Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Se li conosci li segui

OPTA-DA SEGUIRE: on.ANDREA ZANONI-Europee

E-mail Stampa PDF

OPTA - OSSERVATORIO POLITICO TRASVERSALE ANTICACCIA - Se li conosci... li SEGUI - EUROPEE

On. ANDREA ZANONI (PD)

ELEGGIBILE IN: Veneto, Emilia Romagna, Trentino e Friuli

Da settembre 2011 ha presentato oltre 260 interrogazioni parlamentari alla Commissione europea per richiedere il suo intervento a difesa dell'ambiente, della qualità dell'aria che respiriamo, dell’acqua che beviamo e per una maggiore tutela degli animali da reddito, da affezione eselvatici. Ha operato inoltre per migliorare la cooperazione e la solidarietà internazionali AL PARLAMENTO EUROPEO PER LA DIFESA DELL'AMBIENTE E DELLA SALUTE.
Nel dicembre 2012 è stato nominato relatore per il Parlamento europeo della nuova Direttiva sulla Valutazione dell’Impatto Ambientale (VIA) di importanti progetti pubblici e privati (ad esempio autostrade, discariche, cave, ponti, cementifici e inceneritori).
Tra le novità che ha introdotto figurano un maggior coinvolgimento dei cittadini, lotta al conflitto d'interessi, monitoraggio degli effetti ambientali dei progetti anche dopo la loro realizzazione,
sanzioni e protezione della biodiversità. Ha chiesto alla Commissione europea e all'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare di controllare gli effetti di inceneritori e cementifici sulla salute e l'agricoltura. Ha denunciato a Bruxelles l'abuso di pesticidi in agricoltura, la correlata moria di api in Europa. Ha partecipato a conferenze ed eventi a favore di un'agricoltura biologica e, grazie ad un'obiezione formale promossa in commissione Ambiente, è riuscito a ostacolare l'autorizzazione alla coltivazione e commercializzazione in Europa del mais OGM della Pioneer.

Ha inoltre contribuito attivamente all’approvazione delle relazioni del Parlamento europeo del 2012 sull’uso efficiente delle risorse in Europa, sulla lotta ai cambiamenti climatici e sulla tutela della biodiversità.

Nato a Treviso il 26 agosto 1965, candidato nel 2009 da indipendente al Parlamento europeo del quale fa parte dal settembre 2011.
Ha aderito al Partito Democratico nel 2013.
Al Parlamento europeo è membro della commissione ENVI (Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare), della commissione EMPL (Occupazione e affari sociali) ed è vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali. È presidente dell’associazione ambientalista Paeseambiente e della LAC - Lega per l’Abolizione della Caccia del Veneto.
ANDREA ZANONI
tel./fax. +39.0422.591119 | Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. | www.andreazanoni.it | Andrea Zanoni | @Andrea_Zanoni
ASSOCIAZIONE FATTORE Z| Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. | www.sostieniz


Read 0 Comments... >>
 

Interrogazione a risposta scritta 4-02452 - On.GAGNARLI Chiara

E-mail Stampa PDF

OPTA - OSSERVATORIO POLITICO TRASVERSALE ANTICACCIA

SE LI CONOSCI LI SEGUI

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE MOVIMENTO 5 STELLE

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-02452
presentato da
GAGNARLI Chiara
testo di
Venerdì 8 novembre 2013, seduta n. 114


GAGNARLI, RIZZETTO, PAOLO BERNINI, TACCONI, BUSINAROLO e CRISTIAN IANNUZZI. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:

ogni anno, durante la stagione venatoria, si registra un elevato numero di morti e feriti, vittime di incidenti causati da armi da caccia, che colpiscono non solo cacciatori ma anche cittadini comuni;
tale situazione genera sistematicamente allarme sociale strettamente connesso all'uso di armi, ma anche al disturbo della quiete pubblica e alla riduzione delle proprie libertà;
nella stagione di caccia 2012-2013, in 62 giorni effettivi di attività venatoria, le vittime sono state ben 151, 32 i morti, tra cui 5 minorenni, anche perché non esistono norme che tutelano i bambini che vengono condotti a caccia dai genitori — e 119 i feriti: 108 vittime tra gli stessi cacciatori — di cui 21 morti, 43 vittime tra la gente comune, di cui 11 morti;
sono 27 le vittime, dal 1o settembre 2013 a venerdì 25 ottobre 2013, di armi da caccia, per un totale di 23 feriti e 4 morti: 13 sono le vittime tra la gente comune, di cui 3 i morti e 10 i feriti, tra i quali una bambina colpita mentre era nella sua cameretta;

i dati raccolti ed analizzati dall'Associazione vittime della caccia escludono dal conteggio tutti i casi di incidenti dovuti a cadute, malori improvvisi o disgrazie di qualsiasi altra natura che non siano le armi da caccia. Sia in ambito venatorio che extra-venatorio, le vittime umane conteggiate sono solo ed esclusivamente coloro che hanno subito lesioni a causa di detonazioni esplose da armi da caccia;
le statistiche diffuse da molte associazioni venatorie risultano però diverse — e ovviamente inferiori — ai dati dall'Associazione vittime della caccia in quanto escludono dal numero totale delle vittime la gente comune e quindi tutti coloro che non possiedono un regolare porto d'armi ad uso caccia;
tra le vittime indifese della caccia ci sono anche numerosi animali domestici; proprio sabato 2 novembre 2013 un cane pastore tedesco di 6 anni è stato ucciso da una fucilata mentre si trovava in un terreno privato recintato dove stava passeggiando insieme al padrone;
l'articolo 842 del codice civile consente ai cacciatori, e soltanto a loro, di entrare nella proprietà privata altrui; una peculiarità giuridica pressoché unica in Europa: una sorta di abdicazione del diritto di proprietà privata costituzionalmente protetto. Il comma 1 dell'articolo suddetto recita: «Il proprietario di un fondo non può impedire che vi si entri per l'esercizio della caccia, a meno che il fondo sia chiuso nei modi stabiliti dalla legge sulla caccia o vi siano colture in atto suscettibili di danno» –:
se il Governo sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e se non ritenga doveroso adottare tutte le iniziative atte a prevenire i gravi rischi di incolumità strettamente connessi all'uso di armi da caccia;
se non si ritenga altresì di prendere in seria considerazione l'opportunità di assumere iniziative per l'abrogazione dell'articolo 842 del codice civile che consente l'accesso ai cacciatori nelle proprietà private, al fine di tutelare al contempo il diritto alla proprietà privata e la sicurezza dei cittadini. (4-02452)
fonte:  banchedati.camera.it


Read 0 Comments... >>
 

OPTA -SE LI CONOSCI LI SEGUI: MARCELLO DE VITO - MOV 5 STELLE

E-mail Stampa PDF

ROMA: ELEZIONE DEL SINDACO

OPTA -SE LI CONOSCI LI SEGUI: MARCELLO DE VITO - MOV 5 STELLE

(AGENPARL) - Roma, 22 mag - "Ho esaminato con estremo interesse i 7 punti del vostro programma, che condivido in toto e che sono parte del nostro programma amministrativo, elettorale e delle relative schede integrative. Li ritengo punti programmatici (oltre che etici) che dovranno essere realizzati nel prossimo quinquennio".

Oggi, con queste parole il candidato sindaco del M5S, Marcello De Vito sottoscrive i 7 punti del programma animalista del Partito Animalista Europeo.

"Sebbene i candidati Marchini (Alfio Marchini Sindaco), De Blasio (Partito Liberale Italiano) e Tersigni (Roma Capitale è tua) abbiano sottoscritto anch'essi il nostro programma riteniamo più razionale indirizzare il nostro elettorato verso il candidato più quotato nei sondaggi evitando così una dispersione che non gioverebbe nessuno. Il nostro unico obiettivo è la tutela ed il benessere degli animali indipendentemente dal Sindaco che amministrerà Roma, tranne Marino ed Alemanno imputabili l'uno per indegnità l'altro per incompetenza", dichiara il presidente del PAE, Stefano Fuccelli.

7 PUNTI DEL PROGRAMMA COMUNALE FINALIZZATO ALLA TUTELA DEL BENESSERE ANIMALE

1) Applicazione e vigilanza sull'osservanza delle disposizioni del Regolamento comunale sulla TUTELA degli ANIMALI approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale il 24 ottobre 2005 ed in vigore dal 9 novembre 2005;
Tutela degli animali. Il Comune riconosce validità etica e morale a tutte le forme di pensiero che si richiamano al rispetto ed ai diritti degli animali ed alla promozione di iniziative per la sopravvivenza delle loro specie. Il Comune, in base alla Legge 281/91 ed alla conseguente legge regionale, promuove e disciplina la tutela degli animali da affezione, condanna e persegue gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono. Il Comune si adopera altresì a diffondere e promuovere l’effettività delle garanzie giuridiche poste dalla normativa vigente a tutela degli animali.
- tra i 59 art. del Regolamento si evidenziano gli art. 13: Arenili dedicati agli animali, di libero accesso ( spiaggia da individuare nel litorale romano ) ed art. 57: Vigilanza (Il Comandante della Polizia Municipale dispone la formazione del personale, appositamente e periodicamente aggiornato su etologia e legislazione che opera in sinergia con l’Ufficio competente per la tutela degli animali), mai ottemperati dalle precedenti amministrazioni.

2) Pronto soccorso pubblico h 24 e servizio di ambulanza veterinaria pubblica h 24 "in surroga"

3) Canili comunali e convenzionati, prevenzione al randagismo, rendicontazione e ripartizione fondi pubblici Gestione dei canili e gattili direttamente o tramite convenzioni con associazioni animaliste e zoofile. Risanamento dei canili comunali e costruzione di rifugi per cani. Realizzazione di un programma di prevenzione del randagismo che preveda sia informazione ed educazione nelle scuole. Attuazione di piani di controllo delle nascite di cani e di gatti. Rendicontazione e ripartizione fondi pubblici

4) Applicazione delle norme previste dalle linee guida Commissione Cites 2000/2006 "linee guida per il mantenimento degli animali nei circhi e nelle mostre itineranti" un'ordinanza "anti-circhi" che non prevede il divieto totale di attendamento dei circhi, facilmente annullabile tramite ricorso al TAR, ma che pone vincoli molto restrittivi e rende obbligatoria l'applicazione delle norme CITES che definiscono le modalità e gli spazi in cui gli animali devono essere tenuti. Nella quasi totalità dei casi i circhi, non essendo in grado di rispettare le norme, non possono attendarsi e svolgere spettacoli. Anche in presenza di ricorsi al TAR l'ordinanza è perfettamente in regola. Un'ordinanza che, in molti casi, ha lo stesso effetto di una di divieto.

5) Riconversione del Bioparco in centro di ricovero di animali sequestrati e confiscati dalle forze dell'ordine, provenienti dal traffico o detenzione illegale, per garantire la loro sopravvivenza. Tale centro non sarà oggetto di alcuna forma di intrattenimento pubblico.

6) Dismissione del servizio di trasporto pubblico rappresentato dalle "Botticelle romane"

7) Ottimizzazione dell'Ufficio Diritti degli Animali , nomina della figura del Garante degli animali con funzione di indirizzo e controllo.

Programma animalista del Partito Animalista Europeo redatto in collaborazione con le associazioni Memento Naturae e Roma for Animals. Lo si legge in una nota del Partito Animalista Europeo. FONTE: www.agenparl.it

 


Read 0 Comments... >>
 

OPTA -SE LI CONOSCI LI SEGUI: 12 SENATORI DEL PD IN DIFESA DELLE VOLPI DI SIENA

E-mail Stampa PDF

OSSERVATORIO POLITICO TRASVERSALE ANTICACCIA

OPTA - SE LI CONOSCI LI SEGUI: 12 SENATORI DEL PD IN DIFESA DELLE VOLPI DI SIENA

Rosa Maria Di Giorgi, Silvana Amati, Claudio Martini, Monica Cirinnà, Vannino Chiti, Manuela Granaiola, Roberto Cociancich, Anna Maria Parente, Francesca Puglisi, Paolo Guerrieri e Luigi Manconi e il socialista Riccardo Nencini + il Consigliere toscano ALBERTO LENZI (PD Toscana tutela e benessere animale)

Dal sito di RESTIAMO ANIMALI http://restiamoanimali.wordpress.com  E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sempre più dura per il PD mantenere le sue posizioni a favore della lobby dei cacciatori

Come sapete alcuni Senatori del PD si erano spesi a favore del salvataggio delle volpi che, in Provincia di Siena, erano state condannate a morte dall'Assessore alla caccia Betti (PD) la quale aveva firmato una delibera che autorizzava la "caccia alla volpe in tana" tra aprile e luglio, proprio nel pieno del suo periodo riproduttivo.

Il primo a smarcarsi è stato ALBERTO LENZI che il 22 marzo ha scritto questo post www.albertolenzi.it
immediatamente sconfessato dal suo Partito www.gonews.it

Margherita Hack tuonava contro le scelte della Provincia di Siena, quando dodici coraggiosi Senatori, tra i quali alcuni maggiorenti toscani, hanno firmato una lettera-appello,  capitanati dalla Senatrice Monica Cirinnà
Qui la lettera-appello dei dodici
restiamoanimali.wordpress.com
Non si è fatta attendere la bacchettata del PD Toscano, che ha tempestivamente richiamato all'ordine i Senatori

Qui la bacchettata www.bighunter.it
qui il commento di... restiamoanimali.wordpress.com
qui l'esultanza dei cacciatori  www.bighunter.it

D'altra parte anche il PD dev'essersi reso conto dell'insostenibilità delle sue posizioni pro-caccia, e ribattezza le operazioni a colpi d'arma da fuoco ai danni della fauna selvatica "interventi di controllo anche con abbattimento", un vero gioiello di neolingua.

La caccia - comunque la si voglia chiamare - è un'attività crudele e pericolosa perché movimenta armi e munizioni, causando la morte di creature viventi inermi e senza scampola pericolosità della caccia è dimostrata anche dalle sue vittime umane, come ci ricorda l'Associazione Vittime della Caccia: 21 morti e 97 feriti in soli 62 giorni venatori effettivi dal 1 settembre 2012 al 31 gennaio 2013 www.vittimedellacaccia.org

...LEGGI TUTTO ALLA FONTE: restiamoanimali.wordpress.com

 


Read 0 Comments... >>
 

OPTA - RADICALI: CI UNIAMO AL FIANCO DELL’ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

E-mail Stampa PDF

OPTA - Osservatorio Politico Trasversale Anticaccia - SE LI CONOSCI LI SEGUI

 

COMUNICATO STAMPA RADICALI LAZIO

 

 

Venerdì 1 febbraio 2013

 

RADICALI: CI UNIAMO AL FIANCO DELL’ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA

Dichiarazione di Giuseppe Rossodivita candidato Presidente per la Regione Lazio 2Lista AMNISTIA GIUSTIZIA LIBERTÀ”

Alla Polverini non è bastato tentare di aprire in anticipo la stagione venatoria, tentativo fallito grazie al blocco imposto dal Tar del Lazio, ora ci riprova posticipandone la chiusura.

Neanche i dati di quest’anno - che vedono oltre alle tante vittime appartenenti alle specie cacciabili, l’aumento di vittime umane, anche fra la gente comune che nulla ha a che fare con la caccia - hanno fatto desistere l’attuale governatrice dimissionaria da una scelta tanto scellerata.

Da promotori più volte del referendum per l’abolizione della caccia, vogliamo essere oggi al fianco dell’Associazione vittime della caccia e della sua Presidente Daniela Casprini nelle iniziative che insieme potremo intraprendere a partire dalla cancellazione del decreto del 30 gennaio scorso.

FONTE: http://giusepperossodivita.it/caccia-chiusura-posticipata-e-una-scelta-scellerata/


Read 0 Comments... >>
 

OPTA -SE LI CONOSCI LI SEGUI: LOREDANA DE PETRIS (SEL)

E-mail Stampa PDF

OPTA - Osservatorio Politico Trasversale Anticaccia

SE LI CONOSCI LI SEGUI:  LOREDANA DE PETRIS (SEL) LAZIO

Alla NOSTRA LETTERA la Candidata Loredana De Petris risponde: "Cari amici dell’Associazione Vittime della caccia, intanto un plauso per la vostra iniziativa volta a far conoscere le posizioni dei singoli candidati alle elezioni politiche e quindi a far emergere la lobby sempre potentissima su cui i cacciatori hanno potuto contare in modo trasversale nelle passate legislature, ma anche coloro che si impegneranno  a migliorare il quadro legislativo attuale ., provando  per esempio a costruire un gruppo interparlamentare anticaccia.

Nel merito del vostro appello, che io condivido totalmente e senza riserva alcuna, i dati dei morti e feriti  della stagione venatoria 2012-2013 sono impressionanti e dovrebbero spingere un paese civile  a riflettere sui costi sociali ed ambientali di una attività crudele  ed anacronistica, come la caccia e per questo penso e mi impegno ,così come ho fatto nelle legislature in cui ero senatrice, che sia assolutamente necessario non solo impedire peggioramenti della L. 157, tentati ripetutamente e continuamente , ma  provare a costruire un quadro normativo più avanzato.

In particolare ritengo necessarie e ottenibili norme per VIETARE:

1)l’ingresso dei cacciatori nei fondi privati, abrogando l’art.842 del codice civile, vero e proprio retaggio medioevale;

2) la reintroduzione di animali a fini venatori, i cosiddetti ripopolamenti .

Bisogna agire sulla questione delle deroghe regionali e provinciali attraverso una omogeneizzazione ed armonizzazione normativa nazionale per mettere fine  alla deregulation a cui assistiamo ogni anno e potenziare la lotta al bracconaggio.

Contemporaneamente è necessario rafforzare la tutela della biodiversità e quindi delle specie animali e vegetali in natura . I dati sulla perdita di biodiversità nel nostro paese sono allarmanti.

La vostra e la nostra, la nostra come Sinistra Ecologia e Libertà  è una battaglia non solo politica , ma anche culturale perché riteniamo che ogni animale del creato è un essere senziente, dotato di una propria sensibilità e di provare la stessa sofferenza e dolore della specie umana.

Gli interessi economici e l’indifferenza  mortificano la vita di centinaia di migliaia di animali .La caccia, la vivisezione e gli allevamenti intensivi che considerano gli animali come oggetti  da manipolare ,uccidere per divertimento, sfruttare sono l’indice di quella concezione antropocentrica che ritiene l’uomo padrone assoluto della natura e tanti danni ha fatto al nostro ecosistema. E per questo è un dovere etico e civico lavorare sul fronte piu avanzato dei DIRITTI DEGLI ANIMALI."


LOREDANA DE PETRIS Capolista al Senato  LAZIO per SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’


Il PROGRAMMA di SEL sui DIRITTI DEGLI ANIMALI
http://www.sinistraecologialiberta.it/kit2013/programma_sel_2013.pdf


Read 0 Comments... >>
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 5
Banner