Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Se li conosci li eviti

OPTA -SE LI CONOSCI LI EVITI: GELMINI (PdL) e RICCARDO GIORDANO (PD)

E-mail Stampa PDF

OPTA - OSSERVATORIO POLITICO TRASVERSALE ANTICACCIA....SE LI CONOSCI LI EVITI:

MARIASTELLA GELMINI (PdL) e RICCARDO GIORDANO (PD)

 

MARIASTELLA GELMINI (PdL) contro Brambilla: “Pdl AMICO DELLE TRADIZIONI VENATORIE Nei giorni scorsi Mariastella Gelmini ha ripreso la sua marcia politica tra i bresciani e per l’occasione ha scelto l’alto lago di Garda. L’ex ministro, alla presenza di Alessandro Mattinzoli, Vanni Ligasacchi e Alberto Cavalli, ha aperto la sfida a Michela Brambilla. “Purtroppo una ex collega come la Brambilla – ha detto – ha monopolizzato il tema della caccia, parlandone in maniera del tutto sbagliata e dimostrando di non conoscere affatto il mondo venatorio. Fino a oggi la scelta è stata quella di evitare dispute tra donne. Ma ho fatto sapere al presidente Berlusconi che la misura è colma. Lei può avere una visione ambientalista, senza che questa scelta debba comportare un attacco diretto al mondo dei cacciatori. E se le offese dovessero continuare, allora la cosa non passerebbe più. Tutto il PdL la pensa come me ed è vicino ai cacciatori e alle tradizioni che rappresentano”....LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.ecodellevalli.tv

 

RICCARDO GIORDANO (PD) risponde sulla sospensione del calendario venatorio ligure...
Imperia:"...proprio per scongiurare una valanga di ricorsi innanzi al TAR della  Liguria l’assessore Briano ha provato sino alla fine a calmare gli animi e a concordare con le associazioni ambientaliste etc. il calendario venatorio. Il calendario proposto dall’assessore è stato modificato a vantaggio dei cacciatori dal Consiglio Regionale (quasi all’unanimità) e, come era facile prevedere, dopo la sua approvazione è stato immediatamente impugnato davanti al TAR....(...)...CHI SCRIVE è UN CACCIATORE, che ha sempre difeso le vere ragioni della caccia e dei cacciatori anche in ambienti dove, per moda e/o per superficialità, si è inclini a puntare l’indice contro l’attività venatoria. Chi scrive è un cacciatore migratorista, quindi il più penalizzato dall’ordinanza del TAR, che ha pagato tesserino, assicurazione e ATC convinto di poter andare  qualche domenica per colombacci e tordi...."LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.sanremonews.it

 


Read 0 Comments... >>
 

OPTA - PROPOSTA DI SOPPRESSIONE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO (On. Ettore Rosato - PD)

E-mail Stampa PDF

OPTA - OSSERVATORIO POLITICO TRASVERSALE ANTICACCIA

SE LI CONOSCI LI EVITI

 

"PROPOSTA DI SOPPRESSIONE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO (On. Ettore Rosato - PD)"

Comunicato Stampa: La UIL/CFS, insieme a CGIL e CISL, protesta per la estemporanea proposta di legge dell'On. Ettore Rosato (PD) (nella foto) che prevede la soppressione del Corpo Forestale dello Stato.

>>>> Leggi il Comunicato stampa di UIL. CFS,CGIL, CISL


la farneticante proposta di legge dell'On. Ettore Rosato (PD):

Atto Camera: 4862

Istituzione della specialità della polizia ambientale nell’ambito del Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’interno, soppressione del Corpo forestale dello Stato e delega al Governo per il trasferimento delle funzioni, del personale e delle dotazioni già ad esso spettanti

Presentata il 22 dicembre 2011

ART. 1.

(Finalità).

1. La presente legge, al fine di ottimizzare l’impiego delle risorse disponibili e di rafforzare la tutela dell’ambiente degli ecosistemi agroforestali, reca disposizioni per la razionalizzazione, la riorganizza- zione e l’eliminazione delle aree di sovrap- posizione, esistenti nell’ambito, dei compiti istituzionali delle Forze di polizia e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e delle funzioni esercitate dalle regioni.

ART. 2.

(Polizia ambientale).


Read 0 Comments... >>
Leggi tutto...
 

Alassio, la polizia provinciale e l’assessore a caccia di cinghiali

E-mail Stampa PDF

OPTA - OSSERVATORIO POLITICO TRASVERSALE ANTICACCIA -  SE LI CONOSCI LI EVITI

PAOLO RIPAMONTI (Lega Nord)

Alassio, la polizia provinciale e l’assessore a caccia di cinghiali

 

Paolo RipamontiAlassio. A caccia di ungulati su segnalazione degli agricoltori: la polizia provinciale, insieme all’assessore Paolo Ripamonti, hanno imbracciato i fucili per una battuta di caccia in località Loreto ad Alassio. “L’intervento ha avuto la finalità di contenere e ridurre la presenza di un branco di cinghiali. L’operazione è stata sollecitata dalle numerose segnalazioni dei residenti preoccupati dalle incursioni dei cinghiali all’interno degli orti e sulle strade. Proprio sulle strade il loro passaggio ha causato difficoltà al libero transito e tre incidenti a motociclisti” spiega l’assessore Ripamonti.... Fonte: www.ivg.it


Read 0 Comments... >>
 

OPTA: SE LI CONOSCI LI EVITI - LUIGI LOTTO- Sardegna Osservatorio Politico Trasversale Anticaccia

E-mail Stampa PDF

OPTA, Osservatorio Politico Trasversale Anticaccia

SE LI CONOSCI LI EVITI

ZOOM SU.... LUIGI LOTTO (PD) - Sardegna

Dal suo Blog: www.luigilotto.it

"Considerazioni sul pronunciamento del Consiglio di Stato relativamente al calendario venatorio"

."Quanto accaduto nei giorni scorsi con il pronunciamento del Consiglio di Stato che, accogliendo il  ricorso di diverse associazioni ambientaliste, con ordinanza Sez. V, 21 dicembre 2011, n. 9460, ha disposto la sospensiva di buona parte del calendario venatorio regionale sardo riformando l’ordinanza cautelare T.A.R. Sardegna, Sez. II, 14 novembre 2011, n. 452, dimostra ancora una volta la totale incapacità della maggioranza di centro destra di governare l’isola. L’aver voluto ignorare del tutto il coinvolgimento dell’Istituto Superiore per la Protezione Ambientale – I.S.PR.A, nella predisposizione delle deroghe al calendario venatorio, ignorando il dettato della legge nazionale e quanto proposto in Consiglio regionale dal centro sinistra, ha determinato al fin dei conti un clamoroso passo falso della Giunta ed un danno per gli stessi cacciatori ultimi destinatari della legge  regionale n. 5 approvata in fretta e furia agli inizi del 2011.

Emerge ancora una volta la superficialità con cui vengono affrontate  questioni di grande delicatezza in Giunta ed in Consiglio Regionale. Il risultato finale è un grande pasticcio, con leggi a sfondo  demagogico le cui vittime, oltre che la gestione equilibrata dell’ambiente e del suo patrimonio faunistico, sono innanzi tutto gli stessi cacciatori per i quali detti provvedimenti  sono stato pensati...." LEGGI TUTTO ALLA FONTE


Read 0 Comments... >>
 

OPTA-SE LI CONOSCI LI EVITI-Richiami vivi, lettera aperta per Enrico Rossi sulle sevizie animali concesse in deroga

E-mail Stampa PDF

OPTA-SE LI CONOSCI LI EVITI

RICHIAMI VIVI, LETTERA APERTA per ENRICO ROSSI, PRESIDENTE REGIONE TOSCANA, sulle SEVIZIE ANIMALI CONCESSE IN DEROGA

Gianluca Serra, un lettore di L'Altracittà, ha inviato 10 domande per il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi (PD) sul tema della deroga ai  “richiami vivi”, ovvero uccelli selvatici che vengono imprigionati e usati dai cacciatori per attirare altri volatili.

Consigliamo di seguire il dibattito alla FONTE, in quanto il Presidente Regione Toscana Enrico Rossi potrebbe chiarirci meglio le idee sui perchè di certi meccanismi alla chetichella per far passare norme... discutibili e  fin troppo poco (democraticamente) discusse.
La prima domanda...

..."1. Perché continua a sostenere che “il provvedimento sulla cattura dei richiami vivi era legittimo e giustificato da norme nazionali ed europee”, quando: a) la Corte Costituzionale lo ha giudicato illegittimo nel Giugno 2011 oltre che nel 2010; b) la Comunità Europea ha aperto una procedura di infrazione contro l’Italia e c) lo stesso ufficio legale della Regione vi aveva avvertiti che il provvedimento sarebbe stato impugnato e sarebbe stato giudicato incostituzionale?

2...." Fonte: http://altracitta.org/blog


Read 0 Comments... >>
 

Marche: Autorizzata la caccia in deroga allo Storno

E-mail Stampa PDF

OPTA - SE LI CONOSCI LI EVITI: il Consigliere regionale Paolo Perazzoli (PD) e l'Assessore Caccia e Agricoltura Paolo Petrini (PD)

La Delibera Regionale del 20 settembre scorso autorizzava la caccia in deroga allo storno nei Comuni di Castel di Lama e Colli del Tronto, motivata da presunti danni all'agricoltura, che si vanno ad aggiungere ai comuni di San Benedetto del Tronto, Monteprandone e Folignano, già previsti dal Calendario Venatorio della Regione Marche. Evidentemente la possibilità di abbattare un certo numero di questi uccelli protetti dalle leggi nazionali e comunitarie fa gola anche ai cacciatori di altri comuni ed ai loro rappresentanti di associazioni venatorie che hanno avanzato richiesta alla 3° Commissione Caccia e Pesca della Regione Marche affinché venisse estesa la deroga anche ai comuni di Spinetoli e Cupramarittima.

Portavoce delle istanze venatorie, il Consigliere regionale Paolo Perazzoli (PD), nonché membro della 3° Commissione: un nome da ricordare alle prossime elezioni regionali delle Marche, assieme a quello dell'assessore a Caccia e Agricoltura, Paolo Petrini (PD), per il prelievo in deroga della specie storno. Fonte: www.regione.marche.it


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 3 di 6
Banner