Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

DAL SONDAGGIO DEI CACCIATORI CLAMOROSA CONFERMA DI UN’ITALIA ANTICACCIA.

E-mail Stampa PDF

15 settembre 2010

ENPA – LAV – LEGAMBIENTE – LIPU – WWF ITALIA

CACCIA, LE ASSOCIAZIONI: DAL SONDAGGIO DEI CACCIATORI CLAMOROSA CONFERMA DI UN’ITALIA ANTICACCIA.

Il 90% degli italiani è contro ogni forma di liberalizzazione

dell’attività venatoria.

“E’ tempo di ridurre la stagione venatoria, le specie cacciate

e i rischi per le persone”.

“Il sondaggio dei cacciatori è una clamorosa conferma di un Paese lontano se non avversario della caccia e delle sue richieste di liberalizzazione e che anzi chiede maggiori tutele e sicurezza, per la natura e le persone”.

Lo affermano le associazioni Enpa, Lav, Legambiente, LIPU-BirdLife Italia e WWF Italia a commento dell’indagine di Astra Ricerche su Gli italiani e la caccia commissionato da cacciatori e armieri.

“Dal sondaggio, presentato oggi a Roma, emerge un dato chiarissimo: che il 47% degli italiani è totalmente anticaccia, che il 43% ritiene indispensabili regole forti e misure restrittive, mentre solo il 10%  è per “caccia libera”. Giunge dunque, sebbene da un sondaggio della “controparte”, la conferma, diremmo clamorosa, di ciò che è noto ormai da tempo, e cioè che l’Italia è un Paese lontano e in gran parte ostile alle distorsioni dell’attività venatoria se non addirittura alla caccia in quanto tale.

“Si confermano così le tendenze già emerse dai sondaggi dei mesi e degli anni scorsi, inclusa l’indagine IPSOS di marzo 2010, che davano un quadro simile se non ancora più netto circa la cattiva disposizione degli italiani verso quella parte dei cacciatori italiani che continua a chiedere modifiche permissive rispetto all’attività venatoria, con percentuali di contrari tra il 70 e il 90%.

 

“Il sondaggio commissionato dai cacciatori ne dà, in effetti, chiara dimostrazione, laddove si evince che gli intervistati, per oltre il 70% complessivo, chiedono che si cacci fuori da parchi e riserve, che le specie sofferenti si tutelino e dunque non siano cacciabili, che le restrizioni e gli esami per i cacciatori siano particolarmente rigidi, che insomma le regole a tutela della natura siano sempre più rigide. E per fortuna che il sondaggio non ha chiesto agli italiani cosa pensino di dare un fucile ai sedicenni, o di permettere l’utilizzo degli animali come zimbelli, o di cacciare al buio e sulla neve. Le percentuali, a quel punto, sarebbero diventate estreme”.

“Da non sottovalutare, inoltre, la crescente percezione degli italiani (oltre il 60%) della grande pericolosità della caccia anche per l’uomo, come purtroppo confermato dai sempre più numerosi e tragici fatti di cronaca, anche recenti”.

“Il sondaggio suona insomma come l’ennesima e forse definitiva bocciatura di ogni possibile ipotesi di estensione dell’attività venatoria in Italia e, anzi, come la conferma che gli unici interventi normativi debbano essere volti a tutelare la natura e la sicurezza: accorciare la stagione venatoria, ridurre le specie cacciabili, aumentare le regole di sicurezza per le persone”.

Fonte asca.it

Comments

avatar Francesco B.
0
 
 
...il 47% è contraria alla caccia, il restante 43% chiede regole, il 10% favorevole, come fate a sostenere che il 90% è contrario???
Se cosi fosse avreste indetto un referendum con la sicurezza di vincerlo...invece??
Sapete benissimo che il 43% + il 10%... fa 53% ...che non sono contrari alla caccia..
E' proprio vero, ognuno legge con i propri occhi
avatar Jerry
0
 
 
"47% degli italiani è totalmente anticaccia, che il 43% ritiene indispensabili regole forti e misure restrittive, mentre solo il 10%"

47% contrario + 43% richiede regole molto più rigide = 90%
SOLO il 10% è favorevole..........

Dal comunicato mi par di aver capito che solo il 10% delle persone intervistate è favorevole, quindi un 43% vuole regole più molto più rigide ed il 47% completamente contrario.............perchè fa 43+10?

mi pare che sia lei a fare i conti sbagliati........
avatar Francesco
0
 
 
..mi scusi se ho sbagliato i conti...se è cosi cosa aspettate a fare un altro referendum, vincete di sicuro..!!!!
Si come gli ultimi, Lei mi sembra che non sappia ne fare i conti ne leggere..il 43% degli italiani vuole regole piu' rigide ( le quali ci sono già ) ma non si sono dichiarati contrari alla caccia, in fase di un' eventuale referendum cosa pansa che votino..??? 43+10=53
saluti
avatar Giovanni
0
 
 
"il 43% ritiene indispensabili regole forti e misure restrittive" si presta a più interpretazioni...
una possibile è che questo 43% è contro la caccia ma la tollera e si accontenta di una sua-probabilmen te drastica-limita zione...di sicuro non vuol la cacci attuale...
probabilmente gran parte di questo 43% abolirebbe quantomeno molti tipi di caccia...
avatar Giovanni
0
 
 
le quali ci sono già???ma cosa dici????"regole più rigide" significa regole più rigide delle attuali!!!!!!
e misure restrittive!!!!!!!quindi molta meno caccia...
e poi non è detto che chi afferma questo in caso di referendum non voterebbe per l'abolizione totale!
avatar jerry
0
 
 
Non ho ancora la sfera di cristallo per poter sapere quando e cosa voteranno quei 43% degli italiani che vorrebbero regole più rigide e ulteriori limitazioni, ma solo il fatto che pretendano questi due cambiamenti denota che non esistono gia come vuol far credere lei. Un 47% contrario mi pare abbastnza forte come cifra, non farei troppo conto nel rimanente 43..........farei invece più conto, nel suo caso, del 10% unica cifra ufficiale.
fare i conti senza l'oste è abbastanza difficile.......

Saluti
avatar luca
0
 
 
ma è mai possibile che gli anticaccia interpretino a loro puro piacimento ogni cosa!!!!!urlate vittorie che mai avete ottenuto,dite una cosa per un'altra in continuazione,e chi piu ne ha piu ne metta!!....mah....ve la fate e ve la godete e contenti voi contenti tutti!noi intanto continuiamo a cacciare,edesso e nel futuro piu lungo!!bye bye
avatar jerry
0
 
 
Mi pare che sia il suo collega ad interpretare a proprio piacimento le percentuali del VOSTRO sondaggio.......sentite a favore un 43% che limiterebbe ulteriormente le attuali norme che considerate tra l'altro gia esistenti(se fosse così non chiederebbero nulla)

"chiedono che si cacci fuori da parchi e riserve, che le specie sofferenti si tutelino e dunque non siano cacciabili, che le restrizioni e gli esami per i cacciatori siano particolarmente rigidi, che insomma le regole a tutela della natura siano sempre più rigide."

ne avete di fantasia.........e quest'anno anche meno deroghe.......nessuno vince e nessuno perde, non capisco a riguardo cosa lei si senta vittorioso......buona caccia.
avatar daniela
0
 
 
Lorsignori volevano liberalizzare la caccia e piu' del 40% di intervistati ha detto che è per regole piu' restrittive. Non vedo come possiate accaparrarvi il parere di chi NON vi vuole!!!
avatar Giovanni
0
 
 
x luca:intanto della vostra opinione non ce ne importa un bel niente, la vostra orribile spregevolesqual lida malata e disumana voglia di spargere morte ci fa solo orrore, schifo e ribrezzo...poi se continui a abbassarti, svilirti, squalificarti e degradarti andando a caccia e compiendo tutti gli atti totalmente disumani e spregevoli che ciò implica, peggio per te che ti abbassi a tanto!se tu avessi un bricoolo di dignità non lo faresti!hanno mille volte più dignità gli animali che tu disumanamente e schfosamente uccidi di te e tutti i tuoi compari messi insieme!
valgono mille volte più le vostre vittime di voi, che siete di un livello infinitamente sotto lo zero!mi fai pena!e poi se tanto continui ad abbassarti a tanto e macchiarti di tante atrocità e nefandezze, che cavolo vuoi da noi scrivendo in questo sito?scrivi nei vostri immondi squallidi siti x cacciatori, tra simili ci si capisce!
avatar cacciatore
0
 
 
mi fai stra-stra-rider e...continua così che mi diverto un sacco...
avatar Giovanni
0
 
 
Io ti farei ridere?bravo ridi, a me invece fate ridere voi per il vostro idiota e demenziale comportamento, mi fate ridere voi quando dite cose ridicole tipo che siete amici dell'ambiente, ambientalisti, amanti della natura, che tutelate e rispettate l'ambiente, che siete "sentinelle dell'ambiente", che siete diversi dai bracconieri, che gestite la fauna, che conoscete la natura, che vivete la natura, che la caccia è un'attività rispettabile e dotata di dignità, che "poverini" dovete spendere un sacco di soldi! mi fate morire dal ridere, siete ridicoli penosi e patetici!!!!E mi fate ridere anche quando siete così idioti da scambiarvi per animali e spararvi tra di voi!
Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner