Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Caccia: il primo morto seriale tra i non-cacciatori? Lasciate fuori chi di piombo non ne vuol sapere!

E-mail Stampa PDF

COMUNICATO STAMPA

Associazione Vittime della Caccia

16 novembre 2010

Caccia: il primo morto seriale tra i non-cacciatori? Lasciate fuori chi di piombo non ne vuol sapere!

E’ il grido dell’Associazione Vittime della Caccia, a fronte della lunga lista di morti e feriti in soli due mesi e mezzo di stagione venatoria.

Un’altra vittima della caccia, questa volta un cercatore di funghi in provincia di Arezzo, riapre drammaticamente il problema della sicurezza e del livello di pericolosità dell’esercizio venatorio nel nostro Paese. Ad oggi, in ambito venatorio ci risultano 16 i morti per armi da caccia e ben 41 i feriti, di cui 10 sono coloro che non ne vogliono sapere di armi, piombo e sangue!

Omicidi e ferimenti seriali risultano ai media come 'incidenti', ma come possono essere considerati incidentali la morte e il ferimento in serie di persone che a caccia non ci vanno ma di caccia muoiono?!” così, l’Associazione Vittime della Caccia attraverso il suo portavoce Maurizio Giulianelli, esprime cordoglio alla famiglia della vittima e ribadisce che “non è più tollerabile la fatalità che si attribuisce a questi fatti di cronaca nera.

Il diffuso allarme sociale e la violenza insita nell’esercizio venatorio, sono alla base del rifiuto della caccia da parte della maggioranza degli italiani” segue Maurizio Giulianelli, che conclude: “è riduttivo e fuorviante, assimilare questa drammatica realtà alla logica dell’ineluttabile, così come continua a sostenere il mondo venatorio.

La sola verità inconfutabile” conclude il portavoce “ è che chi vive in campagna o si muove tra la natura durante la stagione di caccia, rischia… rischia realmente di diventare un bersaglio e di perdere la vita!” .

Maurizio Giulianelli, Ufficio stampa Associazione Vittime della Caccia -  e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner