Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Domiciliari e obbligo di firma per i tre cacciatori

E-mail Stampa PDF


Domiciliari e obbligo di firma per i tre cacciatori Nella giornata di ieri il G.I.P. del Tribunale di Nola, nella persona della dott.ssa Zinno, ha ordinato la liberazione dei sigg.ri Prisco Felice di anni 47 (difeso di fiducia dall´avv. Giuseppe Ragosta), Cozzolino Antonio di anni 61 (difeso di fiducia dall´avv. Michele Ragosta) e Catapano Luigi di anni 47 (difeso di fiducia dall´avv. Sabato Saviano), detenuti presso il carcere di Poggioreale ed arrestati in  flagranza in data 1 ottobe 2010 dai Carabinieri di Ottaviano per illecita  detenzione di armi rudimentali. Al Prisco venivano concessi gli arresti domiciliari mentre per gli altri due veniva applicata la misura cautelare  dell´obbligo di firma.
I tre erano stati sorpresi dai carabinieri della stazione di Ottaviano sparavano colpi d´arma da fuoco contro volatili. Questi ultimi nel tentativo di darsi alla fuga si disfacevano di due fucili monocanna di fattura artigianale, cal. 28, sprovvisti di matricola, poi recuperati e posti sottosequestro.
La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire 90 cartucce da caccia di vario calibro, 1 canna in ferro zingato e 2 riduttori in ferro di fattura artigianale, sottoposti a sequestro.

Fonte: www.lostrillone.tv

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner