Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Caccia, Ass. ambientaliste: Anche Frattini contro "doppiette"

E-mail Stampa PDF

Roma, 10 MAR (Velino) - "Cacciatori sempre piu' isolati. A pochi giorni dalla pubblicazione del sondaggio di Enpa, Lav, Legambiente, Lipu e Wwf Italia che ha confermato la netta contrarieta' degli italiani alla caccia, anche il Ministro degli Esteri, Franco Frattini, si schiera dalla parte degli animali e della natura. Frattini, riferendosi alle 'doppiette', ha infatti dichiarato: 'Dobbiamo essere una lobby piu' forte perche' noi siamo molto piu' forti della lobby dei cacciatori' in occasione della cerimonia che ha premiato l'impegno del ministro nella lotta al randagismo".

E' quanto si legge in una nota dell'Enpa. "La parole del ministro Frattini - commentano Enpa, Lav, Legambiente, Lipu e Wwf Italia - testimoniano l'isolamento sempre piu' marcato della lobby venatoria, che nelle settimane passate era gia' stato significato da altri importanti esponenti governativi, primi fra tutti i ministri Michela Vittoria Brambilla e Stefania Prestigiacomo. Al Parlamento - proseguono le associazioni - chiediamo di rispettare la volonta' della stragrande maggioranza degli italiani, che al 79 per cento chiede l'abolizione o la forte riduzione dell'attivita' venatoria, e di respingere ogni tentativo di deregulation, a partire dall'articolo 43 della Legge Comunitaria"

"La norma, approvata dal Senato e ora in discussione alla Camera - aggiungono - permetterebbe alle regioni di allungare la stagione venatoria oltre gli attuali limiti e vede la contrarieta' dell'81 per cento degli italiani. Non a caso, gia' lo scorso anno in una situazione analoga, lo stesso Ministro Frattini, con una lettera inviata alle associazioni ambientaliste e animaliste - conclude la nota - aveva anticipato l'intervento risolutivo dell'esecutivo, ricordando che 'il Governo si e' impegnato per mantenere nel testo del disegno di legge comunitaria 2008 l 'indicazione dei termini del calendario nazionale della stagione venatoria 1 settembre-31 gennaio

 

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner