Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Storie di ordinaria follia

RIETI Nonnino un po' nervoso minaccia la figlia

E-mail Stampa PDF

RIETI Nonnino un po' nervoso minaccia la figlia

La tragedia familiare è stata sfiorata a Rivodutri e i carabinieri hanno denunciato O.C., 89 anni, pensionato di Poggio Bustone. L'uomo, dopo aver minacciato la figlia per telefono a causa di vecchi rancori, si era recato a Rieti, dove la donna risiede, portando con sè un fucile da caccia e 2 cartucce, tutto regolarmente detenuto, con l'intento dichiarato di spararle. Il pensionato, alla vista dei militari, appostatisi sotto casa della figlia, desisteva dal proprio intento facendo rientro a casa dove è stato rintracciato dai militari che gli hanno sequestrato arma e munizioni.  Fonte: www.iltempo.it


Read 0 Comments... >>
 

Delitto Carosino: disposta perizia psichiatrica su omicida

E-mail Stampa PDF

Una perizia psichiatrica per capire se l’omicida era capace di intendere e di volere al momento dell’assassinio. E’ stata disposta dal giudice per l’udienza preliminare su Gianni Scaglioni, il pensionato di 79 anni che lo scorso anno ad Ottobre ha ucciso il suo medico curante Claudio Carosino, 59 anni, di Busseto, sparandogli al petto con un fucile.

La perizia sarà assunta con la forma dell’incidente probatorio (ancora da fissarsi la data) ed è stata richiesta dal pm Francesco Gigliotti e dai legali di parte civile che rappresentano la famiglia Carosino... Leggi tutto alla Fonte: www.telesanterno.com

ARTICOLI CORRELATI: www.vittimedellacaccia.org


Read 0 Comments... >>
 

Bussa alla porta di una casa per vendere la merce: ambulante cacciato a fucilate

E-mail Stampa PDF

L'episodio a San Giorgio in Bosco: l'immigrato, con regolare licenza, è stato preso a bastonate e poi minacciato con l'arma

PADOVA - Voleva soltanto vendere calzini e magliette, ma è stato percosso con una scopa e minacciato con un fucile. Drammatica esperienza l'altro giorno per C.N., un venditore ambulante nigeriano di 35 anni.

L'immigrato, residente a Padova e con regolari autorizzazioni per svolgere la sua attività, è andato a San Giorgio in Bosco a proporre porta a porta la sua merce. Di porte sbattute in faccia ne avrà ricevute molte, ma quanto gli è capitato a San Giorgio ha dell'incredibile.

Il venditore ha suonato il campanello dell’abitazione di L.C., 57 anni e gli ha proposto l'acquisto della sua merce. Il 57enne, infastidito dalla presenza del venditore ambulante, ha cominciato ad offenderlo persantemente. Non contento, l'ha spintonato e afferrata la scopa che teneva in cucina lo ha picchiato con il manico. Il nigeriano, dolorante, è riuscito a scappare e si è rifugiato nella casa dei vicini del suo aggressore.

L'incubo sembrava finito. Ma il cinquantasettenne, in preda ad un’ira spropositata, è rientrato in casa, ha impugnato un fucile da caccia calibro 12 regolarmente detenuto, e ha scaricato una rosa di pallini in aria. Qualcuno del vicinato, udendo lo sparo, ha chiamato il 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Norm di Cittadella. L.C. è stato accompagnato in caserma. È stato denunciato per minaccia aggravata ed esplosioni pericolose. Lo schioppo è stato sequestrato. di Cesare Arcolini - Fonte: www.gazzettino.it

SULL'ARGOMENTO, 4.07.2011: SAN GIORGIO IN BOSCO. Protesta animalista contro Lino Campagnolo, il cacciatore che venerdì scorso ha litigato e poi sparato...Fonte: http://mattinopadova.gelocal.it

 


Read 0 Comments... >>
 

Banchetto con orso, Nas bloccano piatti

E-mail Stampa PDF

(ANSA) - TRENTO, 3 LUG - La carne di orso alla festa della Lega Nord in Trentino non si puo' mangiare, perche' i Nas dei carabinieri ne hanno bloccato la vendita. Manca infatti il certificato d'importazione della carne dalla Slovenia. A spiegare l'accaduto e' il leghista Enzo Erminio Boso, gia' senatore e parlamentare europeo. 'E' Roma che ce li ha mandati - ha detto alla festa - e sono venuti da Vicenza'.

Fonte: www.ansa.it


Read 0 Comments... >>
 

Caccia grossa nei giardini di corso Carbonara Abbattuta una femmina e i suoi sette piccoli

E-mail Stampa PDF

A mezzogiorno, nei giardini vicino alla scuola media Don Milani, alle panchine e alla fermata dei bus. La Polizia provinciale ha abbattuti sulla strada una grossa femmina con sette esemplari giovani intorno ai venticinque chili di peso ciascuno. Gli anmali sono stati poi consegnati alle associazioni di volontariato

di Bruno Persano - Fonte: http://genova.repubblica.it - Una battuta al cinghiale nei giardini di corso Carbonara. Gli agenti della Polizia Provinciale hanno catturato ed abbattuto una grossa femmina di cinghiale con sette esemplari giovani. Vicino alla scuola media Don Milani e ad una materna, veri e propri cacciatori metropolitani, gli uomini armati hanno costretto la nidiata insieme alla madre a rifugiarsi tra due cancelli e il costone di collina che sfiora la carreggiata e quando gli animali non avevano più possibilità di fuggire, i fucili hanno esploso gli otto colpi mortali. Non lontano dalla panchine, vicino alla fermata dei bus. ...Leggi tutto...

 

 


Read 0 Comments... >>
 


Pagina 9 di 26
Banner