Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

COMUNICATO PER I GIORNALISTI PRECISAZIONE SUI DATI

E-mail Stampa PDF

06.10.2018 - COMUNICATO PER I GIORNALISTI - ATTENZIONE PREGO

PRECISAZIONE SUI DATI DELL'ASS.VITTIME DELLA CACCIA

AVC, in merito alla pubblicazione dei dati su morti e feriti per armi da caccia da parte dei giornalisti, nello specifico di alcuni articoli che mal interpretavano le cifre pubblicate sul nostro sito internet e diffuse dai nostri comunicati stampa,ritiene doveroso e necessario indicare come unica fonte AVC quanto riportato dal sito stesso.

Si invitano i giornalisti e gli interessati ad osservare con attenzione i numeri, la loro classificazione e i criteri di ricerca con cui sono stati raccolti ed elaborati, per una corretta ed affidabile comunicazione.

- Per portare un esempio, quando si parla dell'entità delle vittime in 11 stagioni venatorie, non si intende quanto accaduto in 12 mesi l'anno per 11 anni, bensì nei 5 mesi di ogni stagione venatoria (settembre/gennaio) per gli 11 anni conteggiati. Lo stesso vale per i Dossiers, non riguardano i fatti di 12 mesi, bensì quelli della stagione venatoria, ovvero 5 mesi circa.

- Appare inoltre ancora poco chiara ad alcuni la differenza tra Ambito Venatorio ed AMBITO EXTRAVENATORIO: quest'ultimo concerne tutti quei LUOGHI dove sono accaduti i fatti di cronaca, al di fuori delle battute, con l'uso di armi da caccia e/o per mano di chi la esercita. Un'importante focus che permette di individuare aspetti critici dal punto di vista della pubblica sicurezza e la detenzione delle armi da caccia, che trascendano dall'ambito strettamente della battuta venatoria.

- Non tutti gli anni siamo riusciti a produrre una sintesi dei dati relativi ai fatti di cronaca sudddetti, ma accaduti al di fuori delle stagioni venatorie, ovvero nell'arco di TEMPO compreso tra la fine di una canonica stagione venatoria e l'inizio della successiva, raccolta che denominiamo EXTRA-STAGIONE VENATORIA (1 febbraio/31 agosto). E' comunque disponibile quella relativa al periodo EXTRA-STAGIONE VENATORIA 2018.

- Ultimo ma non certo in ordine di importanza, il concetto di VITTIMA. In altre circostanze estranee alla caccia, riteniamo comunemente vittima una donna abusata, un bambino bullizzato, un ferito in auto, ecc, al pari di una persona FERITA dall'arma di un cacciatore. Pertanto quando parliamo di vittime, ci riferiamo al numero totale di MORTI E FERITI PER ARMI DA CACCIA, non mancando di specificare distintamente le due voci.

- A scanso di equivoci, lo ripetiamo ancora: Tra i principali CRITERI DI RICERCA adottati, dalla raccolta dei dati sulle vittime per armi da caccia, escludiamo da sempre i casi di infarti, cadute o altri cause che non siano le armi da caccia. Sono altresì esclusi i casi di suicidio con armi da caccia, salvo se trattasi di minori. Le armi da caccia usate in ambito criminale (salvo se per mano di chi esercita la caccia)  non rientrano tra i casi di cronaca raccolti/conteggiati.


Si ringrazia per una attenta comunicazione dei nostri dati, che si ricorda essere di libera fruizione a condizione di citarne la fonte, nel rispetto del nostro lavoro.

Grazie  ASSOCIAZIONE ITTIME DELLA CACCIA

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner