Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cs.Uccidi 3 volpi, 1 capriolo in premio-la svendita degli animali selvatici in provincia di Reggio Emilia

E-mail Stampa PDF

Legambiente Val d'Enza - Associazione Vittime della caccia - Amici della Terra

Comunicato stampa

Uccidi 3 volpi 1 capriolo in premio - La svendita degli animali selvatici in Provincia di Reggio Emilia continua!

“Scaldate i fucili e venite a Reggio Emilia: grandi offerte”, “Vendesi cervi prezzi modici”, “Ammazza 3 volpi e avrai la possibilità di uccidere bambi”.

Ecco tra un po' potremmo vedere simili campagne pubblicitarie che almeno avrebbero il pregio della trasparenza.

Dopo il listino prezzi dell'ATCRE4 per accaparrarsi la possibilità di uccidere un cervo reggiano ci è stato recapitato un nuovo volantino questa volta è l'ATCRE3 che sembra fare “il 3 x 1”: ogni 3 volpi uccise il prode selettore può uccidere un capriolo cucciolo o una femmina.

Quando abbiamo letto il volantino subito abbiamo pensato ad uno scherzo, poi ci siamo preoccupati: come si può gestire la vita di migliaia di esseri viventi in questo modo? Dov'è la sensibilità che dovrebbe essere una delle peculiarità dell'essere umano?

Ciò che ci lascia però ancora più allibiti è che il TAR Emilia Romagna il 7 novembre 2012 ha sospeso la delibera provinciale del 10 luglio 2012 fatta dalla Provincia di Reggio Emilia proprio per la prosecuzione del piano di controllo della volpe, l'ordinanza ha anche portato motivazioni forti e ha condannato la Provincia di Reggio Emilia “al pagamento in favore delle associazioni ricorrenti delle spese della presente fase cautelare, che liquida in € 2.000 oltre accessori di legge se dovuti”. La sentenza del TAR è prevista per il 23 ottobre 2013. Che fine ha fatto questa sentenza?

Abbiamo chiesto spiegazioni alla provincia che a nostro avviso è la complice di queste stragi di animali, quale atto concreto è stato fatto in questi anni per difendere gli animali e arginare la caccia? Cosa succederà con il nuovo piano venatorio? Le poche oasi saranno ridotte? Si faranno altri omaggi ai cacciatori?

Non ci vengano poi a dire che lo fanno per il bene della specie, dell'ambiente e dell'agricoltura. A nostro avviso qui si sta giocando con la vita degli animali. E continuiamo a ritenere che vi siano anche forti interessi economici, avere i bilanci degli ATC è un'impresa omerica, in Provincia di Reggio Emilia saranno uccisi oltre 6324 caprioli e 612 daini, ricordiamo che i corpi rimangono ai selettori/cacciatori, per ora ignoto il numero dei cervi, che però ATCRE4 ha già messo in vendita.

Legambiente Val d'Enza – Presidente Clizia Ferrarini

Associazione Vittime Caccia – Presidente Daniela Casprini

Amici della Terra – Avvocato Rossella Ognibene

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner