli storni e i fringuelli. In Lombardia Puglia, Lazio e Toscana, la Corte ha poi «riscontrato... Fonte: www3.lastampa.it

 

SULL'ARGOMENTO, 24.11.2011: L’ORGIA DELLA CACCIA IN DEROGA. Sui monti di Brescia 25 spari al minuto. VIDEO

Un’orgia di spari, 1.500 colpi all’ora sulle montagne di Brescia. Fringuelli, frosoni e pispole cadono a terra come grandine insanguinata. Volete avere un’idea di cos’è la caccia in deroga, per la quale l’Italia subisce le condanne della Corte Europea? Proprio stamane l’Italia è stata nuovamente messa in mora dall’Ue... Fonte: http://blogeko.iljournal.it

 

 

 

 

 


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 2 di 20
Banner