Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Gioca col fucile da caccia del padre, parte colpo: bambino in coma a Firenze

E-mail Stampa PDF

IN AGGIORNAMENTO...

VITTIME ARMI DA CACCIA IN AMBITO EXTRAVENATORIO

Gioca col fucile da caccia del padre, parte colpo: bambino in coma a Firenze.

Tredici pallini di piombo in pieno volto.

Operazione riuscita al Meyer. Ancora in prognosi riservata.

Rigutino sud - Al Meyer lo hanno già sottoposto ad una prima 'toilette chirurgica' per togliere una parte dei pallini di piombo che lo avevano raggiunto al volto
Sarebbe andato bene l'intervento al Meyer per rimuovere i pallini conficcati nel cranio del bambino G.S., che ieri è stato colpito dal fratellino con una 'rosa' di 13 pallini di piombo da caccia. Le sue condizioni sono stabili, anche se la prognosi resta riservata, ma non correrebbe pericolo di vita.

Intanto la Procura di Arezzo ha aperto un'indagine per accertare le cause e le responsabilità su quanto avvenuto ieri sera a Rigutino. La magistratura, assieme ai carabinieri, vuole capire se a carico del padre,
che comunque non ha al momento alcuna accusa formale, possa esservi il reato di omessa custodia. Una prima ricostruzione dei fatti è stata fornita dal figlio più grande per cellulare alla madre, che, come il padre, non era in casa. L'arma si sarebbe trovata in un armadio. Gli inquirenti vogliono capire se l'armadio era aperto e se il fucile fosse eventualmente già carico, e, in caso contrario, chi lo abbia caricato.... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.lanazione.it

AGGIORNAMENTO:

Arezzo: bimbo ferito da fucilata, indagati genitori per abbandono minore - 13 feb. - (Adnkronos) - Sono indagati dalla Procura di Arezzo, con l'accusa di abbandono di minore, i genitori del bambino di 8 anni rimasto ferito al volto giovedi' scorso da una fucilata, mentre giocava con il fratello maggiore, nella sua casa di Rigutino (Ar). Il bimbo, che ora si trova ricoverato all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, e' stato operato e ora le sue condizioni sono migliorate. I pm aretini stanno proseguendo le indagini, e non e' escluso che il padre del piccolo venga indagato anche per omessa custodia dell'arma. Gli inquirenti vogliono appurare se il fucile da caccia fosse davvero custodito a chiave in un armadio, e perche' fosse carico. Il colpo e' stato esploso per errore dal fratello della vittima, un bambino di 10 anni.

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner