Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

CONFERENZA STAMPA-DOSSIER VITTIME CACCIA-2011-2012 - presentazione

E-mail Stampa PDF

ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

CONFERENZA STAMPA

PRESENTAZIONE DEL DOSSIER VITTIME DELLA CACCIA

stagione venatoria 2011/2012

Giovedì 2 febbraio 2012 - ore 11,00

presso la Sala Stampa Nassiriya

Senato - Palazzo Madama - Roma

 

L'Associazione Vittime della caccia presenta il Dossier sulle vittime per armi da caccia a conclusione della stagione venatoria 2011-2012

Il rapporto annuale delle vittime riguarda la raccolta dati per l'ambito venatorio e l'ambito extravenatorio dei casi estrapolati dalle quotidiane rassegne stampa.

Il periodo di osservazione va dal 1 settembre 2011 al 31 gennaio 2012, ovvero l'arco dei cinque mesi della stagione venatoria 2011-2012, preaperture comprese. Non mancano anche dati annuali comparati.

 

Come ogni anno, il criterio di ricerca adottato riguarda i casi ascrivibili ad armi da caccia, non sono infatti conteggiati incidenti di altra natura, come è possibile verificare dalle fonti allegate.


Inoltre, i dati raccolti sono divisi per regioni e province; la comparazione con i numeri delle precedenti stagioni venatorie; i casi di 'ordinaria follia' venatoria nonché la raccolta di casi di minacce e tragedie sfiorate ad opera di legali detentori di licenza di caccia.

Abbiamo ritenuto utile anche estrapolare, dove possibile, l'età media di coloro che causano i cosiddetti 'incidenti di caccia': un nuovo significativo dato, un vecchio punto dolente di questa attività alquanto discutibile. Anzi, da abolire.

Il Dossier contempla anche una raccolta di gravi ed allarmanti episodi che vedono coinvolti minorenni nell'uso di armi da fuoco, vittime loro stessi della caccia e di una educazione sanguinaria, spesso trasmessa da genitori e parenti, gli stessi che li abituano ad impugnare un'arma e ad uccidere. E non mancano, purtroppo anche in questa stagione, i bambini feriti da armi da fuoco.

Non di minore rilevanza è la raccolta di alcuni dei (troppi) vergognosi e incivili casi di violenza venatoria su animali domestici, come dimostrano le cronache e le testimonianze dei cittadini stanchi di subire i soprusi della caccia ed indignati di dover assistere alle violenze dei cacciatori, per di più a casa propria. Persone disarmate e civili che invece pretendono dignità per sè stessi e per ogni essere vivente. Una sensibilità crescente rivendica il sacrosanto diritto a vivere in pace ed a svolgere serenamente i propri impegni quotidiani, invece di rischiare la pelle.

 

Nell'occasione, l'Associazione Vittime della caccia presenterà le sue proposte tese a contrastare l'emergenza sicurezza derivante dall'attività venatoria nei vari contesti.

 

Sono invitati i Giornalisti e gli Amici. Ai giornalisti verrà fornita una cartella contenente un cd con la versione integrale del Dossier e la versione ridotta in cartaceo.

 

IMPORTANTE: Il Dossier Vittime della caccia 2011-2012 (versione integrale) sarà on-line dalle ore 13 del giorno 3 febbraio sul sito www.vittimedellacaccia.org, scaricabile anche in pdf


Sono d'obbligo giacca e cravatta per gli uomini.

 

Per l'accredito, comunicare nome, cognome, associazione/testata giornalistica inviando una mail a: < Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. > e dal 30 gennaio è disponibile il 345 4579419.

 

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner