Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Storie di ordinaria follia

CACCIA: LE ULTIME FOLLIE DELL'ANNO

E-mail Stampa PDF

CACCIA: LE ULTIME FOLLIE DELL'ANNO

23.12.12 - LODI, cacciatore di 31 anni ucciso da un colpo sparato da un amico. "L'incidente attorno alle 8.30 durante una battuta nei boschi intorno a Sant'Angelo Lodigiano. L'uomo è stato colpito alla testa ed è morto immediatamente: inutile l'intervento dei medici"...Fonte: http://milano.repubblica.it

22.12.2012 - CANICATTINI (SR) : Musica troppo alta, anziana spara con fucile contro un Pub e ferisce 5 persone a Canicattini. "...i Carabinieri della Stazione di Canicattini Bagni hanno arrestato, in flagranza di reato, per danneggiamento e lesioni aggravate dall’uso delle armi, Serravalle Corradina, 80enne di Canicattini Bagni. La donna, alle precedenti ore 00:30 circa, infastidita dai rumori provenienti dal bar, ubicato sotto la sua abitazione in via xx Settembre, ha imbracciato un fucile calibro 12, appartenuto al marito, ed è scesa in strada in prossimità dell’esercizio commerciale sparando un colpo di fucile su una finestra ferendo, fortunatamente in maniera non grave, 5 avventori del locale...." Fonte: www.siracusanews.it

22.12.2012 - CALTANISSETTA: Sparatoria a Gela: la vittima soffriva di disagi psichici: Aveva regolare porto d'armi uso caccia. ”Prima di rimanere ucciso nel conflitto a fuoco con i 50 poliziotti che avevano circondato la casa, Giuseppe Licata, in preda a un raptus di follia, ha sparato dai 25 ai 30 colpi di fucile da caccia caricati alcuni a pallini, altri a pallettoni”. Nella sparatoria un agente, padre di due figli, è rimasto gravemente ferito all’occhio destro. ”Il fucile, che poteva contenere tre cartucce, è stato perciò caricato una decina di volte, dato che l’uomo disponeva di 1.500 colpi”, ha aggiunto il questore. Licata deteneva l’arma legalmente perchè nel 2002 aveva conseguito la licenza di caccia, mai più rinnovata, anche se pare che praticasse sempre l’attività venatoria... Fonte: http://caltanissetta.blogsicilia.it

22.12.2012 - LIGURIA: la caccia al cinghiale anche da torrette. "La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’agricoltura, Giovanni Barbagallo, ha dato il via libera alla realizzazione , sui terreni agricoli, di strutture sopraelevate per la caccia agli ungulati e in particolare ai cinghiali. L’obiettivo è quello di contenere i danni procurati dagli ungulati alle colture e consentire ai titolari dei fondi agricoli di trarre un profitto economico dalla presenza nei propri terreni di questa selvaggina...." Fonte: www.levantenews.it


Read 0 Comments... >>
 

LECCE - No alla caccia: le periferie inondate di cartelli “Divieto di caccia”

E-mail Stampa PDF

STORIE DI ORDINARIA FOLLIA -  CACCIA IN CITTA'

-o-

LECCE - No alla caccia: le periferie inondate di cartelli “Divieto di caccia”

Comunicato stampa - 21 novembre 2012

Il comune di Lecce corre ai ripari? Dopo la denuncia dello "Sportello dei Diritti" sulla morte dell'esemplare di beccaccia impallinato,

le periferie inondate di cartelli "Divieto di caccia"


Sarà un caso, o no, ma dopo che la settimana scorsa Giovanni D'Agata, fondatore dello "Sportello dei Diritti", a seguito di una segnalazione da parte di alcuni cittadini indignati aveva denunciato alla stampa anche attraverso la fotografia, la presenza di un'esemplare di beccaccia impallinato e grondante di sangue in una via del centro cittadino di Lecce, sono apparsi come funghi in città o meglio ai margini e sui viali della periferia decine e decine di cartelli di "Divieto di caccia".

Un fatto inusuale perché si tratta di segnaletica installata su pali che normalmente si trovano in aperta campagna, nelle riserve e nei boschi. Vale la pena ricordare che a seguito dell'articolo apparso meno di dieci giorni fa su numerosi media locali anche on line era scoppiata una polemica nei forum tra la ristretta casta dei cacciatori pronti a coalizzarsi ed attaccare lo scrivente attraverso ricostruzioni fantasiose circa la fine del volatile pur di non ammettere l'evidenza dell'uccisione causata da qualche pallino di piombo a ridosso del centro abitato (fatti che possono essere testimoniati da decine di persone presenti) e la stragrande maggioranza dei cittadini indignati anche dal fatto che il drammatico evento fosse stato documentato proprio in pieno centro cittadino.

Dopo l'installazione dei cartelli, quindi, non possiamo, come "Sportello dei Diritti", non esprimere soddisfazione per quella che sembra una vera e propria presa d'atto da parte dell'amministrazione comunale leccese a seguito dell'ennesima denuncia a favore dei diritti da parte della nostra associazione. Fonte: www.sportellodeidiritti.org


Read 0 Comments... >>
 

NEWS - STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - 16/22 settembre 2012

E-mail Stampa PDF

NEWS - STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - 16/22 settembre 2012

ovvero...."CACCIATORI GENTE SERIA"

17.09.2012 Alghero: gattina randagia presa a colpi di fucile in centro città. Una gattina randagia di circa sei mesi di età è rimasta vittima di un atto di odiosa violenza ad Alghero . Qualcuno, in piena città, le ha sparato addosso . La piccola è stata ritrovata in gravissime condizioni e in stato di shock in una traversa di via Fratelli Kennedy nella mattinata di ieri. Sono stati alcuni volontari a soccorrerla e a trasferirla subito nel più vicino centro veterinario. È stata sufficiente una radiografia per rendersi conto che la piccola aveva in corpo il piombino di una carabina... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: all-4animals.com

17.09.2012
Spari vicino a case e chiesa di Sabbione... Momenti di paura ieri mattina a Sabbione, dove, poco lontano dalla chiesa e poco dopo l’orario di uscita dalla messa, alcuni spari hanno risuonato a pochi metri dal sagrato e dai condomini di recente costruzione in via Casartelli. A sparare sono stati alcuni cacciatori che, approfittando dell’inaugurazione della stagione venatoria, cominciata proprio ieri mattina, stavano battendo i campi della frazione cittadina in cerca di lepri e fagiani....LEGGI TUTTO ALLA FONTE: gazzettadireggio.gelocal.it

17.09.2012
Via alla caccia, proteste di alcuni residenti: allarmati per la presenza dei cacciatori. REGGIO. Momenti di paura ieri mattina a Sabbione, dove, poco lontano dalla chiesa e poco dopo l'orario di uscita dalla messa, alcuni spari hanno risuonato a pochi metri dal sagrato e dai condomini di recente costruzione in via Casartelli. A sparare sono stati alcuni cacciatori che, approfittando dell'inaugurazione della stagione venatoria stavano battendo i campi della frazione cittadina in cerca di lepri e fagiani... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: gazzettadireggio.gelocal.it


18.09.2012
“Impallinato” il tendone vicino al campo da calcio. Valle Agordina. Spara agli uccelli ma va a colpire il tetto del capannone. Accanto si stava giocando un torneo di bambini. C’erano almeno 200 persone. Due colpi di fucile, poi altri due. Vicinissimi. E all’improvviso, i pallini (del tipo che si usa per sparare agli uccelli) che si infrangono contro il tetto del tendone allestito dalla Pro loco accanto al campo sportivo. Si sono presi un bello spavento i ragazzi e gli organizzatori del torneo di calcio riservato alla categoria pulcini...LEGGI TUTTO ALLA FONTE: corrierealpi.gelocal.it


18.09.2012
Sfiorata dai pallini mentre fa jogging. Chiarano: donna rischia di essere colpita dai cacciatori durante la corsa in via Benzona dove c’è divieto di sparare. Molte persone domenica mattina si sono chiuse in casa ma altre invece hanno provato ad uscire lo stesso, magari cercando strade alternative in cui vige il divieto di caccia. Una donna di Chiarano, che abitualmente fa jogging la mattina per le strade vicino casa, si è terribilmente spaventata vedendo alcuni pallini passare ad appena due metri da lei....LEGGI TUTTO ALLA FONTE: tribunatreviso.gelocal.it

22.09.2012

Uccide la madre e si toglie la vita. Cesena, L'assassino "soffriva da tempo di problemi psichici". Prima ha ucciso l'anziana madre con un colpo di fucile poi ha rivolto l'arma contro se stesso ed è morto. L'omicidio-suicidio è avvenuto a Sarsina. L'omicida, Samuele Matassoni, 36 anni, soffriva da tempo di problemi psichici. La vittima Giuliana Marini, 70 anni, è stata uccisa con un colpo di fucile sembra di proprietà dell'ex marito che non viveva più con la famiglia. Sono in corso accertamenti per verificare perchè l'arma fosse nella disponibilità del figlio... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.rainews24.rai.it

22.09.2012

Litiga con l'ex moglie e la minaccia sparando un colpo di fucile in aria. Denunciato 60enne. San Lorenzello. L'accusa è minacce ed esplosione di colpi d'arma da fuoco. I carabinieri di Cerreto Sannita hanno anche sequestrato un fucile calibro 12, 58 cartucce, una pistola 7,65 e 6 proiettili, regolarmente detenute. A richiedere l’intervento dei militari è stata la donna impaurita dopo l’ennesimo diverbio per futili motivi, nel corso del quale è stata dapprima aggredita e poi minacciata....LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.ntr24.tv

 

 


Read 0 Comments... >>
 

NEWS - STORIE DI ORDINARIA FOLLIA - 1/15.09. 2012

E-mail Stampa PDF

STORIE DI ORDINARIA FOLLIA 1/15 SETTEMBRE 2012...

OVVERO "CACCIATORI GENTE SERIA"

... in aggiornamento...

Corteo anti-caccia rischioso, la Questura lo vieta

• 14.09.2012 • GROSSETO - Situazione rischiosa niente autorizzazione per il corteo anti-caccia. A comunicarlo Giacomo Bottinelli, responsabile Lav per la provincia di Grosseto: «Poche parole molto esplicite e cariche di significato quelle con le quali il Questore di Grosseto ha negato alla LAV l’autorizzazione a svolgere il corteo pacifico ‘Basta caccia!’ previsto per domenica 16 settembre, giorno dell’apertura, lungo una pubblica strada di campagna a Principina, in zona di piena visibilità e priva di vegetazione: “Non si ravvisano – si legge nella comunicazione – condizioni di ordine e sicurezza pubblica tali da garantire il normale svolgimento della manifestazione” e “la situazione contingente potrebbe mettere a rischio l’incolumità di tutti i partecipanti”.» «La nota del Questore...(leggi tutto alla FONTE: ilgiunco.net)

«Per coerenza chiediamo alle istituzioni di prendere atto del parere della Questura e di dichiarare il coprifuoco in tutte le aree aperte alla caccia per tutto il periodo venatorio – dichiara Massimo Vitturi, responsabile nazionale Caccia e Fauna Selvatica della LAV -, solo così si potrà davvero garantire l’incolumità di tutti quei cittadini che sottovalutando il pericolo potrebbero aggirarsi nelle campagne»...LEGGI TUTTO ALLA FONTE..

 

Non sopporta i ragazzi sotto casa: esplode due colpi in aria

• 11 settembre 2012 • Cesena. A Villa Calabra denunciato un uomo di 56 anni che poi ha inseguito in auto i giovanissimi. Dovrà rispondere di minaccia aggravata ed esplosioni pericolose. - Il vociare di quei ragazzini (tutti minorenni) in strada sotto la sua abitazione non lo sopportava più. Per spaventarli addirittura ha imbracciato un fucile sparando due colpi in aria. E davanti al fuggi- fuggi generale (in motorino) dei giovanissimi, ha perseverato inseguendoli in auto fino a San Giorgio dove ha poi smarrito le tracce.(...)Tranquillamente ha esibito le armi, tutte regolarmente denunciate e dalla camera da letto ha prelevato e consegnato il fucile utilizzato: un monocolpo 'Salvinelli' calibro 32.
...LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.ilrestodelcarlino.it

 

84enne spara in giardino per sc oprire se il fucile funziona ancora. Attimi di panico

• 11 settembre 2012 •  Cesena. L'84enne è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio e denunciato. Pareva lo scenario di una sparatoria e invece, fortunatamente, si trattava di tutt’altro. Un uomo anziano, probabilmente in stato confusionale, è sceso nel giardino del suo condominio armato di uno dei due fucili che deteneva regolarmente e ha esploso un colpo verso il giardino, da distanza ravvicinata...LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.ilrestodelcarlino.it

 

"VENDESI - perché i cacciatori mi sparano dentro casa"

• 10 settembre 2012 • Catania - Cacciatori con tanto di doppiette appostati in giardino dopo un'irruzione già alle prime luci dell'alba, sparano a qualsiasi cosa si muova nella vitta di Cesare Scuderi a Santa Venerina, paesino alle pendici dell'Etna. I proprietari, dopo aver già visto uccidere quattro dei loro gatti e ormai stanchi delle continue irruzioni, stanno pensando di 'arrendersi' e hanno esposto il cartello 'vendesi' dell'immobile accompagnato dalla spiegazione: "perché i cacciatori mi sparano dentro casa".....LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.leggo.it

Gli uccelli ostaggio dei cacciatori

• 09 settembre 2012 •  Campocatino, uno dei siti di più struggente bellezza, al cospetto dell’invalicabile Roccandagia, alto sul versante di Garfagnana che da sulle Apuane, nel cuore del Parco omonimo...(...)oasi della LIPU e mi trovo a scambiare due parole con un volontario dell’associazione. Mi dice che un tempo venivano scolaresche da tutta l’Italia ad osservare e imparare la vita degli uccelli; adesso non più, vista la difficoltà degli istruttori a spiegare a quelle anime innocenti il continuo via vai di cacciatori in piena oasi. Ma come si fa, il sindaco del posto è anche lui cacciatore... LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.ilsecoloxix.it

Paura nel teramano, pallini dei cacciatori sulle case

• 03.09.2012 • Guarda il servizio VIDEO

Uccide stambecco con licenza scaduta, denunciato PRESIDENTE PARCO dello Stelvio

• 1.09.2012 • Il presidente della Provincia autonoma Luis Durnwalder lo aveva autorizzato ad abbattere uno stambecco, ma Ferruccio Tommasi aveva la licenza scaduta da anni. Ecco perché per lui è scattata la denuncia. La difesa: "Non sono stato io a sparare, ma un amico che però è morto durante una battuta"...LEGGI TUTTO ALLA FONTE: www.ilfattoquotidiano.it


Read 0 Comments... >>
 

Raro gregge di mufloni messi all'asta in saldo dalla Regione Campania

E-mail Stampa PDF

Mufloni messi all'asta dalla Regione Campania per far cassa

Da un articolo del Sole 24ore: L'austerità colpisce i mufloni: mantenerli costa troppo, la Regione Campania li mette all'asta
Nemmeno i mufloni si salvano dai tagli di spesa: l'austerità costringe la Regione Campania a mettere all'asta il suo raro gregge di quadrupedi dalle corna ricurve. La notizia arriva perfino sul Telegraph, colpito dalla creatività dell'amministrazione campana nel cercare di fare cassa...Leggi tutto alla fonte: www.ilsole24ore.com


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 1 di 26
Banner