Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

MANIFESTO CONTRO LA CACCIA 2011

E-mail Stampa PDF

ANIMALISTI ITALIANI – ASSOCIAZIONE VITTIME DELLA CACCIA – ITALIA NOSTRA – LAC – LAV


NO ALLA CACCIA – OIPA - VAS

 

MANIFESTO CONTRO LA CACCIA 2011


La caccia causa milioni di vittime ogni anno. Animali ammazzati, per il solo gusto di uccidere, con le armi fabbricate dalle stesse industrie che armano anche gli eserciti regolari e irregolari di tutto il mondo.

Le guerre causano milioni di vittime ogni anno.

Aldo Capitini, padre della nonviolenza in Italia e fondatore 50 anni fa della Marcia Perugia-Assisi, credeva nell’imperativo “non uccidere” anche per gli animali, un passo fondamentale per vivere un mondo libero dalle guerre, da tutte le guerre.

L’Umbria, la Regione italiana con la più alta densità di cacciatori, è soprattutto la terra di San Francesco che chiedeva amore e rispetto per tutti gli esseri viventi.

Quest’anno la Marcia Perugia-Assisi, domenica 25 settembre, pochi giorni dopo l’apertura della stagione di caccia, grazie agli organizzatori porterà un messaggio di pace e rispetto anche per gli animali.

Per un Pianeta vivibile per tutti gli esseri viventi, per un aumento della tutela degli animali selvatici. Contro le proposte di aumentare i giorni e i luoghi di caccia, di diminuire le già tenui sanzioni contro la caccia illegale, di abbassare la tutela delle aree protette e la difesa della natura.

Per questo, contro tutti i tipi di caccia, all’uomo e agli animali, saremo alla Marcia Perugia-Assisi.

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner