Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cs.CACCIA: BOLLETTINO DI GUERRA OTTOBRE 2017

E-mail Stampa PDF
Associazione Vittime della caccia - COMUNICATO STAMPA 31 OTTOBRE 2017

CACCIA: BOLLETTINO DI GUERRA OTTOBRE 2017

44 VITTIME di armi da caccia e cacciatori, (4 i morti e 7 i feriti tra i non cacciatori, tra cui una bambina),

27 i feriti 17 i morti in totale.

Numeri e persone. La caccia è antispecista, non risparmia nessuno, neppure i propri simili.
In neppure un mese e mezzo di attività venatoria è già strage.

Non a caso sono proprio le regioni che hanno liberalizzato la caccia in varie forme a registrare il maggior numero di vittime: Toscana, Lombardia, Veneto e Liguria.

Per quanto ancora? Le istituzioni non solo tacciono ma anzi continuano a favorire normative sempre più permissive con la scusa di una pianificazione demografica delle specie considerate nocive, come i cinghiali per esempio.

Dalla statistica infatti emerge chiaramente che è proprio la caccia al cinghiale, che prevede l'uso di armi con gittate di chilometri, a determinare gran parte dei casi di ferimento e morte non solo dei cacciatori ma anche dei malcapitati estranei alle battute di caccia.

Il problema non sono i cinghiali, ma i cacciatori che li hanno immessi da decenni e continuano ad allevarli.

A fronte dell'ennesimo bollettino di guerra, dove le vere vittime sono soprattutto "civili" ed animali, l'Associazione Vittime della caccia denuncia la mancata adozione di metodi incruenti per il contenimento di specie selvatiche da parte del governo, per altro previste per legge.

Leggi non applicate dalle istituzioni ma previste già dal 1992 con la 157 soprattutto in termini di sicurezza relativamente alle gittate dei fucili a canna rigata (impiegati per la caccia grossa) che stanno determinando quanto si prevedeva da tempo: una escalation di sangue e dolore che colpisce tutti, non solo chi è causa di "incidenti" a caccia, purtroppo.
Associazione Vittime della caccia

Nb. Il criterio di ricerca adottato prevede il solo conteggio dei casi con vittime (morti e feriti) a causa di detonazione di armi da caccia e/o ad opera di cacciatori.

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner