Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cs.Un altro bambino condotto a caccia: ridotto in fin di vita da un colpo di fucile in testa

E-mail Stampa PDF

COMUNICATO STAMPA - Associazione Vittime della caccia - 11.11.2012

Domenica 11 Novembre 2012 - Nuoro - Un altro bambino condotto a caccia: ridotto in fin di vita da un colpo di fucile in testa.


Nuoro, intorno alle 10 di questa domenica mattina, un 12enne è stato gravemente ferito alla testa da un proiettile, pare partito dall'arma dello zio, durante una battuta di caccia nelle campagne di Irgoli, frazione di San Michele, in Baronia. Il colpo di fucile è stato esploso inavvertitamente dall'uomo, un carabiniere 64enne in pensione. Il proiettile ha centrato la parte sinistra del cranio: è stato trasportato in elicottero all'ospedale San Francesco di Nuoro, il ragazzo pare sia in fin di vita. Ancora da ricostruire nei dettagli la dinamica del fatto. Fonte: leggo

Non c'è da aggiungere niente altro ai fatti di sangue che oramai si succedono sistematicamente dall'inizio della stagione venatoria. Ogni altro commento oltre ai crudi numeri è superfluo.

Solo una parola: VERGOGNA

6 i BAMBINI VITTIME DI ARMI DA CACCIA, 3 morti e 3 feriti

18 MORTI e 58 FERITI = 76 VITTIME in totale

di cui 20 VITTIME tra la GENTE COMUNE (5 morti e 15 feriti)

56 tra i CACCIATORI (13 morti e 43 feriti)

 

Ufficio Stampa Assciazione Vittime della caccia - www.vittimedellacaccia.org - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

*la pubblicazione dei dati raccolti dall'Associazione Vittime della caccia, implica obbigatoriamente la citazione della fonte stessa. Grazie*

AGGIORNAMENTI:

MORTO IL BAMBINO FERITO ALLA TESTA.

http://www.lastampa.it/2012/11/14/italia/cronache/morto-il-dodicenne-ferito-durante-la-battuta-di-caccia-38t3Qv5jjDpoqYD33PiSEM/pagina.html

Comments

avatar Stelvio Sciuto
+1
 
 
Il dodicenne colpito da una fucilata durante una battuta di caccia, è morto. Quest'anno, fino ad ora, c'è stata una vera STRAGE di persone uccise da quello che si ostina a considerare uno SPORT, nonostante il CONI abbia da tempo estromesso questa incivile attività dal suo elenco. E, dato che ci siamo, nella pagina http://www.vittimedellacac cia.org/ , c'è pure un riferimento al PD che SOSTIENE LA CACCIA E I CACCIATORI: il Bersani chiede perfino i VOTI a questi irresponsabili nemici degli animali e dell'Ambiente (leggete attentamente la pagina). Questo conferma quello che ho sempre pensato e detto: i veri responsabili di questa deleteria scelta di mantenere in vita questa ODIOSA, DANNOSISSIMA, MORTALE pratica, sono I POLITICI i quali, forti della superficialità e dell'ignavia di gran parte degli italiani, continuano a ignorare COLPEVOLMENTE chi li accusa di essere I VERI RESPONSABILI DI UNA SITUAZIONE AL LIMITE DELLA DELINQUENZA nuda e cruda.
Ormai, vergogna più - vergogna meno, non m'illudo che qualcosa cambi SE NON IN PEGGIO! Ma lasciatemi dire, almeno in questo piccolo contesto, che sono SCHIFATO al massimo grado di una situazione che vede trionfare alla grande il male sul bene, dove vengono incensati e riveriti i farabutti della peggior specie e disprezzati coloro che vorrebbero un mondo più pulito e più giusto. Ma quando gli italiani diverranno un Popolo davvero intelligente e rispettabile? Quando si darà credito a chi è ONESTO e non agli SPREGEVOLI PAROLAI che fanno il bello e cattivo tempo a loro esclusivo piacimento, giocando d'astuzia ai danni dei sostenitori del "chi ha avuto, ha avuto, avuto"? Quando si imparerà a sostenere chi lo merita, anche se si esprime in modo incerto o, comunque, "sgradevole" senza tener conto di ciò che fa e che dice? Ma perché dobbiamo arrivare alla "giustizia sommaria", alle forche, alla rivolta del Popolo (che senz'altro ci sarà, di questo passo) quando possiamo fin d'ora aiutare chi dimostra di dire il VERO, magari con un linguaggio non gradito ai soliti "perbenisti" delle chiacchiere, dando invece la propria adesione a disonesti, corrotti e furbacchioni?
avatar Achille Mauro Porcheddu
+1
 
 
Mi chiedo quanto possa valere una vita, per un uomo che esercita uno Sport dove l'uccidere ...è un gioco,
e si vince se si uccide di più !

Non credo che una società "NORMALE" possa consentire di UCCIDERE per gioco: NESSUN ESSERE VIVENTE !
UCCIDERE ...per GIOCO....non è uno sport, è solo UCCIDERE.

Non si dovrebbe insegnare a un BAMBINO di 12 ANNI.....che UCCIDERE è UN GIOCO;
senza insegnargli che "MORIRE" per gioco.....NON HA SENSO !
Ai Bambini bisogna insegnare ...solo le meraviglie della VITA....di tutte LE VITE !

All'inizio ho provato molta rabbia verso il Padre del Bimbo !
Ma ora che c'è un nuovo angelo che ci aiuterà nella nostra vita;
non posso che condividere il DOLORE di un padre che ha perso il proprio figlio !

Sono vicinissimo al dolore dei genitori del nuovo angelo.
Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner