Il lupo torna a essere una preda (ma quei fucili sono un errore)

Mercoledì 27 Luglio 2011 15:07
Stampa

Il lupo torna a essere una preda (ma quei fucili sono un errore)

Voto alla Camera: caccia possibile se attaccano bestiame - L'etologo: bisogna fare programmi su lunghi periodi e imparare a conviverci


Di DANILO MAINARDI - La commissione Agricoltura della Camera ha approvato martedì all'unanimità un documento ove si consentirebbe, se diventasse legge, l'abbattimento dei lupi «per prevenire danni importanti al bestiame».

Tutti d'accordo: un documento bipartisan. Tutti d'accordo, però, all'interno della commissione, ma non tra gli studiosi di ecologia e tra i difensori, questi in un'ottica animalista, dello splendido e prezioso predatore. Si sono subito fatti sentire, e assai criticamente, il presidente della Lipu Fulvio Mamone Capria («È scioccante leggere che il principale problema per l'agricoltura italiana sia il lupo, definito un "terrore", con una criminalizzazione inaccettabile») e il consigliere nazionale dell'Enpa, l'ente nazionale per la protezione degli animali, Annamaria Procacci («I danneggiamenti imputabili ai lupi valgono appena cinquantamila euro in tutto il territorio nazionale»). Altre voci dissenzienti certo non mancheranno nei prossimi giorni.

Occorre dire, a commento, che il documento ancora una volta sottolinea la non volontà, oppure forse l'incapacità politica, di affrontare un problema della natura...

Leggi tutto alla fonte: www.corriere.it

 

QUI L'APPELLO - PARTECIPA - SCRIVI COSA PENSI A CHI HA VOTATO QUESTO TESTO

 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.