Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Storie di ordinaria follia

Udine: Parco del Torre, è allarme caccia

E-mail Stampa PDF

La gente: pericoloso passeggiare

UDINE. «Camminare nel parco naturalistico del Torre con i fucili puntati oltre a essere un controsenso è anche rischioso per i bambini e i cani che portiamo a passeggiare». Gli amanti dell’aria aperta alla ricerca di un po’ di svago nel parco del Torre, dove è ammessa la caccia e dove sempre più spesso si incrociano con i cacciatori, protestano: «Nel parco del Torre non ci sentiamo più sicuri - sostiene Maria Vidal facendosi portavoce di un malumore diffuso - passeggiare con i fucili puntati può essere pericoloso, chi ci assicura che non parta un colpo o che un cane non venga scambiato per una lepre?».

La convivenza tra cacciatori e i frequentatori del parco a est della città è difficile non a caso il direttore della riserva di caccia di Udine, Silvano Buiatti, raccomanda attenzione e suggerisce ai cacciatori di «passare il più inosservati possibile»... Leggi tutto alla fonte: http://messaggeroveneto.gelocal.it


Read 0 Comments... >>
 

Cacciatori sparano contro una casa

E-mail Stampa PDF

di Nicola Corradini Prima il botto del colpo di fucile. Poi il rumore tintinnante della pioggia di pallini contro la piccola tettoia sull’uscio di casa.

All’interno della bella abitazione nella campagne di Santa Croce di Sermide, la famiglia Masi si è sentita letteralmente finire nel mirino da un paio di cacciatori che fin dalla prime ore del mattino pattugliavano i campi nei dintorni cercando lepri e fagiani. I due si sono spinti troppo vicini alla casa e con un’irresponsabilità imperdonabile per chi imbraccia un’arma hanno sparato verso l’abitazione per non farsi scappare qualche ambita preda. Moglie e marito sono subito andati fuori e hanno trovato i pallini sulla porta di casa dove stava dormendo il cane...Leggi tutto alla fonte: http://ricerca.gelocal.it/gazzettadimantova


Read 0 Comments... >>
 

Spara al fagiano in volo, le scariche di pallini colpiscono un'abitazione

E-mail Stampa PDF

Il cacciatore è stato individuato e multato per aver esploso i colpi a distanza minore di quella prevista dal regolamento

di Cristina Fortunati. ROVIGO - Alla vista del fagiano che si levava in volo non ha saputo resistere. E ha sparato una raffica di colpi a poca distanza di una casa. È successo domenica mattina, giorno di apertura della stagione venatoria, a Oca Marina, in comune di Taglio di Po (Rovigo). Il cacciatore, accompagnato dal suo cane, era arrivato in un piccolo appezzamento di terreno tra un'abitazione e l'argine destro del Po di Gnocca. Il segugio ha scovato il fagiano che ha subito spiccato il volo verso la costruzione che si trova a poche decine di metri. I pallini delle cartucce esplose dall'uomo, però, si sono andati a conficcare nelle pareti esterne della casa. Qui le hanno trovate gli uomini del servizio di vigilanza sull'attività venatoria(...)

... Leggi tutto alla fonte: www.ilgazzettino.it


Read 0 Comments... >>
 

Giallo a San Pancrazio: spari in aria per intimidire. E' scattata la caccia

E-mail Stampa PDF

 

Controlli in tutta la provincia per l'apertura generale

Ravenna, 19 settembre 2011 - CONTROLLI a tappeto della Polizia provinciale e delle pattuglie di guardie giurate volontarie, dalla costa alla collina, per la giornata di apertura generale della caccia. Fin dall’alba sono cominciati a rieccheggiare ovunque tantissimi spari...
... Leggi tutto alla fonte: www.ilrestodelcarlino.it


Read 0 Comments... >>
 

«La Provincia sceglie un ex bracconiere per il direttivo Atc»

E-mail Stampa PDF

CASTELNOVO MONTI (R.E.)- Una nuova polemica scuote l’ambiente venatorio. Al centro del contendere sarebbe il rappresentante indicato dalla Provincia in seno al Direttivo dell’Atc montagna: un cacciatore che in passato è stato oggetto di provvedimenti legati ad attività di bracconaggio.

A segnalare il fatto è l’ecoselettore castelnovese Umberto Gianferrari, che spiega: «Da cacciatore ho chiesto all’avvocato Rossella Ognibene di interessarsi alla cosa...

Leggi tutto alla fonte: http://gazzettadireggio.gelocal.it


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 6 di 26
Banner