Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News Caccia

TREVISO -Cacciatore perde il fucile per strada: denunciato per omessa custodia

E-mail Stampa PDF

TREVISO - Le guardie venatorie della polizia provinciale di Treviso sono intervenute a Spresiano per il controllo di un'arma rinvenuta per strada da una passante: un fucile da caccia calibro 12. L'arma è stata recuperata, mentre il proprietario è stato denunciato per omessa custodia... Leggi tutto alla fonte: www.ilgazzettino.it


Read 0 Comments... >>
 

Faccia a faccia con l'orso, cacciatore nel panico

E-mail Stampa PDF

«Il mio cane mi ha salvato la vita»

BOLZANO - (...) Di solito i plantigradi scappano al primo rumore, ma questo esemplare di orso bruno si è avvicinato al cacciatore, fermandosi ad una dieci metri. «Ero nel panico - racconta Kaufmann -, ma fortunatamente il cane mi ha difeso: è corso abbaiando verso l'orso, che si è seduto». Solo in quel momento il cacciatore si è ripreso dallo spavento e ha sparato in aria, facendo scappare l'orso.

 

 

 

 

Leggi tutto alla fonte: www.gazzettino.it


Read 0 Comments... >>
 

A caccia di altane venatorie!

E-mail Stampa PDF

Comunicato stampa del 25 settembre 2011
IL COORDINAMENTO PROTEZIONISTA VICENTINO RACCOGLIE I DATI DI “ALTANA SELVAGGIA” IN TRE SETTIMENE SCOVATE BEN QUASI CENTO STRUTTURE, ORA I PROPRIETARI DEI TERRENI OVE SORGONO SARANNO DENUNCIATI PER ABUSO EDILIZIO.

Alle sedi delle associazioni non passa giorno, che non arrivi una segnalazione di “altana selvaggia”.

Come è stata battezzata questa iniziativa di “salvaguardia ambientale”, chiamano persone che vanno a passeggio nei boschi o abitanti della zona, ora, finanche cacciatori.
In poche settimane, sono state segnalate 82 strutture, in vari comuni, da Valdagno a Malo, Castelgomberto, Schio, ma anche sui monti Berici da Brendola a Nanto, Barbarano, Zovencedo, comuni questi ultimi situati all’interno del “ sito di importanza comunitaria dei colli Berici”, dove per costruire oltre alla concessione edilizia, vige l’obbligo di autorizzazioni specifiche, in relazione all’incidenza ambientale.

I responsabili del settore edilizia privata dei comuni interessati dalle presenza delle strutture, interpellati, hanno dichiarato tutti, di non avere mai avuto richieste in tal senso, di conseguenza non hanno rilasciato autorizzazioni.
Ora i proprietari del fondo ove staziona l’altana irregolare saranno denunciati penalmente, verrà segnalato, alla procura della repubblica anche il cacciatore che dovesse essere trovato sulla struttura, in attività di caccia.

 


Read 0 Comments... >>
Leggi tutto...
 

100%ANIMALISTI CACCIANO I CACCIATORI DALLE ZONE ABITATE

E-mail Stampa PDF

Domenica 25 settembre dalle prime ore del mattino (ore 07.00) sei militanti di CENTOPERCENTOANIMALISTI hanno monitorato le zone frequentate dai cacciatori nel comune di Cadoneghe (Padova), in particolare via Negrisia e a Vigonza nei pressi della ciclovia del parco del Tergola, dove si sono verificati domenica scorsa episodi inquietanti: famiglie svegliate all'alba dagli spari, passanti sfiorati dai pallini e una casa colpita da una rosa di pallini.

Già molto presto si sentivano numerosi colpi di fucile.

I nostri militanti hanno intercettato quattro cacciatori con Cani, e civilmente hanno contestato loro di sparare troppo vicino alle abitazioni, e in direzione di un itinerario ciclopedonale già a quell'ora frequentato da numerosi ciclisti e podisti.

I militanti hanno anche notato come i cacciatori portassero i fucili senza alcuna prudenza, puntandoli verso le persone, tenendoli per la canna o sottobraccio.


Read 0 Comments... >>
Leggi tutto...
 

Cacciatore sbadato dimentica il fucile in mezzo alla strada. Abbandonato sul tetto dell'auto

E-mail Stampa PDF

L'uomo è stato denunciato per omessa custodia dell'arma

Ravenna, 23 settembre 2011 - Capita a tutti di dimenticare le chiavi di casa o l’ombrello nei posti più disparati. Il problema potrebbe sorgere quando si lascia in giro un'arma da fuoco. E' quanto successo a un uomo di Alfonsine, un 42enne che avrebbe potuto pagare a caro prezzo la sua distrazione e che è stato denunciato per omessa custodia del proprio fucile... Leggi tutto alla fonte: www.ilrestodelcarlino.it


Read 0 Comments... >>
 

CALABRIA/CACCIA: LIPU, ASSENZA CONTROLLI FAVORISCE ILLEGALITA'

E-mail Stampa PDF

(ASCA) - Reggio Calabria, 21 set - ''La preapertura della caccia, inopportunamente prevista a partire dal primo settembre nel calendario venatorio varato dalla Regione Calabria, oltre ad aver colpito alcune specie nella delicata fase successiva alla nidificazione (mettendo cosi' a rischio le popolazioni), ha favorito il bracconaggio, a causa dell'assenza di controlli''.

Lo sottolinea la Delegazione di Reggio Calabria di LIPU-BirdLife Italia, che ''ha effettuato monitoraggi mirati nella ZPS ''Costa Viola''. Nel territorio della ZPS, quello compreso tra Catona e Palmi,non si sarebbe potuto cacciare fino a sabato 17 settembre. Invece, si e' sparato come se nulla fosse, nonostante le specifiche segnalazioni trasmesse dalla LIPU alle Forze dell'Ordine competenti''.

''Centinaia e centinaia di spari sono stati registrati all'interno della Zona di Protezione Speciale - sostiene Lipu - soprattutto nelle giornate festive e prefestive. Ma non sono mancati gli spari isolati nei pomeriggi (si poteva cacciare fino alle ore 13.00) e persino nelle giornate di silenzio venatorio. Del tutto inutili si sono rivelate le tante segnalazioni effettuate al numero di emergenza 1515''.

L'associazione si rivolge al Prefetto di Reggio Calabria ''affinche' per i mesi di ottobre e novembre, quelli caratterizzati dall'arrivo di grandi contingenti di uccelli migratori, sia chiesta l'intensificazione dei controlli da parte delle Forze dell'Ordine competenti alla vigilanza sull'attivita' venatoria''. Fonte: (Asca)


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 3 di 48
Banner