Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News Vittime Caccia

Vittime caccia periodo extravenatorio2012

E-mail Stampa PDF

PERIODO EXTRAVENATORIO - dal 1 febbraio al 30 agosto 2012

VITTIME PER ARMI DA CACCIA E CACCIATORI


VITTIME ARMI DA CACCIA DAL 1 febbraio al 30 agosto 2012

Totale 9 morti e 16 feriti

di cui gente comune: 6 morti e 11 feriti, tra questi i minori vittime: 2 feriti §

-§ Arezzo: Gioca col fucile del padre, parte colpo: bambino in coma (news del 9 febb)

-§ Como: Bambina di 10 anni ferita dopo la partita Italia-Germania, impiegato confessa: "Ho sparato io" un colpo a 150 metri dal balcone di casa con un una carabina calibro 22. In casa custodisce regolarmente 13 armi. (news del 1.07.2012)

 

09.02.2012

*§ 1 FERITO MINORE - AREZZO - TOSCANA

Gioca col fucile del padre, parte colpo: bambino in coma. - Fonte: www.tmnews.it

 

14.02.2012

1 FERITO CACC PISA - TOSCANA

Ferito dai pallini mentre è a caccia. - Fonte: iltirreno.gelocal.it

 

24.02.2012

1 FERITO CACC - SASSARI - SARDEGNA

Arzachena, per spaventare cani randagi pensionato di 68 anni si ferisce con una fucilata - Fonte: notizie.alguer.it


24.02.2012

1 FERITO CACC ALESSANDRIA - PIEMONTE

Voleva sparare ai topi ma finisce impallinato: pensionato casalese in prognosi riservata - Fonte: www.ilmonferrato.it

 

19.03.2012

*1 MORTO GENTE COMUNE - BRINDISI - PUGLIA

Mesagne, 75 enne uccide la moglie di 77anni e la veglia per ore. L'uomo pare che soffrisse da tempo di problemi psichici. - Fonte: www.lagazzettadelmezzogiorno.it

 

27.03.2012

*1 FERITO GENTE COMUNE - SALERNO - CAMPANIA

Punta il fucile contro il padre: la madre si mette in mezzo, ferita gravemente - Fonte: www.ilmattino.it

 

04.04.2012

*1 FERITO GENTE COMUNE - PESCARA - ABRUZZO

Pescara, anziano spara alla badante picchia la moglie e si toglie la vita. Amputato braccio alla badante. - Fonte: ilcentro.gelocal.it

 

07.04.2012

*1 FERITO GENTE COMUNE - BENEVENTO - CAMPANIA

Montesarchio: pulisce il fucile, scivola e parte un colpo. Ferisce il fratello - Fonte: www.ilmattino.it

 

20.04.2012

*1 MORTO GENTE COMUNE - TREVISO - VENETO

Omicidio-suicidio a Vittorio Veneto: uccide la moglie a fucilate e poi si spara - Fonte: www.vip.it

 

27.04.2012

*1 FERITO GENTE COMUNE - NAPOLI - CAMPANIA

Spara al vicino col fucile, arrestato 60enne - Fonte: www.campanianotizie.com

 

*1 MORTO GENTE COMUNE - VICENZA -VENETO

Arzignano, uccide il cognato per l'eredità - Fonte: www.piemmenews.it

 

06.05.2012

*1FERITO GENTE COMUNE - PADOVA - VENETO

Saonara. Spara ai topi con un fucile, ferisce un ragazzo - Fonte: mattinopadova.gelocal.it

 

14.05.2012

*1FERITO GENTE COMUNE - VITERBO - LAZIO

Gallese - Pensionato ferisce l'ex genero, arrestato per tentato omicidio

Gli ha sparato con un fucile da caccia. - Fonte: www.tusciaweb.eu

 

28.05.2012

*1 FERITO GENTE COMUNE - PORDENONE - FRIULI VENEZIA GIULIA

spara al fratello Giannino con un fucile da caccia. - Fonte: www.vip.it

 

11.06.2012

1 FERITO CACC- PIACENZA - EMILIA ROMAGNA

Ferriere, cacciatore ferito alle gambe con una fucilata dentro una riserva di caccia - Fonte: www.ansa.it

 

22.06.2012

*1 FERITO GENTE COMUNE - TERAMO - ABRUZZO

Alba Adriatica, gli fanno pipì sotto casa e lui gli spara. - Fonte:

www.cityrumors.it

 

01.07.2012

*§1 FERITO GENTE COMUNE (MINORE) - COMO - LOMBARDIA

Bambina di 10 anni ferita dopo la partita Italia-Germania, impiegato confessa: "Ho sparato io" un colpo a 150 metri dal balcone di casa con un una carabina calibro 22. In casa custodisce regolarmente 13 armi. - Fonte:

milano.repubblica.it

 

11.07.2012

*1 MORTO GENTE COMUNE - CASERTA - CAMPANIA

Uccide ladro e lo getta nel fiume: dopo quattro giorni cede e confessa - Fonte: corrieredelmezzogiorno.corriere.it

 

11 luglio 2012

*1 FERITO GENTE COMUNE - CHIETI - ABRUZZO

Chieti: anziana spara al figlio del padrone di casa - Fonte: www.newnotizie.it

 

15.07.2012

1 MORTO CACC - CHIETI - ABRUZZO

Disgrazia al poligono di tiro: parte colpo e uccide cacciatore - Fonte: www.abruzzoquotidiano.it

 

26.07.2012

1 MORTO + 1 FERITO - LIVORNO - TOSCANA

Livorno, incidente di caccia di frodo nel Cecinese: un morto e un ferito - Fonte: www.adnkronos.com

 

30.07.2012

1 MORTO CACC - CHIETI - ABRUZZO

E'incidente caccia cadavere nel Chietino. Il bracconiere e' fuggito. La vittima e' morta dissanguata - Fonte: www.chietitoday.it

 

01.08.2012

*1 MORTO GENTE COMUNE - GENOVA - LIGURIA

Rapallo, uccide il genero con un fucile da caccia sparandogli con un fucile da caccia dal balcone di casa. - Fonte: www.primocanale.it

 

23.08.2012

*1 MORTO GENTE COMUNE - LATINA - LAZIO

Uccide figlio dopo ennesima lite,arrestato pensionato 70enne - Fonte: www.ansa.it






Read 0 Comments... >>
 

VITTIME ARMI DA CACCIA DAL 1 AL 17 SETTEMBRE 2012

E-mail Stampa PDF

VITTIME ARMI DA CACCIA DAL 1 AL 17 SETTEMBRE 2012

Preaperture 1/15 settembre tot 1 morto e 2 feriti

Stagione venatoria: da domenica 16 al 17 settembre tot 2 morti e 9 feriti

totale 3 morti e 11 feriti dal 1 al 17 settembre.

 

PREAPERTURE (1/15 SETTEMBRE 2012)

01.09.2012
Colpo di fucile in pieno volto: muore sessantenne
Abbiategrasso (MI) Un uomo di 64 anni è morto questa mattina ad Abbiategrasso a causa di un colpo d'arma da fuoco in faccia, un fucile da caccia per la precisione. E' accaduto presso la sua abitazione. Inutile l'intervento di un'ambulanza inviata dal 118, mentre l'elisoccorso è stato interrotto. Sono stati avvertiti i carabinieri che stanno indagando sul fatto. FONTE: www.cittaoggiweb.it

11.09.2012
Cuneo, giovane sposta fucile e parte un colpo: gravissimo 21enne. Il fatto è avvenuto a Rocca de' Baldi:  il ragazzo sembra stesse spostando un fucile quando è stato gravemente ferito da un  colpo partito casualmente. Sul posto è intervenuto l'elisoccorso: il giovane è stato intubato e trasportato in gravi condizioni all'ospedale S. Croce di Cuneo. FONTE: torino.ogginotizie.it

14.09.2012
Civitella-Pescara: 60enne di Civitella Casanova colpito accidentalmente al volto fra naso e occhio da un colpo di fucile mentre stava pulendo una carabina calibro 4.5, quando è partito accidentalmente il colpo.Operato d'urgenza a Pescara,la prognosi è di 30 giorni.Del caso si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Penne. Ha un regolare porto d'armi. FONTE: www.ilpescara.it


APERTURA stagione venatoria 2012-2013


le date sono riferite alle news

16.09.2012
Manciano (GR) Cacciatore 56enne di Manciano ferito a una gamba da una fucilata, pare partita accidentalmente dall'arma di un compagno, nei boschi di San Martino, in provincia di Grosseto.Sull'incidente indagano i carabinieri di Saturnia. Fonte: ANSA

17.09.2012
Faenza - Michele Gaudenzi, 72 anni, era uscito per andare a caccia ma non è tornato a casa, è stato trovato privo di vita nel Canale Emiliano Romagnolo nei pressi di Pieve Cesato di Faenza, non lontano dalla casa dell’uomo.Sul posto oltre ai sommozzatori sono giunti anche una pattuglia della polizia municipale di Faenza, i carabinieri e agenti della polizia di Stato, che hanno avviato le indagini per chiarire se la disgrazia sia provocata da un momento di disattenzione.  FONTE: www.romagnanoi.it

17.09.2012 - 2 incidenti
-Motta di Livenza (TV)- Cacciatore spara alla lepre e centra l'occhio del figlio. Incidente di caccia in via Redigole a Malintrada di Motta. Un cacciatore residente di Codogné, Z.C., stava cacciando in compagnia dei suoi due figli. Dopo aver notato la presenza di una lepre, ha sparato:un pallino di questi, però, avrebbe colpito l'occhio del figlio, il 24enne Z.A. Sul posto l'elisoccorso che ha portato immediatamente il ragazzo al Ca' Foncello.Intervenuta anche una pattuglia dei Carabinieri di Motta.

-A Ponte di Piave (TV) ferito un cacciatore che è stato colpito da un compagno ad una gamba: per il 40enne sono scattati subito i soccorsi: è stato portato con l'elicottero al Ca'Foncello.
FONTE: www.oggitreviso.it

17.09.2012
Tira alla beccaccia, ferito il suocero.
Cittadella (TV)-  Mira alla beccaccia, ma il colpo finisce sul piede del suocero. È
successo ieri pomeriggio in via Cà Micheli a Santa Croce Bigolina. F.F.M., 68 anni, e M.C.,35, suocero e genero, entrambi del posto, verso le 15.30 stavano concludendo una battuta di caccia, quando, avvistata una beccaccia, il trentacinquenne ha sparato ma i
pallini di piombo hanno colpito gravemente il piede destro del compagno di caccia. Lanciato l'allarme al 118 di Santa Croce Bigolina, oltre a un'ambulanza è atterrato l'elisoccorso del Suem. La Tribuna di Treviso

17.09.2012
Incidente di caccia a Gualtieri: ferito un uomo di 68 anni
Gualtieri (Reggio Emilia)- L'uomo, del posto, è stato raggiunto al torace da alcuni pallini esplosi da un altro cacciatore di 50 anni residente a Massa, in località Pieve di Saliceto, frazione del comune di Gualtieri. FONTE: www.reggionline.com


17.09.2012 2 incidenti
Crema - Durante la giornata di caccia, sono avvenuti due gravi incidenti che hanno visto coinvolti quattro cacciatori cremaschi.

Il primo incidente: in Montodine due fratelli si sono trovati lungo la reciproca traiettoria di tiro ed uno di loro è stato colpito, la fucilata gli ha causato lesioni al volto ed al torace. E'stato ricoverato in gravi condizioni.
-Invece a Torlino Vimercati, un altro uomo è stato colpito accidentalmente alla gamba da un colpo sparato dal fucile del nipote. Sono in corso attività di indagine da parte della Polizia di Stato. FONTE: www.ilgiorno.it


17/09/12
La stagione della caccia inizia con un ferito
San Giorgio di Pesaro (PU) – Se la caverà con 20 giorni di ospedale, il 25enne rimasto ferito domenica mattina nel corso di una battuta di caccia nei boschi di San Giorgio di Pesaro. Il ragazzo si è casualmente trovato nella traiettoria di un colpo partito da un cacciatore che stava sparando ad un uccello. FONTE: www.fanoinforma.it

17.09.2012
Voltago Agordino(BL) - cacciatore scomparso ucciso da un proiettile
È stato trovato senza vita F.P., il cacciatore 48enne che domenica non aveva fatto ritorno a casa dopo una battuta di caccia. Presenti alle ricerche una sessantina di persone. Oltre ai soccorritori, vigili del fuoco, finanzieri e Polizia provinciale. FONTE: corrierealpi.gelocal.it

17.09.2012

Lucca, bimbo di 8 anni impallinato al viso da cacciatore.

Un bambino di 8 anni è stato colpito di striscio al volto da un pallino da caccia sparato, nei pressi di un'abitazione, da un cacciatore che ora i carabinieri stanno cercando di individuare. È accaduto ieri sera a Massarosa (Lucca): il piccolo ha riportato solo una lieve ferita, giudicata guaribile in pochi giorni. Il pallino ha colpito di rimbalzo anche una zia del bambino, che era insieme al nipote in giardino, e un muratore che si trovava sul tetto dell'abitazione per alcuni lavori: i due adulti non hanno riportato alcuna lesione e non sono neanche andati in ospedale. Il cacciatore, secondo quanto emerso, è stato descritto come un uomo di circa 60 anni. FONTE: www.leggo.it

 


Read 4 Comments... >>
 

Febbraio 2012: Federcaccia pare ricevere il dono della preveggenza.

E-mail Stampa PDF

Febbraio 2012: Federcaccia pare ricevere il dono della preveggenza.

Pare, ma non è così!

Già il 3 febbraio 2011 alla conferenza stampa dell'Associazione Vittime della caccia il sen.Carrara (PdL) aveva mostrato segni di premonizione entrando in sala stampa di palazzo Madama e contestando animatamente e con toni da mercato i dati che l'Associazione offre sulle vittime di questa pratica inutile ed obsoleta. Solo che.... ancora non erano stati resi noti!

Poi, quest'anno, ci si è messa Federcaccia che incredibilmente lo stesso giorno della conferenza (il 2 febbraio) con il comunicato stampa pubblicato su 'il cacciatore.com' delle ore 9,45 titolato "Fidc: tempo di bilanci, ma non sempre i conti tornano"* (vedi immagine e link) affermava che " l’Associazione vittime della caccia ha come al solito prodotto il suo squallido elenco di cifre...".

Solo un particolare: la conferenza iniziava alle 11,30, al momento della pubblicazione del loro comunicato stampa i dati non erano stati ancora presentati! Figuriamoci se hanno avuto modo di approfondire, di leggere i grafici e le statistiche, verificare le rassegne stampa, ma soprattutto mettersi in testa una volta per tutte con quale criterio di ricerca l'Associazione opera: le armi da caccia e i cacciatori (tocca ribadirlo!)

Più o meno contemporaneamente nei vari siti venatori, a cominciare dalla redazione dietro la solita bottega di beceraggine, è subito partita, a fotocopia, l'ennesima campagna denigratoria nei confronti dell'Associazione Vittime della Caccia con i soliti toni ingiuriosi anche da parte di chi commenta: un'eco di ottusa negazione della realtà e patetiche e false solfe sempre uguali da anni, al punto che ancora si continua a biascicare che l'Associazione conteggia tra le vittime casi di infarto ecc... .

Evidentemente nessun cacciatore ha letto e legge con serena obbiettività quanto contenuto nel Dossier, al pari di quanto era contenuto in quelli presentati nelle annate precedenti.

Se avessero meno faccia tosta nel negare l'evidenza, si appurerebbe infatti in maniera inconfutabile il criterio adottato: ogni caso conteggiato fa preciso riferimento alla notizia pubblicata dai giornali, ogni caso riportato riguarda solo e soltanto vittime per armi da caccia ed ognuno singolarmente è verificabile nella relativa Raccolta. Negare questo è negare l'evidenza perchè a differenza dei numeri sparati dalle associazioni venatorie -senza mai specificare il criterio di ricerca o documentarne i dati - quelli dell'Ass. Vittime della caccia sono tutti documentati, immediatamente disponibili e di facile consultazione, anche per chi " sa leggere" poco.

Per restare alla verità delle cifre documentate, quanto da noi raccolto - che rappresenta ricordiamolo solo la punta dell'iceberg incidenti -  in termini di numero di vittime minore rispetto agli anni precedenti non attenua assolutamente il merito della problematica caccia. Le vittime NON cacciatori sono sempre troppe, perchè anche UNA SOLA è inaccettabile. E il cinismo dei cacciatori rispetto a queste vittime innocenti - che non conteggiano - è la cosa più vergognosa.

Come lo è la gestione praticamente totale del territorio e della proprietà privata con la scusa di un'attività riequilibratrice della Natura e che invece alimenta solo se stessa a danno di tutti gli Altri.

Ribadiamo una volta per tutte: I Dati delle vittime (conteggio morti e feriti) sono estratti dalle rassegne stampa presenti nelle sezioni Ambito venatorio ed Ambito extravenatorio e che (vedi la Raccolta Minacce) non si è solo vittime quando si è colpiti, ma anche quando si viene aggreditii dal fragore degli spari quasi ogni giorno, quando non si può fruire liberamente del territorio perchè invaso da gente armata che può colpirti, si è vittime tutte le volte che un cacciatore invade terreni di privati cittadini, quando si è ostaggio a casa propria per cinque mesi l'anno e oltre. A causa dei cacciatori si è vittime di prepotenze e minacce armate, di anziani sclerotici in età senile ancora armati fino ai denti che sparano ai vicini dal balcone. Questi sono solo alcuni dei fatti documentati accaduti durante la stagione venatoria appena conclusa...

Ogni comparazione con le annate precedenti diventa una questione speciosa visto che il prezzo in vite umane e danni permanenti alle persone innocenti restano sempre enormi e assolutamente da deprecare e non certo sminuire come fanno i portavoce dei cacciatori. E qui non è solo questione di faccia tosta.

Se poi si vuole sviluppare un'analisi più attenta, come invece meriterebbe anche quest'anno per quanto emerge dall'ultimo DOSSIER, allora certamente non può sfuggire il fatto che la stagione venatoria appena conclusa ha registrato una consistente contrazione delle giornate disponibili di caccia a causa dei molti ricorsi a folli calendari venatori voluti dai cacciatori - ad ogni costo - sostenuti e vinti dalle associazioni animaliste ed ambientaliste e, conseguentemente, la diminuzione del numero di morti (come già emergeva dal nostro COMUNICATO STAMPA del 02.02.2012). La cosa è evidente ed invece delle circa 70 giornate di caccia disponibili, per tal motivo, i cacciatori  hanno usufruito di oltre un terzo in meno, con il conseguente risparmio di vite umane. Erroneamente tanto declamano ( i cacciatori) come il risultato dei loro "accorgimenti di sicurezza", che sinceramente non si capisce quali siano dal momento che hanno continuato a sparacchiare a destra e a sinistra e a colpire chi non c'entrava niente con la loro malsana passione (1 morto e 13 feriti non cacciatori in ambito venatorio e 12 morti e 5 feriti in ambito extravenatorio). Tant'è che in effetti i conti non tornano, in quanto pare che le cosiddette AAVVV (ass.venatorie) scorporino completamente cancellando le vittime non cacciatori dai loro dati. Certo, queste persone non sono degne di attenzione perchè hanno avuto l'ardire di entrare in collisione con i loro sacri proiettili... la loro passione prima di tutto, il resto è.... incidentale! Ecco i dati delle AAVV, ecco quanto importa della gente comune ai cacciatori!

Infatti il DOSSIER, tanto scomodo a cacciatori e politici compiacenti, affronta anche altri aspetti della caccia in Italia e nello specifico riparte proprio dai casi raccolti nell'ultima stagione per stilare alcune panoramiche utili alla comprensione del fenomeno "incidenti di caccia". A tal proposito abbiamo estratto, laddove possibile, l'età dei cacciatori responsabili di incidenti. Com'è verificabile dai grafici su l'argomento, sono proprio gli ultra sessant'enni ad aver provocato il maggior numero di vittime umane. Questo aspetto risulta alquanto scottante per i cacciatori, in quanto tocca il nervo scoperto della categoria: invecchiamento e senilità di una categoria ARMATA che spadroneggia su quasi tutto il territorio italiano! E' forse proprio di questo che i cacciatori hanno paura e preferiscono attaccare l'Associazione Vittime su argomenti falsi e tendenziosi, affermando il falso e denigrando l'Associazione che, per la prima volta in Italia, solleva certe serie problematiche che tutti coinvolgono.

Una ulteriore prova dell'insostenibile pesantezza della PRESSIONE VENATORIA SU VIVERE CIVILE è documentata nella sezione "AGENDA DEI MISFATTI", in cui è facilmente verificabile la FREQUENZA con cui, in soli 5 mesi, da parte di legittimi detentori di armi ad uso caccia con la tanto decantata fedina penale pulita, vengono commessi gravissimi reati contro la persona sia in ambito venatorio che extravenatorio, comprese minacce e intimidazioni con armi da caccia.

Tutto questo è il mondo caccia e non qualche sterile numero "sparato" dalle doppiette con l'intento di contrastare la verità dei dati documentati dall'Associazione Vittime della Caccia e occultare tutti gli altri aspetti a loro tanto, troppo scomodi. C.D. - ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

* FONTE: http://www.ilcacciatore.com/2012/02/02/fidc-tempo-di-bilanci-ma-non-sempre-i-conti-tornano/print/tornano/print/


Read 3 Comments... >>
 

Pisa, ferito dai pallini durante una battuta alla volpe

E-mail Stampa PDF

 

VITTIME ARMI DA CACCIA 2012 - AMBITO VENATORIO - EXTRASTAGIONE

14.02.2012 PONTEDERA, PISA. Ferito dai pallini mentre è a caccia. Durante una battuta alla volpe, nel Pecciolese. (...) L’episodio si è verificato domenica mattina, nelle campagne di Peccioli. Probabilmente l’iniziativa è stata organizzata sotto l’egida della Provincia di Pisa (una deroga al calendario della caccia, regolato dall’articolo 37). L’uomo - del quale non si conoscono le generalità– è stato colpito al gluteo dalla scarica di pallini, ma uno di questi ha perforato il bacino ed ha interessato la zona dei testicoli.... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: il tirreno.gelocal.it/pontedera


Read 0 Comments... >>
 

Spari dalla collina, donna ferita

E-mail Stampa PDF

Armi da caccia e pubblica sicurezza

VITTIME DELLA CACCIA

SPARI DALLA COLLINA DONNA FERITA

COLPITA DA UN PALLINO VICINO ALL'OCCHIO MENTRE STENDE I PANNI

di Simona De Leonardis  PESCARA. Colpita da un pallino da caccia mentre stende i panni sul balcone di casa. Succede a Pescara, in via Fontanelle, a Colle Orlando, dove una donna ha rischiato di perdere un occhio. «È un rischio che non vogliamo più correre», protesta Claudio Angelucci, il marito della donna di 49 anni che mercoledì mattina, per quel pallino, è finita in ospedale.  «Questa volta alla fine non è successo nulla di grave», prosegue Angelucci, «ma bastava che quel pallino la colpisse appena più sotto e ora aveva perso un occhio. E poi, a parte questo, qui è pieno di bambini ... LEGGI TUTTO ALLA FONTE.... il centro.gelocal.it

NOTA DI RILIEVO: Nella parte finale dell'articolo, come riportato sul web alla Fonte, le indicazioni fornite circa le distanze di rispetto previste per legge cui i cacciatori sono tenuti ad attenersi non sono complete in quanto viene citata solo la parte dell'art.21, comma 1 lett.e) che tratta il generico "esercizio venatorio", tra cui il cosiddetto "ATTEGGIAMENTO VENATORIO" meglio definito all'art. 12, sempre legge 157/92, ovvero " ogni atto diretto all'abbattimento o alla cattura di fauna selvatica mediante l'impiego dei mezzi consentiti" e aggiunge "E' considerato altresì esercizio venatorio il vagare o il soffermarsi con i mezzi destinati a tale scopo o in attitudine di ricerca della fauna selvatica o di attesa della medesima per abbatterla...".

Mentre è corretto informare che il DIVIETO di SPARO definito alla lettera f) dispone, per sparare, che il rispetto della distanza sia pari a 150 metri per lo sparo IN DIREZIONE DI ABITAZIONI, STRADE ECC... NEL CASO DI ARMI CARICATE A PALLINI (anima liscia), mentre per le ARMI CARICATE A MUNIZIONE UNICA (anima rigata) è d'obbigo il rispetto della distanza per lo sparo, pari ad una volta e mezzo la gittata stessa del fucile (gittate di anche qualche migliaio di metri..).

Ne consegue che il cacciatore che ha ferito la donna sul balcone con la munizione a pallini, non solo ha invaso il raggio proibito dei 100 metri di distanza ma ha anche sparato in direzione di una casa ad una distanza ben inferiore ai 150 metri, distanza di garanzia utile a depotenziare la carica offensiva del piombo sparato a rosata, infrangendo così norme di sicurezza pubblica essenziali e non solo imposte con la legge sulla caccia. lo Staff Ass. Vitime della caccia

 


Read 0 Comments... >>
 

NEWS FLASH 13 novembre 2011 - INCIDENTI DI CACCIA

E-mail Stampa PDF

NEWS FLASH  13 novembre 2011 - INCIDENTI DI CACCIA

MORTO GENTE COMUNE| 13.11.2011 - Viticuso (FR): Tragedia a Viticuso durante una battuta di caccia al cinghiale, ucciso un cercatore di funghi. Un cercatore di funghi è stato raggiunto ed ucciso, questa mattina, da un colpo di fucile sparato da alcuni cacciatori di cinghiali impegnati in una battuta di caccia. La vittima, Antonio Tedeschi, è un 45enne di Pozzilli (Is) e l’incidente è avvenuto poco dopo le 9 nel territorio montano di Viticuso... Fonte: www.ilpuntoamezzogiorno.it

MORTO CACCIATORE| 13.11.2011 - Marrubiu (Or): Incidente di caccia sul Monte Arci, pensionato ucciso da colpo in fronte. Pensionato muore durante una battuta di caccia sul Monte Arci. Una battuta di caccia al cinghiale si è rivelata fatale per un pensionato di Marrubiu, Dino Silesu, di 63 anni, raggiunto da un proiettile di rimbalzo che lo ha colpito in piena fronte in località Zuradili alle pendici del Monte Arci verso le 8 di questa mattina.... Fonte: http://ecologia.guidone.it

FERITO CACCIATORE| 13.11.2011 -Olbia Tempio (OT)  Gallura, scheggia ferisce un cacciatore. Finisce in ospedale per accertamenti. Un cacciatore di 58 anni di Luogosanto, Luigi Dasara, è rimasto ferito in maniera non grave da un proiettile o una scheggia di sasso mentre era impegnato in una battuta di caccia nelle campagne di Baldu, in agro di Luogosanto... Fonte: www.unionesarda.it

FERITO CACCIATORE| 13.11.2011 - Resana (TV): Cacciatore impallinato al viso dall'amico. L'uomo colpito al volto non ha riportato gravi ferite. Un cacciatore trevigiano di 34 anni è rimasto ferito al volto ieri da alcuni pallini esplosi dal fucile di un compagno di battuta, a Resana. Quest'ultimo, un 49enne, aveva mirato ad un volatile, non accorgendosi che l'amico era nel frattempo entrato nell'area della traiettoria di sparo e così alcuni pallini hanno raggiunto il giovane al viso.... Fonte: www.oggitreviso.it

 


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 2 di 38
Banner