Associazione Vittime della caccia

organizzazione di volontariato senza fine di lucro ai sensi della Legge 266-91

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cs.AVC: TAR e Consiglio di Stato ci danno ragione

E-mail Stampa PDF

Associazione Vittime della caccia - Comunicato stampa 08.12.2018

Cs.AVC: TAR e Consiglio di Stato ci danno ragione.

Il CdS. -  per il calendario venatorio della Sardegna - e il TAR - per la provincia di Alessandria - ci danno ragione

Calendario Venatorio SARDEGNA: Accolto in Consiglio di Stato il ricorso di Ass.Vittime della caccia ed Earth per la mancata previsione del carniere stagionale per Beccaccino e Mestolone.
Su ricorso reg.gen.n.8617/2018 - il CdS accoglieva l'appello dell'Ass.Vittime della caccia ed Earth, rappresentate e difese dall'avvocato Massimo Rizzato, in merito alle previsioni di carniere stagionale del Calendario venatorio per le specie Beccaccino e Mestolone, ribaltando la decisione del Tar Sardegna (Sezione Prima - n. 00309/2018).

Il Tar infatti aveva accolto la tesi della Regione, secondo la quale la previsione del carniere stagional,e prevista dalla legge sarda, era rispettato (facendo la moltiplicazione tra le giornate di caccia e il carniere giornaliero, prevedendo così il massimo del tetto cacciabile).

Il Consiglio di Stato ha invece affermato che la Regione è tenuta a specificare esplicitamente il numero di capi cacciabili stagionalmente e non ometterlo come ha fatto.

-oOo-

Provincia di ALESSANDRIA: Programma di controllo della specie CINGHIALE anno 2018 (Decreto n. 56 del 29 marzo 2018): Abbiamo impugnato questo Decreto n quanto era stato emesso senza preventivo parere ISPRA in violazione della Legge157\92. La Provincia ha obiettato motivando che per il piano degli ungulati, Ispra aveva già emesso parere favorevolei il 15/7/2013 (!), nell’ambito del procedimento conclusosi con l’adozione del “Regolamento per l’attuazione del piano di controllo della specie cinghiale” (relativamente al periodo 2013/2018), approvato con deliberazione C.P. n. 22 del 23/9/2013.

Il Tar ci ha dato ragione in quanto a seguito di ogni piano deve esser chiesto il parere Ispra, non essendo sufficiiente un parere datato.

Associazione Vittime della caccia - 08.12.2018

 

Comments

Per poter lasciare o leggere i commenti bisogna essere iscritti.
 

Commenti Facebook

Da questo semplice form potrete collegarvi direttamente al vostro account su facebook.

Banner