Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

OPTA -SE LI CONOSCI LI SEGUI: LOREDANA DE PETRIS (SEL)

E-mail Stampa PDF

OPTA - Osservatorio Politico Trasversale Anticaccia

SE LI CONOSCI LI SEGUI:  LOREDANA DE PETRIS (SEL) LAZIO

Alla NOSTRA LETTERA la Candidata Loredana De Petris risponde: "Cari amici dell’Associazione Vittime della caccia, intanto un plauso per la vostra iniziativa volta a far conoscere le posizioni dei singoli candidati alle elezioni politiche e quindi a far emergere la lobby sempre potentissima su cui i cacciatori hanno potuto contare in modo trasversale nelle passate legislature, ma anche coloro che si impegneranno  a migliorare il quadro legislativo attuale ., provando  per esempio a costruire un gruppo interparlamentare anticaccia.

Nel merito del vostro appello, che io condivido totalmente e senza riserva alcuna, i dati dei morti e feriti  della stagione venatoria 2012-2013 sono impressionanti e dovrebbero spingere un paese civile  a riflettere sui costi sociali ed ambientali di una attività crudele  ed anacronistica, come la caccia e per questo penso e mi impegno ,così come ho fatto nelle legislature in cui ero senatrice, che sia assolutamente necessario non solo impedire peggioramenti della L. 157, tentati ripetutamente e continuamente , ma  provare a costruire un quadro normativo più avanzato.

In particolare ritengo necessarie e ottenibili norme per VIETARE:

1)l’ingresso dei cacciatori nei fondi privati, abrogando l’art.842 del codice civile, vero e proprio retaggio medioevale;

2) la reintroduzione di animali a fini venatori, i cosiddetti ripopolamenti .

Bisogna agire sulla questione delle deroghe regionali e provinciali attraverso una omogeneizzazione ed armonizzazione normativa nazionale per mettere fine  alla deregulation a cui assistiamo ogni anno e potenziare la lotta al bracconaggio.

Contemporaneamente è necessario rafforzare la tutela della biodiversità e quindi delle specie animali e vegetali in natura . I dati sulla perdita di biodiversità nel nostro paese sono allarmanti.

La vostra e la nostra, la nostra come Sinistra Ecologia e Libertà  è una battaglia non solo politica , ma anche culturale perché riteniamo che ogni animale del creato è un essere senziente, dotato di una propria sensibilità e di provare la stessa sofferenza e dolore della specie umana.

Gli interessi economici e l’indifferenza  mortificano la vita di centinaia di migliaia di animali .La caccia, la vivisezione e gli allevamenti intensivi che considerano gli animali come oggetti  da manipolare ,uccidere per divertimento, sfruttare sono l’indice di quella concezione antropocentrica che ritiene l’uomo padrone assoluto della natura e tanti danni ha fatto al nostro ecosistema. E per questo è un dovere etico e civico lavorare sul fronte piu avanzato dei DIRITTI DEGLI ANIMALI."


LOREDANA DE PETRIS Capolista al Senato  LAZIO per SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’


Il PROGRAMMA di SEL sui DIRITTI DEGLI ANIMALI
http://www.sinistraecologialiberta.it/kit2013/programma_sel_2013.pdf

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner