Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Da Jurka a Daniza: le vittime di Life Ursus

E-mail Stampa PDF

AGGIORNAMENTO 11.09.2014

ORSI (e non solo..) AD USO E CONSUMO DEI CAPRICCI DI UNA SOCIETA' VIZIATA E RESPONSABILE DEL DEGRADO. VERGOGNA

MORTA DANIZA DURANTE LA CATTURA!

FERMATE QUESTI SCELLERATI PROGETTI!!!! NON SIAMO PRONTI, SOLO INCOMPETENTI........

IL PICCOLO COL RADIOCOLLARE IL PROSSIMO BERSAGLIO, SE NON SI STROZZA PRIMA CRESCENDO.... INCOMPETENTI E CINICI.

E LE INDAGINI SULL'"AGGRESSIONE" A CHE PUNTO SONO??? iN QUALI TASCHE SON FINITI I SOLDI DI LIFE URSUS?? QUAL'ERA IL PROTOCOLLO IN QUESTI CASI?

FONTE: http://www.youanimal.it/daniza-morta-durante-la-cattura-cuccioli-a-rischio/#sthash.KgEVHAQB.dpuf

Da Jurka a Daniza: le vittime di Life Ursus

di Margherita D'Amico - Quanti orsi reintrodotti in Trentino grazie allo scellerato progetto Life Ursus hanno finora aggredito seriamente e gratuitamente l’uomo? Parrebbe nessuno.
Quante persone in Italia, durante le sessanta giornate di pratica venatoria effettiva dell’ultima stagione, 2013-2014, (dati dell’Associazione Vittime della Caccia che ogni anno redige puntuali dossier, ignorati dal Governo, in base agli articoli ricavati da stampa locale), sono state colpite da fucili da caccia? 105, di cui 80 feriti e 25 morti: 11 di questi ultimi erano civili del tutto estranei all’hobby di uccidere.

Allora, se per un graffio inferto secondo un racconto piuttosto contraddittorio, l’orsa Daniza dev’essere catturata e imprigionata, e i suoi cuccioli abbandonati all’abbraccio letale dell’inverno, quali contromisure ci suggerisce la pericolosità di 600mila cacciatori che fra qualche settimana ricominceranno a spargere piombo in ogni angolo verde del nostro Paese?

Quanto ci è toccato ascoltare negli ultimi giorni ha dato ennesima riprova dell’incompetenza di quegli amministratori che (confortati da un parere dell’Ispra) avallano la persecuzione di Daniza e figli ma, al contempo, vogliono garantire la costosa follia di ripopolare il Trentino di plantigradi.

Si dà per oro colato il volubile racconto di un uomo che si sarebbe appostato a spiare una madre (iniziativa tanto stupida quanto rischiosa) e l’indice si punta dunque sull’animale selvatico che si comporta secondo natura, anziché mettere subito in discussione la proterva reimmissione di orsi in un territorio troppo antropizzato e niente affatto disposto ad accoglierli.

A seguito di un presidio che si è svolto stamattina (22 agosto ndr) a Roma davanti al Ministero dell’Ambiente alcuni attivisti sono stati ricevuti da rappresentanti dell’istituzione.
“Abbiamo incontrato, assieme ad altri funzionari, l’avvocato Paolo Grasso, vice-capo di gabinetto del ministro Galletti... ”LEGGI TUTTO ALLA FONTE: Repubblica/ilrichiamo-della-foresta

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner