Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Storie di ordinaria follia

L'avvertimento: un passero morto per Muraro

E-mail Stampa PDF

 

E' stato trovato venedì notte nel giardino della casa del presidente della Provincia. nessun messaggio. E' la seconda minaccia

TREVISO. Dopo la lettera anonima con due bossoli calibro 45, venerdì il secondo messaggio anonimo al presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro. Dopo dopo mezzanotte, nel giardino di casa, è stato trovato un pacchettino contenente un passero morto.

L'animale era composto dentro una scatoletta, di quelle solitamente utilizzate nei supermarket per gli alimentari. Nessun messaggio e nessuna rivendicazione. Immediato l'allarme ai carabinieri, che hanno prelevato il pacchetto e inviato tutto al Ris per effettuare nuove analisi.

Il ritrovamento, allarga il raggio delle indagini anche all'ambito dei cacciatori......

 

Leggi tutto alla fonte: http://tribunatreviso.gelocal.it


Read 0 Comments... >>
 

La Regione vuole abbattere i lupi "Fanno strage di capre e pecore"

E-mail Stampa PDF

L'assessore all'agricoltura ha chiesto al ministro la possibilità di procedere a un abbattimento programmato.

Nel Cuneese negli ultimi giorni sbranati 82 ovini

di MARCO TRABUCCO - Nella lotta, secolare, tra lupi e pastori Claudio Sacchetto, assessore regionale all'Agricoltura si è schierato con gli uomini. E, dopo aver saputo che negli ultimi giorni un'ottantina tra pecore e capre sono state uccise dai predatori sulle montagne della nostra regione, ha fatto scattare "l'allarme lupi". E ha chiesto al ministero il permesso per avviare un programma di abbattimento programmato dei feroci carnivori. Una richiesta che, bisogna anticipare, difficilmente sarà accolta, ma che è destinata comunque a suscitare polemiche e non solo tra gli animalisti oltranzisti, perché il lupo è una delle specie più protette dalla legislazione italiana e comunitaria. E perché due anni fa il Ministero dell'Ambiente aveva già bocciato una analoga richiesta dell'allora assessore Mino Taricco...

 

 

Leggi tutto...


Read 0 Comments... >>
 

Spari sui naturalisti durante la serata ornitologica nel Parco del Matese

E-mail Stampa PDF
S.Potito Sannitico - La Legambiente del Matese ha denunciato un grave episodio avvenuto durante la serata ornitologica organizzata nel territorio del Parco Regionale del Matese presso Cusano Mutri. Il Centro Educazione e Documentazione Ambientale della Legambiente del Matese ha organizzato sabato scorso 9 luglio una serata di ricerca naturalistica nel Parco del Matese , per censire la presenza dell'Ululone appenninico (una piccola rana) e dei rapaci notturni. Dopo la presentazione dell'evento a S.Potito Sannitico, alla presenza del Presidente Pino Falco e dei naturalisti partecipanti, il gruppo di ricerca si è recato a Cusano Mutri, area scelta per l'intervento pe r le sue particolari caratteristiche territoriali. Qui, nel piazzale di fronte al cimitero del centro sannita, in un'area in cui non si vedevano abitazioni vicine, intorno alle ore 22.00, sono stati lanciati dei richiami artificiali con il verso di uccelli, della durata di circa 2 minuti, a cui è seguito un primo botto che è sembrato casuale. Alla seconda serie di richiami, sono seguiti subito dopo poi due spari, chiaramente esplosi in aria da un fucile da caccia...
Leggi tutto alla fonte: www.casertanews.it

Read 0 Comments... >>
 

Enna. 2009: Aveva sparato al figlio con fucile da caccia

E-mail Stampa PDF

Revoca dei domiciliari, torna in carcere

Ordine di arresto e ripristino della misura cautelare in carcere, emanato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna (...) poiché ritenuto dal Tribunale del Riesame di Caltanissetta, non idoneo il regime degli arresti domiciliari a soddisfare l’esigenze cautelari, inerente la presunta commissione del reato di tentato omicidio ai danni del figlio nel 2009 (...) a seguito di un acceso diverbio(...) esplodeva all’indirizzo del giovane un colpo di fucile caricato a pallini, senza però attingere la vittima che riusciva a deviare il colpo spingendo lontano da sé le canne del fucile.
(...)Pertanto,procedevano a trarre in arresto il M. per il reato di tentando omicidio, sottoponendo a sequestro le armi ed il munizionamento che l’uomo legittimamente deteneva. Il successivo vaglio dell’Autorità Giudiziaria, disponeva per il M. la misura cautelare della custodia in carcere...Leggi tutto...

Fonte: www.vivienna.it


Read 0 Comments... >>
 

Torino, spara a cinghiale ma colpisce ragazzo in cortile scuola: denunciato cacciatore

E-mail Stampa PDF

Torino, 6 lug. - (Adnkronos) - Un ragazzo di 19 anni e' stato ferito di striscio al volto, mentre si trovava nel cortile della sua scuola, dalla scheggia di una pallottola sparata da un cacciatore che inseguiva un cinghiale. E' successo questa mattina poco dopo le 9 sulla collina torinese.

Il cacciatore, un uomo di 75 anni, si trovava nel bosco vicino a Pino torinese dove era stato consentito l'abbattimento preventivo di alcuni cinghiali. Probabilmente senza accorgersene ha sconfinato dall'area di caccia mentre inseguiva un cinghiale arrivando nei pressi dell'Istituto scolastico ''casa di carita' Arti e Mestieri'', su strada del Traforo del Pino a Torino.

Il ragazzo, di origini marocchine, e' stato medicato all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino e non e' in gravi condizioni. Sul posto e' intervenuta la polizia di Torino che ha sequestrato le armi al cacciatore che e' stato denunciato per lesioni colpose. Fonte: Adnkronos


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 8 di 26
Banner