Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Indagini Truffa alle assicurazioni- Morti sospette dei cani da caccia -Ombre oscure sulla caccia

E-mail Stampa PDF

Ombre oscure sulla caccia

02.07.2010 - Da qualche tempo c'è più di qualche semplice sospetto sull'ecatombe di cani da caccia. Le stime di Federcaccia parlano di 2.500 cani morti, circa 2.000 ferimenti e quasi 900 casi di danni provocati a persone e cose. Gli incidenti sembrano aver avuto un'incidenza esponenziale negli ultimi anni tanto che qualcuno ha pensato di vederci chiaro. Infatti c'è il sospetto, nonostante i cacciatori mai e poi mai ucciderebbero per soldi il proprio fedele compagno di hobby barattando l'affetto per un risarcimento. Resta però il fatto evidente di un aumento di casi sospetti. La svolta che ha aumentato i malentenzionati sembra coincidere con la stipula della nuova polizza assicurativa per il 2010 che Federcaccia ha sottoscritto con Ina–Assitalia e Assimoco. L'assicurazione prevede, per la prima volta, un risarcimento per la morte del cane che può arrivare a 1.800 euro.

La morte sospetta dei cani è però solo uno dei problemi. Federcaccia infatti, rappresenta 35mila dei 750mila cacciatori italiani, è nell'occhio del ciclone per un buco di bilancio di milioni di euro.

Fonte: Il Tempo - Il Sole 24ore.com

Comments

avatar Maria Concetta
0
 
 
Buongiorno, volevo lasciare la mia personale testimonianza in riferimento all'articolo pubblicato, premetto che sono moglie felice di un cacciatore, il quale in 30 e piu' anni di attività venatoria non ha mai portato a casa una preda proibita ed non ha mai avuto una multa, abbiamo avuto cani di molte le specie e razze, anche in numero considerevole (6-7 cani) le mie amiche e conoscenti quasi tutte mogli di cacciatori più o meno felici anche loro con cani da caccia, ci troviamo spesso in occasioni di feste e sagre con i nostri cani, i quali vengono accuditi come figli, ci preoccupiamo se hanno caldo o fame o sete, giocano con i nostri figli, percio' pensare che un cacciatore anche il piu' rude di esso per SOLDI possa uccidere un proprio cane mi lascia incredula, non penso che questo sia vero, anche perchè parlando con mio marito mi ha confermato che per avere rimborsi importanti dall'assicurazi oni il cane deve essere un campione del mondo, altrimenti vengono rimborsati i soldi per un cucciolo 300/400 euro.
Ritengo percio' A MIO MODESTO PARERE che questa notizia sia priva di fondamento, anzi FALSA.
Ritengo che sia una notizia indirizzata a ledere la figura dei cacciatori e della caccia, questo non fà onore nè a voi come sito che l'avete pubblicate prima di verificarme la veridicità, nè al "IL TEMPO-IL SOLE 24 ORE.COM
Distinti Saluti

Di Paola Maria Concetta
Cosenza
avatar raffaella
0
 
 
gentile signora Paola, sul giornale si leggono tante notizie di gente disposta a uccidere i propri figli o genitori, gente disposta a tagliarsi arti per guadagnare qualche soldo. quindi figuriamoci se non esiste gente disposta ad uccidere un cane per guadagno. Anche se a noi amanti degli animali e della vita queste notizia sconvolgono sempre.
Raffaella
avatar Admin
0
 
 
Buonasera signora Di Paola,
infatti nell'articolo si parla di sospetto e non di accuse, che se esistenti qualche furbetto ci deve essere stato. Il Sole 24 Ore è la più importante testata giornalistica, in campo economico, in Italia, quindi se la notizia è stata pubblicata penso sia fondata. Io apprezzo la sua esperienza personale inerente alle sagre o alle sue amiche, ma penso, visto i numeri che il gioco sia ben più grande. Grazie per la sua visita è stata cosa gradita..........
avatar daniela
0
 
 
La signora Di Paola potrebbe lamentarsi con il Sole 24ore, non essendo una nostra indagine non possiamo metterci a verificare e investigare su numeri e dati delle Assicurazioni (che hanno i loro investigatori), ma solo riportare quanto estrapoliamo dalle rassegne stampa, come questo articolo. Pensa che i siti dei cacciatori facciano indagini prima di pubblicare qualcosa? Ma se neppure vanno a leggere i documenti attestanti i dati delle vittime che la nostra Associazione pubblica puntualmente alla fine di ogni stagione venatoria! Documenti questi sempre disponibili e pubblici, di facile lettura e citazione...Eppure troppi sono i cacciatori che ancora si permettono di dichiarare che i nostri dati siano falsi o gonfiati, in realtà NON VOGLIONO AMMETTERE CHE SONO DATI IMPRESSIONANTI e SCOMODI, oltre ad essere ovviamente parziali di un fenomeno macchiato rosso sangue..
Ci vuole onestà intellettuale signora per valutare le notizie, finchè difenderete sempre e comunque la caccia non sarete pronti a valutare obiettivamente anche i "contro" di questa attività pericolosa... saluti
avatar Giovanni
0
 
 
"pensare che un cacciatore anche il piu' rude di esso per SOLDI possa uccidere un proprio cane mi lascia incredula"

Uccidere altre specie animali PER DILETTO, SPORT, HOBBY, PER IL GUSTO DI UCCIDERE non è meno grave orribile e vergognoso!!!!Mi lascia incredulo quello che i cacciatori fanno LEGALMENTE, la loro voglia di uccidere e il loro piacere di uccidere, il fatto che spendono soldi per uccidere, cher si alzano la mattina e vano nei boschi allo scopo di uccidere, che hanno l'idea fissa di uccidere,l che non hanno mai un biricolo di rimorso, di pietà, di esitazione, di compassione!!!!
ledere la figura dei cacciatori?perchè, c'è qualcosa da ledere?più lesa di così non si può, basta conoscerli, sapere ciò che fanno, ed è automatiuco pensare ogni male, basta fare due più due...
avatar Giovanni
0
 
 
Gli animali non sono prede!!!!E' veramente ignobile, orribile, speregvole vederli come prede!!!
E' anche una cosa aberrante, abominevole, folle e malata!!!!
E' un insulto alla loro dignità!Ed è una vergogna per chi li vede in tale modo!
E' inoltre indice dell'incapacità di sapersi rapportare e relazionare in modo corretto, sano, civile e umano con essi.
avatar Giovanni
+1
 
 
"le mie amiche e conoscenti quasi tutte mogli di cacciatori"
evidentemente tra persone dotate di una spiccata "sensibilità" verso gli animali e verso la vita è facile andare d'accordo e fare amicizia!
avatar Maria Concetta
0
 
 
Buongiorno, volevo rispondere a Daniela, e brevemente anche a "Giovanni" ,
GIOVANNI; noi viviamo in un piccolo paese e gli animali da sempre sono stati utilizzati o meglio dire "sfruttati" gli asini trasportano ancora la legna, i maiali a dicembre vengono macellati, cosi i polli i conigli ed altri animali domestici, non compriamo carne in macelleria quella che viene prodotta con animali "geneticamente modificati" o cresciuti con antibiotici e varie schifezze sintetiche, la alleviamo e la mangiamo e gli assicuro che il gusto è completamente diverso, se poi capitano delle prede, una lepre o una pernice o dei tordi la festa è ancora maggiore. Si prede, animali che si sono sempre allevati, cacciati e mangiati, poco conta il metodo, non so' cosa mangia Lei e non mi interessa, ma non si permetta di offendere e giudicare gli altri.

DANIELA; se io fossi la titolare di un sito, per renderlo SERIO prima di pubblicare qualcosa verificherei eccome la notizia, altrimenti vuol dire che fate solo i "pappagalli" ripetete quello che ALTRI dicono, verità e manzogne.

La mia mamma mi diceva sempre "se nella vita usi la testa degli altri, ti puoi tagliare la tua perchè vuol dire che non ti serve a niente"
avatar Giovanni
0
 
 
Io sono libero di giudicare chi voglio, e infatti lo faccio!Se poi uno si offende sono affari suoi!E non ho detto proprio nulla di ciò che penso dei cacciatori, che è tutto il male possibile e anche di più, e non bastano tutte le parole esistenti nella lingua italiana per esprimerlo!
Quindi seocndo la sua descrizione i cacciatori odierni sarebbero dei poveri diavoli che vannoa caccia x famarsi e x resistere alla fame?ma mi faccia il piacere!!!!ma chi crede di prendere in giro???Non prende in giro nessuno!!!Non crediamo alle favole!!!Non attacca!!!Sappiamo benissimo che gente sono i cacciatori odierni!!!SE poi è vero che nel "piccolo paese" gli animali vengono già sfruttati e uccisi per essere mangiati, penso che questo possa BASTARE ampiamente per "sfamarvi", senza fare altre vittime!!!!Non ci facciamo prendere in giro così!!!!
Festa per aver ucciso degli animali???Beh si commenta da sè una simile ignobile spregevole affermazione, un simile atteggimento!!!
avatar Giovanni
0
 
 
Visto che non avete argomenti x confutare e criticare i giudizia negativi sui cacciatori, dite:non giudicate!Comodo!Del resto solo non giudicando si può evitare di giudicare malissimo i cacciatori!
Ma che si voglia addirittura impedire la liberta di pensiero e la libertà di espimere le proprie opinioni è davevro troppo!Per fortuna non si può impedire alla gente di pensare(e di giudicare)!
avatar admin
0
 
 
Buonasera signora Concetta,
trovo difficile che dal paesino in cui vive ci si possa rendere conto del giro di affari tra agenzie assicurative e le associazioni venatorie di tutta Italia. Le sue certezze sono i mariti delle sue amiche? Mi permetta di dare più credibilità ad una voce come il Sole 24 Ore che una esperienza personale. Punti di vista, lei sta mettendo in discussione dei dati esistenti con solo degli esempi paesani, non le pare eccessivo? Perchè non fa presente alla testata giornalistica che le sue amiche hanno dei mariti meraviogliosi? Che dati potrebbe portare, oltre qualche sagra, contro le ricerche fatte dalle stesse agenzie assicurative?

Distinti saluti.
avatar daniela
0
 
 
Ci dimostri il contrario signora Concetta, visto che lei pensa indipendemente. Si metta lei a investigare e scoprire che il Sole 24ore ha dichiarato il falso. A tal proposito quindi la invito a dimostrare le "manzogne". Aspetto le prove della sua tesi, visto che ipotesi è troppo poco per lei che ha la certezza che quanto risulta alle assicurazioni siano tutte frottole di parte (le assicurazioni di parte?! mah...). Noi le pubblicheremo volentieri.
Riguardo alla serietà del sito, signora Concetta, verifico che anche lei come molti cacciatori tende ad usare toni tendenti all'offesa. Mi dispiace, in fondo se apriamo ai commenti significa che siamo aperti alla discussione ma non per questo ci lasciamo offendere liberamente. Io penso che quando si è ospiti le buone maniere siano un segnale di civiltà e garbo personali. grazie
avatar Maria Concetta Di Paola
0
 
 
..scusate se mi sono permessa di esporre la mia opinione, vedo che qui volete che si dica quello che volete Voi, VI HO SOLO DETTO CHE PRIMA DI PUBBLICARE DOVETE, SE VOLETE ESSERE CREDIBILI VERIFICARE, NON POTETE DIRE CHE NOI SOLO RIPORTIAMO "A PAPPAGALLO" , , io non ho offeso nessuno, ho solo fatto delle consiredazioni, comunque visto che qui volete sentire solo quello che vi fà comodo tolgo il disturbo, ma con la crescente convinzione viste le risposte, che NOI gente di PAESE ancora crediamo e rispettiamo IL PROSSIMO
A non risentisi
avatar Giovanni
0
 
 
Di sicuro non sentirò la mancanza dei messaggi di una moglie di un cacciatore!
avatar admin
0
 
 
Buonasera signora Concetta,
ma come noi dovremmo verificare quello che pubblichiamo, lei dovrebbe fare lo stesso prima di giudicare il lavoro altrui. Le sue prove, cioè una sagra e una scampagnata con le amiche non dimostrano nulla, tanto meno possono essere paragonate ai dati delle agenzie assicurative. Il discorso è valido per entrambi le parti, perchè fino a prova contraria, lei manco un link o un articolo ha proposto per contrastare quello del Sole 24 Ore. Il giorno che riuscirà a trovare del materiale, molto volentieri, una volta verificato da lei stessa, sarà pubblicato, fino ad allora le sue rimaranno solo parole. Criticare una notizia con delle chiacchere, secondo la mia umile opinione è paragonabile al nulla. "Ho sentito dire", "I miei amici dicono che", chiacchere da bar niente più. Ci procuri una fonte che smentisca questo fatto, ma fino ad allora resteranno solo chiacchere. Noi dovremmo verificare la notizia e lei che non ne ha, su quali fonti si basa? Il sentito dire? Io sono abituato a contraddire delle notizie o dei fatti con dati alla mano........e fino a prova contraria questo articolo lo sono, mentre le sue restano solo idee. La differenza tra di noi è che noi ripetiamo a papgallo dati reali mentre lei voci di corridoio.........perchè fino a prova contraria in tutti questi commenti non visto un dato che sia un dato che possa smentire la notizia.
avatar Giovanni
0
 
 
"ancora crediamo e rispettiamo IL PROSSIMO"

ma fammi il piacere!!!tu parli di rispetto????tu che finora non hai fatto altro che parlare di uccidere animali???il prossimo sono anche gli animali, non solo gli esseri umani!!!
a parte il fatto che i cacciatori di rispetto per gli altri esseri umani ne hanno ben poco, se non niente...
Ora ci dai pure lezioni di rispetto, ma che faccia tosta senza limiti!!!Non fai altro che parlare di uccidere animali, e poi parli di rispetto!
avatar Maria Concetta
0
 
 
Potete offendere quanto volete, io non devo portare nessuna prova, voi pubblicate e voi dovete portare le prove e verificare l'attendibilità delle vostre fonti.
Sig, Giovanni Mi dia del LEI, maleducato, io, si sono la moglie di un cacciatore, LEI c'è l'ha una moglie ???
Addio
avatar Giovanni
0
 
 
E io devo mettermi a parlare della mia vita privata a lei?!
Cmq penso sia molto emglio non essere sposata che essere moglie di un cacciatore!
Già, comodo, lei non deve portare nessuna prova x dire che quello che viene scritto non è vero...noi invece dobbioamo portare valanghe di prove x dimostrare quello che viene scritto...tipico di chi non sa che dire e si arrampica sugli specchi!
avatar admin
0
 
 
Buonasera,
si sta un attimo confondendo signora.

Primo la nostra si chiama rassegna stampa, non abbiamo in nessuna maniera pubblicato a nostro nome i dati, quindi riportiamo solo notize, secondo lei sta dichiarando che i dati non sono veritieri, quindi una volta affermato questo lo dovrebbe fare con dati alla mano. Terzo ed ultimo, ma non per importanza, ha poco da controbattere la notizia a noi, vada alla rivista Il Sole 24 Ore a parlare dell sue amiche, perchè la cosa mi sembra oltre modo ridicola. Quindi non è lei che saluta, ma saremo noi che non le pubblicheremo più niente. Se fosse così sicura di quello che dice avrebbe gia scritto in redazione alla testata giornalistica presentando le foto della sagra e delle vostre scampagnate dimostrando che il giro di affari denunciato non è reale. Mi pare di capire che la sua sia pura provocazione visto che questo non è l'unico post in cui sta scrivendo, dimostrando un altro intento da quello che lei dichiara. Se volesse sapere quale altre discussioni sta seguendo con lo stesso fervore saremo lieti di passarle via mail ogni dato.

Distnti saluti
avatar daniela
0
 
 
Consiglio vivamente di lasciar perdere la "signora" che, oltre a dimostrare una certa maleducazione, non usa neppure la logica in un dibattito aperto. Le virgolette alla signora però non sono per ironizzare sul suo essere signora o meno ma perchè intuisco che lei sia un "signore". Gira e rigira siete sempre gli stessi individui che dicono sempre le stesse cose. Di tutto, di più e ovunque per difendere una insana passione a qualsiasi costo. Non è la prima volta che invito questi "appassionati" ad essere moderati, in quanto, quali detentori di armi, dovrebbero dimostrare di essere piuttosto equilibrati.
Oramai da tempo in questo genere di discussioni vedo venire meno: 1) l'educazione, 2)la logica consequenziale degli argomenti addotti; 3) l'equilibrio emotivo e chissà quello psichico; 4) quindi i requisiti che dovrebbero legittimare certe persone a detenere e usare armi... faccia un po' lei le sue considerazioni.
Tutto questo per una "passione" che fa morti e feriti anche umani... Mi sembra sinceramente esagerato e fuori da ogni logica.
Vi piace uccidere. Punto e basta. Sareste più onesti se parlaste così invece di continuare ad arrampicarvi sugli specchi..
Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner